martedì , 13 novembre 2018
Home » Anteprime » BMW Serie 6 GT: la Gran Turismo è sempre lei, ma con un nuovo nome

BMW Serie 6 GT: la Gran Turismo è sempre lei, ma con un nuovo nome

BMW ha deciso che la seconda generazione della BMW Serie 5 Gran turismo, che sarà presentata al Salone di Francoforte a settembre, salirà di “un gradino” e passerà tra le Serie 6.

Ma le dimensioni della nuova BMW Serie 6 Gran Turismo rimarranno più o meno le stesse e la lunghezza aumentera solo di pochi millimetri mentre la larghezza sarà la stessa (1902 mm).

Al contrario l’altezza diminuirà di 21 mm accentuando il profilo da coupè e l’auto sarà quindi alta 1,54 metri con un passo di 3,70 metri.

Anche la Serie 6 GT beneficerà della innovativa piattaforma CLAR abbreviazione di Cluster Architecture che grazie all’utilizzo di materiali speciali come alluminio e fibra di carbonio si potrà ridurre il peso di circa 80 kg.

L’estetica ha beneficiato di un grande restyling che la distingue sensibilmente dal modello precedente e a nostro parere la BMW Serie 6 GT migliora tantissimo.

La Serie 5 GT, nonostante il nome, dava l’impressione di essere un po’ goffa nelle linee e ricordava vagamente una X6 ribassata.

La Serie 6 Gran Turismo grazie ai nuovi canoni stilistici con i gruppi ottici più schiacciati e filanti ha una forma davvero slanciata e assomiglia maggiormente alla BMW Serie 3 Gran Turismo.

La coda spiovente come un coupé e l’ampio portellone da accesso ha un vano bagagli che misura 610 litri ben 110 litri in più della Serie 5 Gran Turismo.

Ed abbattendo lo schienale in un rapporto 40:20:40 con un comando elettrico il bagagliaio arriva fino a 1800 litri

Non si può negare che, nonostante abbia una linea più sportiva presenti una versatilità maggiore della berlina.

Si sono fatti grandi passi avanti anche per quanto riguarda l’aerodinamica che scende addirittura a un Cx di 0,25 mentre nel modello passato era di 0,29.

Questo risultato si è raggiunto anche grazie ha delle lamelle che si aprono automaticamente nelle prese d’aria per regolare il flusso e grazie allo spoiler posteriore che fuoriesce elettricamente.

Passando agli interni questi ricalcano quelli della Serie 5 ma con alcuni aggiornamenti soprattutto tecnologici come ad esempio l’ Head Up Display più grande e la possibilità di comandare il sistema infotainment, dallo schermo di 10,25 pollici, con il gesto delle mani.  Inoltre saranno implementati anche i sistemi per la guida semi-automatica.

Per quanto riguarda i motori avremo sia benzina che diesel e la trazione sarà sia posteriore che integrale xDrive il cambio sarà uno Steptronic a 8 rapporti.

Le motorizzazioni almeno inizialmente saranno:

BMW 630i Gran Turismo: 2.0 cc 4 cilindri benzina da 252cv/400Nm – 0 a 100 km/h in 6,3 secondi, consumo 6,2-6,6 l/100 km nel ciclo misto

BMW 640i Gran Turismo xDrive: 3.0 cc 6 cilindri in linea benzina da 340 cv/450Nm – 0-100 km/h in 6,3 secondi, consumo 7,0-7,4 l/100 km

BMW 640d xDrive: 3.0 cc 6 cilindri in linea da 265 cv/620 Nm – 0 a 100 km/h in 6 secondi, consumo da 7,0 a 7,4 l/100 km

 

About Paolo Colucci

Fondatore del primo forum BMW in Italia nel 2002 è da sempre appassionato del marchio bavarese di cui continua a coltivarne l'interesse e promuovendo eventi e raduni per la propria community

Vedi anche

ESCLUSIVA: BMW M2 CS in arrivo a primavera 2020

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn “La produzione della BMW M2 CS ...

BMW Serie 3 Touring – ecco le prime immagini del brevetto

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Una serie di immagini di brevetto ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *