sabato , 16 novembre 2019
Home » BMW NEWS » PRIMA MONDIALE : BMW Serie 1 – foto e motorizzazioni

PRIMA MONDIALE : BMW Serie 1 – foto e motorizzazioni

La nuova compatta bavarese si presenta finalmente al pubblico. Il prezzo d’attacco della Serie 1 è di €28.200

BMW Serie 1 frontale

Con l’introduzione della nuova BMW Serie 1 2019, BMW entra in una nuova fase della sua storia: la compatta bavarese si è convertita per la prima volta alla trazione anteriore, divenendo più simile alle offerte di Audi e di Mercedes-Benz.

Il passaggio all’architettura a trazione anteriore si riflette nelle nuove proporzioni della nuovissima BMW Serie 1. Il cofano è ora più corto poiché il vano motore deve ospitare solamente il corpo motore a 3 o 4 cilindri (niente 6 cilindri), mentre il design posteriore ha una linea del tetto più allungata. Nella parte posteriore è ora presente un design più massiccio con delle linee più aggressive sopra i passaruota posteriori . Grazie al montaggio trasversale del motore, la nuova Serie 1 offre molto più spazio per i passeggeri.

L’utilizzo dell’alluminio, ad esempio per cofano motore e portellone, combinato con acciai ad alta resistenza, ha permesso a BMW di ridurre il peso della vettura di circa 30 kg rispetto al modello precedente, migliorandone al contempo la flessione e la rigidità torsionale della struttura.

Design e dimensioni

Con 4.319 millimetri di lunghezza, la nuova BMW Serie 1 è cinque millimetri più corta rispetto alla generazione precedente. In termini di larghezza (ora 1.799 millimetri), questo modello di terza generazione è cresciuto di 34 millimetri mentre la sua altezza (1.434 mm) è aumentata di 13 millimetri. L’interasse è inoltre 20 millimetri più corto rispetto a prima.

Dal punto di vista del design, la nuova Serie 1 cambia totalmente. I tipici reni delle griglie sono più grandi e uniti nel mezzo, in linea con il family feeling della nuova generazione di BMW. La Serie 1 M Performance – ovvero la BMW M135i xDrive – si distingue per la caratteristica griglia a doppio rene, con un nuovo design per gli elementi della calandra (non più a listelle). Un’altra caratteristica distintiva del modello M135i xDrive è caratterizzato dalle inedite prese d’aria.

Anche i fari frontali sono nuovi, con un design più sottile. Nella versione base della Serie 1, i fari alogeni (già, niente full-led di serie) e le luci diurne a LED montate sotto di loro formano il consueto gruppo ottico “a quattr’occhi”. Le luci full-LED optional, che possono anche essere specificate con funzionalità adattive, sono sicuramente più d’impatto. Un inserto in alluminio spazzolato occupa la parte superiore del gruppo ottico anteriore e lungo il lato è presente il marchio “BMW LED”.

Anche i progettisti BMW hanno lavorato duramente per conferire alla nuova Serie 1 il classico muso “a squalo”, una caratteristica importante dei modelli precedenti, oltre ad offrire ancora il tradizionale “gomito dell’ingegnere” nel montante posteriore. Le tipiche linee BMW sono presenti anche sulla nuova Serie 1, enfatizzando la sportività generale della vettura.

I fanali posteriori a forma di L allungata saranno anch’essi parzialmente alogeni di listino, con delle luci full-LED disponibili come optional. La versione base delle luci posteriori è tuttavia molto simile alla controparte a LED nell’aspetto (ovviamente non nella luminosità). I terminali di scarico sono rifiniti con delle cromature e possiedono un diametro di 90 millimetri (100 mm con angoli tagliati sulla BMW M135i xDrive).

La nuova BMW Serie 1 è disponibile con una vasta gamma di nuovi cerchi in lega, tra cui – per la prima volta – dei cerchi da 19” di diametro. Il modello base monta dei cerchi in acciaio o in lega da 16 pollici. I modelli Luxury Line, Sport Line e M Sport sono equipaggiati di serie con cerchi in lega da 17 pollici, mentre la BMW M135i xDrive viene consegnata con dei cerchi in lega da 18 pollici lucidi. I cerchi in lega da 19 pollici di nuova concezione sono disponibili come optional solo per i modelli con pacchetto M Sport.

Il tetto panoramico è disponibile come optional per la BMW Serie 1 per la prima volta con una superficie del vetro di 0,7 metri quadrati. L’apertura misura 74 x 70 centimetri e ha una tenda a rullo ad azionamento elettrico per fornire ombra quando necessario. Un ambiente acustico confortevole può essere mantenuto anche con il tettuccio aperto grazie a un piccolo frangivento e a un posizionamento intelligente del tettuccio che non consente all’aria di creare brutte interferenze aerodinamiche.

L’architettura a trazione anteriore con motori trasversali offre ai passeggeri uno spazio notevolmente maggiore rispetto al modello precedente. Questo vale soprattutto per i passeggeri che si accomoderanno dietro, che avranno ben 33 mm di spazio per le ginocchia in più. In altezza lo spazio è aumentato di 19 mm con la presenza del tettuccio apribile, quindi in caso non scegliate questo optional lo spazio aumenta ulteriormente. I passeggeri anteriori gioveranno di molto più spazio per i gomiti, grazie a una larghezza maggiore di 42 mm rispetto a prima. La capacità del vano bagagli aumenta di 20 litri, raggiungendo un totale di 380 litri (1.200 litri con il sedile posteriore abbattuto). Anche la larghezza minima del bagagliaio è aumentata di 67 millimetri. Il portellone posteriore a comando elettrico è disponibile come nuovo optional.

L’abitacolo della nuova Serie 1 è completamente nuovo. L’aspetto generale è molto simile a quello della nuova Serie 3 G20, con un layout orientato al guidatore e con alcuni pulsanti inediti. L’infotainment monta ovviamente il nuovo sistema operativo iDrive 7.0 – con controllo gesture opzionale – ed è composto da due ampi display, uno dei quali è occupato dal nuovo quadro strumenti digitale BMW Live Cockpit. L’head-up display è disponibile come optional con una visualizzazione a colori da 9,2 pollici e verrà proiettato direttamente sul parabrezza, dandovi l’impressione di star leggendo dei segnali sul manto stradale.

Sia il BMW Live Cockpit che il BMW Live Cockpit Plus includono il sistema di navigazione e Apple CarPlay. All’interno di esso potrete vedere informazioni utili come velocità, contakilometri, ma anche mappe e indicatori di assistenza alla guida, per garantire una guida sicura seppur con tutte le informazioni che servono sotto controllo.

I comandi per la climatizzazione e le nuove bocchette di ventilazione esagonali sono raggruppate nella console centrale collocato appena sotto il display dell’iDrive. Con il pulsante Start / Stop e la leva del cambio ora posizionati proprio nella parte inferiore della console centrale, tutti i comandi relativi alle funzioni di guida sono raggruppati in un’unica area. Sulla destra è posizionata la manopola di controllo dell’iDrive, utile per controllare il sistema di infotainment con meno distrazioni. Davanti alla leva del cambio troviamo una pratico vano che può essere dotato della ricarica wireless per smartphone.

La BMW Serie 1 possiede un nuovo sistema di illuminazione sul cruscotto e sui rivestimenti delle portiere, rifiniti di serie nei colori Silver Quartz Silver e pearl chrome. Come optional, i clienti possono scegliere tra altri tre design di finiture di alta qualità – uno dei quali è esclusivo per i modelli M Sport e per la BMW M135i xDrive.

Per la BMW Serie 1 sono disponibili tre diverse varianti di sedili anteriori e un’ampia scelta di rivestimenti, dal tessuto alla pelle ecologica fino alla vera pelle. Di base, i sedili sono rivestiti di tessuto color antracite, mentre come optional sono disponibili i rivestimenti in tessuto Sensatec, in pelle Dakota e in alcantara per i pacchetti sportivi.

I modelli con pacchetto Sport Line comprendono sedili sportivi con rivestimento in stoffa / Sensatec e inserti grigi, mentre gli inserti sono disponibili come optional. Il volante sportivo nelle vetture Sport Line (incluso anche nel modello Luxury Line) ha un inserto decorativo in alluminio. I sedili standard o i sedili sportivi optional per queste versioni  sono rivestiti in pelle Dakota. Il modello M Sport e la BMW M135i xDrive includono il volante sportivo M e i sedili sportivi Trigon / Sensatec di colore nero. Questa variante è arricchita da speciali inserti griffati BMW M e cuciture blu a contrasto. Per i sedili sportivi, la pelle Dakota è disponibile in colore nero, nero con inserti blu e magma red con inserti grigi. Inoltre, i clienti possono ordinare il modello M Sport e la BMW M135i xDrive con sedili M Sport dotati di poggiatesta integrato e cuscino con seduta regolabile. Quest’ultimi sono disponibili anche con rivestimento in tessuto Trigon e Alcantara, nonché in pelle Dakota di colore rosso e nero.

Una scelta tra ben tre sospensioni

Oltre alle sospensioni standard – che possiedono già un assetto differente a seconda del modello selezionato – e alle sospensioni M Sport con un’altezza ridotta di 10 mm , la nuova BMW Serie 1 può montare anche delle sospensioni adattative VDC (Variable Damper Control) come optional. Questa particolare variante consente al conducente di scegliere tra due diverse impostazioni di ammortizzazione. L’interruttore Driving Experience Control può essere utilizzato per selezionare la modalità Comfort – per un miglior comfort di guida in condizioni stradali difficili, ad esempio – o Sport per una guida più sportiva. Le barre antirollio sono incluse sia con le sospensioni adattative che con le sospensioni M Sport. Tutti i nuovi modelli della BMW Serie 1 assale posteriore multi-link.

Quattro differenti versioni

Advantage

La versione base della BMW Serie 1 presenta già delle linee atletiche. La griglia dei reni è cromata, mentre gli inserti delle griglie sono di colore nero lucido. Le prese d’aria anteriori e le cornici dei finestrini di colore nero opaco creano dei contrasti sportivi. Gli specchietti esterni sono in tinta con la carrozzeria. La versione 118i Advantage parte da €29.100, mentre la versione 116d parte da €30.300

Sport Line

Gli elementi neri presenti sul paraurti anteriore della versione Sport Line rendono le prese d’aria più maestose, così come le griglie e gli specchietti neri rendono il look più sportivo. La versione 118i Sport Line parte da €32.300, mentre la versione 116d parte da €33.500

Luxury Line

La versione Luxury Line sfrutta elementi di design in ​​alluminio satinato per esaltare il carattere esclusivo della vettura. Questi includono le listelle delle griglie frontali, i contorni delle prese d’aria e del paraurti posteriore. L’alluminio satinato contribuisce a creare un carattere più lussuoso, mentre i cappucci degli specchietti sono entrambi verniciati in tinta con la carrozzeria. La versione 118i Luxury Line parte da €34.550, mentre la versione 116d parte da €35.750

M Sport

Il modello M Sport porta qualsiasi BMW Serie 1 molto vicina esteticamente alla top di gamma BMW M135i xDrive. Le caratteristiche più accattivanti sono sicuramente le prese d’aria più massicce e tutte le finiture di colore nero. Anche posteriormente sono presenti delle prese d’aria. Come nel modello Luxury Line, le barre della griglia dei reni hanno una finitura satinata in alluminio e le calotte degli specchietti sono verniciate in tinta con la carrozzeria. La versione 118i M Sport parte da €33.650, mentre la versione 116d parte da €34.850.

Motori e trasmissioni

Il modello di punta è il M135i xDrive che utilizza un motore a quattro cilindri 2000cc da 306 CV. La sua coppia massima di 450 Nm viene raggiunta già a 1.750 giri/min e rimane costante fino a 4.500 giri/min. la M135i xDrive percorre lo 0-100 in soli 4,8 secondi (4,7 secondi con il pacchetto M Performance, disponibile da novembre), mentre la velocità massima è limitata a 250 km/h. Nonostante queste straordinarie prestazioni, la BMW M135i xDrive riesce a raggiungere dei consumi dignitosi di circa 7 – 7,5 litri su 100 km su ciclo combinato ed emette solo 162 – 155 grammi di CO2 per chilometro.

Saranno disponibili tre diverse unità diesel fin dal lancio, tutte dotate di filtro antiparticolato, catalizzatore per ridurre le emissioni di NOx e tecnologia SCR (Selective Catalytic Reduction). Diverse modifiche al turbocompressore e al sistema di iniezione diretta Common Rail hanno portato a una riduzione del consumo di carburante – e quindi delle emissioni di CO2 – di circa il 5%, oltre all’abbassamento delle emissioni di altre sostanze inquinanti.

La BMW 116d è alimentata da un motore a tre cilindri da 1,5 litri già conforme agli standard Euro 6d, mentre la BMW 118d e la BMW 120d xDrive montano entrambe un motore 2000cc a quattro cilindri.

La BMW 116d eroga 116 CV e offre una coppia massima di 270 Nm  disponibile tra i 1.750 e i 2.250 giri/min. Ciò permette di percorrere lo 0-100 in 10,3 secondi (10,1 secondi con la trasmissione a doppia frizione Steptronic a sette rapporti). Il consumo di carburante combinato è di 4,2 – 3,8 litri per 100 chilometri e le emissioni di CO2 si attestano intorno ai 110 grammi per chilometro.

La potenza della BMW 118d è di 150 CV, mentre la coppia massima di 350 Nm da 1.750 a 2.500 giri/min. I consumi sono pressoché invariati, mentre i tempi per lo 0-100 si riducono fino ad arrivare a 8,5 secondi.

La BMW 120d xDrive monta la trazione integrale xDrive e il cambio automatico Steptronic a otto rapporti di serie. Possiede una potenza di 190 cv e una coppia massima di 400 Nm disponibile a bassi giri. L’auto percorre lo 0-100 in 7 secondi e raggiunge una velocità massima di 230 km orari. Al tempo stesso, il consumo di carburante non peggiora di molto, attestandosi su un valore di 4,7 – 4,5 litri per 100 chilometri.

Sono disponibili anche motori a benzina a tre e quattro cilindri. La BMW 118i è il modello entry level, ma può vantare una buona potenza di 140 CV e una coppia di 220 Nm.

sulle BMW 116d, BMW 118d e BMW 118i, la potenza del motore viene trasmessa di serie tramite un cambio manuale a sei rapporti. La novità della gamma BMW Serie 1 è la possibilità di optare per una trasmissione a doppia frizione Steptronic a sette rapporti altamente sofisticata, disponibile per la BMW 116d e la BMW 118i. La trasmissione Steptronic a otto rapporti è montata come optional sulla BMW 118d (e di serie sulla BMW 120d xDrive), mentre il cambio Steptronic sportivo è montato di serie sulla BMW M135i xDrive.

Assistenti alla guida

La terza generazione della BMW Serie 1 beneficia per la prima volta di una serie di nuovi e innovativi sistemi di assistenza alla guida che prima d’ora erano disponibili solo su vetture di segmenti ben più prestigiosi. Siamo ormai abituati al cruise control adattativo che semplifica la vita nei viaggi più lunghi regolando automaticamente la velocità. Ora, il sistema Active Cruise Control con funzione Stop & Go compie un ulteriore passo avanti non solo mantenendo la velocità di crociera scelta, ma anche mantenendo automaticamente una distanza di sicurezza dai veicoli che precedono, arrestando totalmente la vettura (solo se si monta un cambio automatico) e riprendendo autonomamente la marcia. Insomma, un sistema simile è perfettamente utilizzabile anche nel bel mezzo del traffico cittadino e non più solamente su autostrade o tangenziali. Nei modelli con cambio manuale, il sistema funziona a velocità comprese tra i 30 e i 160 km/h.

L’equipaggiamento di serie in Europa include gli avvisi di collisione con mezzi, pedoni e ciclisti e anche la frenata assistita. A seconda della situazione, il sistema può avvisare di un pericolo o frenare automaticamente, evitando così una collisione o minimizzandone le conseguenze. Di serie è presente anche il sistema di avviso di superamento della corsia con funzione attiva sul volante operativo tra i 70 e i 210 km orari. il pacchetto optional “Driving Assistant” comprende inoltre il sistema di mantenimento attivo della corsia, che è in grado di tenervi autonomamente al centro della carreggiata. Le restanti funzioni dell’assistente di guida includono l’assistente di guida proattiva, l’avvertimento di collisione posteriore e un avviso utile a evitare collisioni durante le uscite in retromarcia dai parcheggi.

Debutto dell’Head-up display e dell’assistente di retromarcia

La BMW Serie 1 è ora disponibile con l’optional “BMW Head-Up Display“. Questo sistema proietta informazioni relative alla guida su un’area del parabrezza di dimensioni di 9,2 pollici. Un’altra novità è l’assistente di retromarcia che offre l’opportunità estremamente conveniente di inversione automatica in spazi ristretti o situazioni in cui il conducente non ha una visione chiara, come parcheggi a più piani o viali stretti. Per consentire ciò, vengono memorizzati i movimenti della vettura e dello sterzo per un percorso massimo di 50 metri, per poi replicarli a marcia invertita in modo perfettamente speculare. Tutto ciò che il conducente deve fare è premere l’acceleratore o il freno, tenendo comunque salda l’attenzione sugli ostacoli nei dintorni. L’assistente di retromarcia è disponibile fino a una velocità di 9 km orari, ma memorizza tutti i movimenti effettuati fino a 35 km orari.

Connettività

Per la prima volta, la BMW Serie 1 disporrà della BMW Digital Key e del BMW Intelligent Personal Assistant. Ora, lo smartphone sarà in grado di sostituire una chiave convenzionale in tutto e per tutto anche per la compatta bavarese. Grazie all’optional Comfort Access, sarà possibile bloccare e sbloccare l’automobile da uno smartphone utilizzando la tecnologia NFC (Near Field Communication). Tenendo lo smartphone vicino alla maniglia della porta si aprirà la vettura anche se la batteria del telefono è scarica. Il motore può essere avviato non appena il telefono verrà inserito nell’apposito vano nella console centrale.

La BMW Digital Key è disponibile per gli smartphone Samsung Galaxy di fascia alta con supporto NFC e con Android 8.0 o versioni successive. In alternativa, è possibile utilizzare la Key Card BMW.

Anche il BMW Intelligent Personal Assistant è presente per la prima volta sulla BMW Serie 1. Sarà sufficiente dire “ciao BMW” per interagire con la propria auto parlando in modo del tutto naturale. Il sistema è già migliorato parecchio dai tempi della nostra prova della BMW Serie 3 e siamo sicuri che continuerà a farlo.

La terza generazione della BMW Serie 1 verrà presentata al pubblico per la prima volta dal 25 al 27 giugno 2019 presso il nuovo evento riservato alla stampa #NEXTGen, che si terrà al BMW Welt di Monaco. La vera e propria première si terrà invece al salone di Francoforte a settembre 2019.

About Luca Corsini

Entrato nello staff di BMWPassion a settembre 2017, possiedo una forte passione per le auto ma anche per la tecnologia in generale, cosa che mi consente di seguire l'evoluzione del mercato automobilistico con estremo interesse. Ogni muletto avvistato fa scalpitare il cuore e ogni test drive fa tremare le gambe come se fosse il primo, ma la razionalità che mi caratterizza mi consente di analizzare ogni auto nei suoi minimi dettagli.

Vedi anche

Ecco un bel video POV della storica BMW M1

A spasso con la BMW M1 – VIDEO

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn C’è solo una BMW M1 nella ...

La BMW M2 CS è più veloce di molte supercar sul circuito di Sachsenring

La BMW M2 CS è più veloce delle 911 Carrera S, AMG GT S e R8 V10

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn La BMW M2 CS è più ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *