martedì , 17 ottobre 2017
Home » BMW Serie 5 » BMW Serie 5 E60: Lady Hawke

BMW Serie 5 E60: Lady Hawke

BMW Serie 5 E60
BMW Serie 5 E60 LCI 2008

BMW Serie 5 E60: Lady Hawke, parafrasando il titolo di un film del 1985 dove la bella Michelle Pfeiffer si trasformava in un falco, la nostra Serie 5 E60 è pronta a afferrare la strada

BMW Serie 5 E60: Lady Hawke, parafrasando il titolo di un film del 1985 dove la bella Michelle Pfeiffer si trasformava in un falco, la nostra Serie 5 E60 è pronta a afferrare la strada. Il design della BMW Serie 5 E60 – realizzato dalla matita dell’italiano David Arcangeli – sotto la supervisione di Chris Bangle, è stato uno degli aspetti più controversi. Una Serie 5 molto diversa dall’animo rassicurante e classico della Serie 5 E39 realizzata da Nagashima. Nonostante ciò, è riuscita ad imporsi per le sue indubbie caratteristiche tecniche e per i suoi contenuti innovativi.

Con questa BMW Serie E60, chiudiamo il cerchio delle BMW Serie 5, dopo esser partiti dalla Serie 5 E12, passando per la Serie 5 E28, la Serie 5 E34 e l’immortale BMW Serie 5 E39.

Estetica a parte, che è sempre stata – come abbiamo accennato – una croce e delizia della E60, gli avanzamenti tecnologici che ha presentato, anche rispetto all’acclamata E39, sono inappuntabili. Dietro quel suo sguardo da “Falco” si celano uno Sterzo Attivo, la tecnologia head-up display, il cruise control attivo, il Voice Control ed il debutto sulla classe media dell’innovativo sistema iDrive.

Addio plancia Driver Oriented

Secondo il Product Manager del progetto E60, Alfred Klomfass-Boek, l’obiettivo per l’interno della BMW Serie 5 E60 era stato quello di essere meno focalizzato sul conducente, al fine di coinvolgere il passeggero. Questo gli avrebbe consentito di avere maggior personalizzazione sulla gestione del sistema audio e di navigazione.

La Serie 5 E60 è stata lanciata nel 2003 con carrozzeria Berlina, mentre l’immancabile Touring (E61) è stata introdotta l’anno successivo. La E60 è stata anche la prima Serie 5 ad utilizzare motore a benzina turbocompresso e molti nuovi sistemi di sicurezza attiva avanzati. Tra questi ricordiamo i fari adattivi, il sistema Night Visione, i poggiatesta attivi anti-colpo di frusta ed il Lane Departure Warning.

Alla fine, la BMW Serie 5 E60 era più lunga, più larga e più spaziosa rispetto alla sua progenitrice. Le sue dimensioni, insieme con le sue caratteristiche e le cifre globali di performance, l’hanno resa una vettura di grande successo nel suo segmento. Inoltre, seppur con la presentazione nel 2009 della nuova Mercedes-Benz Classe E W212, la Serie 5 E60 non ha subito flessioni nelle vendite, ma ha anche beneficiato di un facelift due anni prima.

About Michele Picariello

Ingegnere Meccanico con la passione per la scrittura. Si dedica da tempo alla ricerca di informazioni tecniche e commerciali per il mondo BMW e le realtà ad esso connesse.

Vedi anche

Video: BMW M3 F80 contro BMW 340i gara di accelerazione

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn La BMW M3 F80 è la ...

VIDEO: BMW E1 del 1991 un concept elettrico evoluto

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn La BMW i3 dei primi anni ...