venerdì , 16 novembre 2018
Home » BMW NEWS » BMW Serie 5 E39: la migliore BMW Serie 5 mai realizzata, fino ad ora…

BMW Serie 5 E39: la migliore BMW Serie 5 mai realizzata, fino ad ora…

BMW Serie 5 E39

BMW Serie 5 E39: la migliore BMW Serie 5 mai realizzata, fino ad ora…

BMW Serie 5 E39: la migliore BMW Serie 5 mai realizzata, fino ad ora…Per molti così è stata. Forse anche la migliore M5 mai prodotta sebbene nata in un periodo di rivoluzione per il gruppo Motorsport. La maggior parte della popolarità della BMW Serie 5 E39 arriva dalla BMW M5, che si ritiene sia la migliore M5 nella storia del marchio. Ma gran parte del successo della M5 è attribuito al telaio spettacolare della BMW Serie 5 di serie.

Lo sviluppo per il successore della BMW Serie 5 E34 è iniziato nei primi mesi del 1989, conosciuta internamente con il codice “Entwicklung 39” (Sviluppo E39, NdR) si è concluso nel 1995. Il progetto definitivo da Joji Nagashima è stato selezionato nel giugno 1992 e poi congelato per la produzione sotto il nuovo capo Design Chris Bangle. Con la selezione del design nel 1992, la fase di sviluppo della serie e39, è iniziata seduta stante ed ha richiesto appena 39 mesi per la messa in produzione.

Si parte dalla BMW Serie 7 E38

La ri-progettazione del veicolo ex novo, richiama fortemente la BMW Serie 7 E38 nella costruzione del corpo vettura e nella tecnologia elettronica utilizzata. La berlina “medio-alta” di BMW ha mostrato cambiamenti stilistici evolutivi, piuttosto che una riprogettazione drammatica. Inizialmente offerta solo in carrozzeria berlina, il passo è cresciuto di 68 millimetri rispetto alla E34, mentre la lunghezza complessiva è aumentata di 55 millimetri, sempre rispetto all’ultima Serie 5, la E34.

Declinata in vari allestimenti e numerose motorizzazioni, che si diversificavano tra il mercato USA e quello Europeo. La gamma europea era più diversificata, con la Serie 5 disponibile in tutte configurazioni a 6 cilindri (520i, 523i, 525i, 528i, 530i, 525tds, 525d, 530d) potenti V8 (535i e 540i) ed un piccolo quattro cilindri (520d). Testa di serie, ovviamente, il V8 da 5.0 litri della BMW M5, forte di ben 400 CV. Alla base della gamma, sui mercati belga e greco, era la BMW 525td con una potenza di appena 115 CV.

Gli aggiornamenti di metà vita

A partire dal 1997-1998, la gamma di modelli E39 in Nord America era rappresentata dalle BMW 528i e BMW 540i. Nel 2001, la 528i è uscita di produzione, sostituito dalle BMW 525i e BMW 530i. La BMW 540i era inizialmente spinta dal V8 da 4.0 litri M62B40 da 210 kW / 286 CV, che era stato derivato dalla precedente generazione di motori – M60 – che già equipaggiava la BMW Serie 5 E34. Ovviamente era stato aggiornato il materiale del monoblocco, l’elettronica, e gli organi ausiliari. Nel settembre 1998, la BMW 540i ha ricevuto il motore M62B44TU da 4.4 litri, sempre V8, ma crebbe la potenza a 220 kW / 300 CV  ed una coppia motrice maggiore. Questo motore, equipaggiato con un sistema di fasatura variabile VANOS, era uno dei primi che utilizzava un ETM Electronic Throttle Module), controllo elettronico della valvola a farfalla.

Nuovi standard di sicurezza e di telematica

Con le sue zone a deformazione definite con precisione ed una cellula per i passeggeri più rigida, la terza generazione della BMW Serie 5 ha stabilito nuovi standard in materia di sicurezza degli occupanti. A richiesta, la sospensione posteriore – un retrotreno multilink a 5 bracci – era disponibile con ammortizzatori a controllo elettronico. A questo si aggiungeva una servoassistenza Servotronic con l’ulteriore opzione di essere in dipendenza della velocità. Il sistema ASC (Automatic Stability Control) era disponibile per la prima volta in aggiunta al sistema ABS.

La prima BMW Serie 5 con una trazione integrale elettronica era stata lanciata nel 1991, con un concept di distribuzione della coppia completamente variabile tra la parte anteriore e quella posteriore, insieme ad un bloccaggio del differenziale sull’asse posteriore, dimostrando fin dall’inizio nei primi test comparativi di essere superiore a tutti i sistemi a quattro ruote motrici disponibili finora. Tale concept, non fece però debutto sulla BMW Serie 5 E39, ma debutto nella generazione seguente: la BMW Serie 5 E60.

About Michele Picariello

Ingegnere Meccanico con la passione per la scrittura. Si dedica da tempo alla ricerca di informazioni tecniche e commerciali per il mondo BMW e le realtà ad esso connesse.

Vedi anche

BMW M140i vs Hyundai i30N – il test di Top Gear

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Riuscite a credere ai vostri occhi? ...

BMW Z4 M40i – la migliore cabrio sul mercato?

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn 10 anni fa, BMW presentò la ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *