giovedì , 17 gennaio 2019
Home » BMW M » Tutto le informazioni sulla BMW M3 G80: motore e dati tecnici

Tutto le informazioni sulla BMW M3 G80: motore e dati tecnici

Ora che esistono diversi concorrenti nel segmento, la BMW M3 ha bisogno disperatamente di un rimpiazzo. La Mercedes-AMG C63 S, l’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio e l’Audi RS4 sono tutte auto completamente nuove ed ecco perché son tutte quante per certi migliori dell’attuale BMW M3. Fortunatamente, però, una nuova M3 è attualmente in cantiere.

Molte informazioni riguardanti la prossima BMW M3 G80 sono ancora da svelare, ma comunque abbiamo una buona idea di ciò che questa M3 dovrebbe portare con sé. Ecco a voi quello che sappiamo a riguardo.

Motore: iniezione ad acqua

Sappiamo che la prossima BMW M3 G80 userà ancora un motore 6 cilindri in linea turbo 3000cc. Che sia una versione migliorata dell’attuale S55 o no, queste saranno le caratteristiche. La potenza dovrebbe aggirarsi sui 500 cavalli, grazie al sistema elettrico a 48 volt e la tanto attesa iniezione ad acqua. Anche se alcuni rumor affermano che l’iniezione ad acqua verrà utilizzata e che quest’ultima aiuterà a raggiungere i tanto agognati 500 cavalli – come succede sulla M4 GTS -, BMW sta ancora avendo dei problemi a riguardo.

La maggior parte dei problemi hanno a che fare con il serbatoio dell’acqua. Non solo è piccolo e quindi dovrebbe essere riempito spesso, il che è irritante per i clienti, ma dovreste anche preoccuparvi per il possibile congelamento dell’acqua nei periodi più freddi. Ad essere onesti, tutte queste cose sembrano delle complicazioni non necessarie. Se Alfa Romeo è riuscita a fare un motore biturbo 2900cc V6 da 505 cavalli, BMW può fare sicuramente lo stesso anche senza iniettori ad acqua.

Leggerezza: piattaforma CLAR e fibra

Essendo costruita sull’ultima architettura di BMW, CLAR, aspettatevi un utilizzo massiccio di fibra di carbonio per questa nuova BMW M3, che dovrebbe avere lo stesso tetto in fibra di carbonio delle altre BMW M, oltre ad avere della fibra di carbonio anche nella struttura del telaio. Ecco perché la BMW M3 G80 sarà più leggera della precedente, seppur più potente.

BMW M3 Hybrid Plug-in?

Abbiamo sentito parlare molto di come questa nuova BMW M3 potrebbe essere la prima BMW M a possedere un’alimentazione ibrida. Anche se probabilmente non è ancora giunto il momento, BMW sta giocando con l’idea di aggiungere dei motori elettrici e delle batterie alle auto M. Se il brand riuscirà a fare ciò senza sacrificare l’handling della vettura, allora ci potrebbero essere possibilità per la nuova M3 di essere ibrida.

Se così fosse, verrebbe montato un sistema elettrico da 48 volt, rendendo questa M3 un MHEV (veicolo con motore ibrido elettrico). Ciò vuol dire che verrebbe montato un BAS (avviatore a batteria alternato) che, spiegato velocemente, è una specie di motore elettrico connesso all’albero a gomito che può avviare il motore ma anche donargli potenza. Così facendo, a velocità autostradali, il motore ha la possibilità di spegnersi ma l’albero a gomito continuerebbe a girare in modo da fornire potenza sufficiente all’auto per mantenere la sua velocità. Questo sistema potrebbe fornire anche potenza in più all’auto a basse velocità, quando il turbo deve ancora sovralimentarsi. In ogni caso, questo non farebbe della M3 un’auto elettrica.

Possibile trazione integrale

La nuova BMW M5 F90 è la prima BMW M non SUV ad avere una trazione integrale. Grazie alle quattro ruote motrici, la nuova M5 è la BMW dall’accelerazione migliore della storia. Anche se magari non sarebbe poi necessario rendere questa M3 un’auto a trazione integrale, è certamente tra le possibilità il fatto che una trazione simile al sistema xDrive montato sulla M5 possa essere presente,  calibrato apposta per la M3.

Il sistema a trazione integrale xDrive della BMW M5, in condizioni normali, è lievemente bilanciato verso l’asse posteriore, governando però tutte e 4 le ruote in ogni istante. Tuttavia, l’asse frontale può essere disattivato totalmente con la pressione di un tasto, in modo di trasformare la M5 in un’auto a trazione posteriore a tutti gli effetti. Dato che molte concorrenti di BMW si stanno convertendo alla trazione integrale, sarebbe una buona cosa farsi furbi ed adattarsi solo per una questione di principio.

About Paolo Colucci

Fondatore del primo forum BMW in Italia nel 2002 è da sempre appassionato del marchio bavarese di cui continua a coltivarne l'interesse e promuovendo eventi e raduni per la propria community

Vedi anche

Drift sulla neve per la BMW M4 e per l’Audi RS4 – VIDEO

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Solitamente, se volete divertirvi sulla neve ...

BMW, quanto ci manca un motore aspirato!

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Ogni artista che si rispetti possiede ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *