sabato , 21 luglio 2018
Home » BMW M » Il reparto M di BMW si sente minacciato dall’Alfa Romeo

Il reparto M di BMW si sente minacciato dall’Alfa Romeo

Durante il Salone dell’Auto di Francoforte, il responsabile del reparto M, Frank van Meele, si è sbottonato parecchio ed ha condiviso molti dei suoi pensieri con i media. Durante le sue conferenze stampa, non si è nascosto davanti alle domande più difficili, compreso quelle sulla concorrenza che sta col fiato sul collo alla BMW M3 ed alla M4 di questi tempi. In modo sorprendente per alcuni, van Meele non ha proprio fatto riferimento ai tradizionali vecchi rivali ma ha invece menzionato alcuni nomi relativamente nuovi.

Per essere più precisi, van Meele come caso limite ha lodato i risultati raggiunti dall’Alfa Romeo  col suo modello Giulia Quadrifoglio Verde che, secondo lui, si avvicina alle performance della BMW M3 più di qualsiasi altra oggi sul mercato. “Noi osserviamo moltissime macchine della concorrenza. Osserviamo la Cadillac perchè davvero sta arrivando ad avere  prestazioni migliori grazie a ciò che sta facendo. Certo osserviamo parecchio la Porsche perché per la X5 M il concorrente principale è la Cayenne, ed osserviamo anche la Jaguar perchè anche loro stanno muovendosi verso delle prestazioni migliori,” ha detto Van Meel.

“Inoltre l’Alfa Romeo con la sua nuova Giulia, che dal punto di vista del concept più o meno ha seguito completamente la M3, dunque per noi è stato davvero interessante vedere fino a che punto sono arrivati e debbo dire che per me hanno creato proprio una bella macchina. Noi diciamo che siamo i migliori, devo dirlo e ne sono anche convinto. Ma la marca che si avvicina di più a noi nel nostro settore per ciò che riguarda le dinamiche del veicolo è l’Alfa, credo che abbiano davvero fatto un bel lavoro,” ha aggiunto.

Considerando il fatto che per molti anni la rivale principale della M3 è stata la C63 AMG e che il nostro club era completato dall’Audi RS4 o RS5, la completa assenza di accenni a queste due la dice lunga su come l’Alfa Romeo, la Jaguar o la Cadillac si siano mosse di recente. Però, da qui a trattare questi nuovi arrivati come delle minacce, il responsabile del reparto M ha detto di percepirli maggiormente come degli sfidanti più che delle minacce, una sfida che li costringerà ad innalzare ancor di più il proprio livello  in futuro.

 

About Paolo Colucci

Fondatore del primo forum BMW in Italia nel 2002 è da sempre appassionato del marchio bavarese di cui continua a coltivarne l'interesse e promuovendo eventi e raduni per la propria community

Vedi anche

BMW M2 Competition: live il configuratore su bmwusa.com

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Il configuratore online per la BMW ...

Toyota Supra monterà un motore BMW a quattro cilindri

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn La recente “rivelazione” della Toyota Supra ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *