venerdì , 22 marzo 2019
Home » Attualità » BMW, quanto ci manca un motore aspirato!

BMW, quanto ci manca un motore aspirato!

BMW, quanto ci manca un motore aspirato!

Ogni artista che si rispetti possiede nel suo repertorio una canzone d’addio, una canzone che rappresenti l’ultimo giorno di gloria della propria carriera. David Bowie scrisse Blackstar prima di morire, Nico Rosberg si è ritirato subito dopo aver vinto il Driver’s Championship  e Peyton Manning appese le scarpe al chiodo dopo aver vinto il Superbowl. Ecco perché tra i nostri sogni nel cassetto adoreremmo provare per l’ultima volta un motore aspirato a sei cilindri come solo i bavaresi sanno fare.

E’ ormai da parecchi anni che BMW ha abbandonato questa fantastica, seppur vecchia, tecnologia. Attualmente, ogni singolo motore bavarese, sia esso a benzina o diesel, piccolo o sportivo, sfrutta la tecnologia a turbopropulsori. Nonostante non sia solo BMW ad aver intrapreso questa strada, dato che praticamente tutti le case automobilistiche premium hanno adottato questa strategia, ciò è particolarmente triste per i bavaresi, dato che i loro motori aspirati a sei cilindri in linea erano assolutamente incredibili. Ecco perché, prima dell’imminente passaggio all’alimentazione elettrica, ameremmo vedere per l’ultima volta un motore aspirato a bordo di una BMW di nuova generazione.

BMW, quanto ci manca un motore aspirato!

Il motivo principale per il quale tutte le auto moderatamente potenti sono passate a un motore turbo è per via delle più stringenti regole sulle emissioni e sui consumi di carburante. I turbopropulsori consentono ai produttori di automobili di costruire motori piccoli ma al tempo stesso potenti, oltre a consumare meno e a emettere meno gas inquinanti. Ovviamente, da un punto di vista strettamente razionale, si è portati a pensare che questa tecnologia sia perfetta, in quanto accontenta un po’ tutti.

Tuttavia, la maggior parte degli appassionati sente la mancanza dei motori aspirati, in quanto la potenza è distribuita in modo più lineare, il sound è incredibile e la risposta all’acceleratore è immediata. Insomma, stiamo parlando al 100% di un sentimento, di un’emozione, la stessa emozione che ci ha resi appassionati di questo fantastico brand e dei suoi motori a sei cilindri.

Ora, purtroppo, questi motori non esistono più. Certo, il motore turbo B58 attualmente in commercio è ottimo, ma parte della sua reputazione è dovuta al fatto che, nonostante si tratti di un motore turbo, i suoi comportamenti assomigliano a quelli di un motore aspirato, come quelli di un tempo.

BMW, quanto ci manca un motore aspirato!

Tuttavia, la situazione potrà solo che “peggiorare”. Presto, anche i motori turbo verranno abbandonati per rincorrere la strada dell’elettrificazione. I ghiacciai che si sciolgono e gli orsi polari ci stanno facendo ripensare ai nostri sistemi di trasporto, tanto che prima o poi i motori a combustione saranno un lontano ricordo. Proprio per questo chiediamo a BMW di farci rivivere per un’ultima volta le emozioni di un tempo.

Tra non molto quasi tutta la gamma di BMW verrà elettrificata, tra auto ibride, plug-in o completamente elettriche. Quando ciò succederà, siamo sicuri che i bavaresi avranno delle emissioni così basse sulle proprie auto da potersi permettere di implementare un motore vecchio stile, con la sete di un cammello e dalle emissioni elevate, senza infrangere i regolamenti.

BMW, quanto ci manca un motore aspirato!

Altrimenti, BMW potrebbe sempre pensare di produrre un’auto supersportiva e compatta. Così come Audi utilizza un motore V10 sulla propria R8, siamo sicuri che i bavaresi sarebbero perfettamente in grado di rispondere; inoltre, Porsche possiede in gamma la 911 GT3 e Lexus ha dalla sua la LC500.

Ovviamente BMW non vuole rovinare la sua nuova immagine di “brand ecologico” che siamo sicuri porterà i suoi benefici in futuro e proprio per questo motivo dubitiamo che voglia effettuare un temporaneo passo indietro. Tuttavia, sarebbe un peccato per tutti gli appassionati non poter vivere per un’ultima volta le emozioni e le sensazioni che solo un motore aspirato a sei cilindri in linea sa dare.

About Paolo Colucci

Fondatore del primo forum BMW in Italia nel 2002 è da sempre appassionato del marchio bavarese di cui continua a coltivarne l'interesse e promuovendo eventi e raduni per la propria community

Vedi anche

BMW Serie 1 F40 – altre foto spia della bivolume a trazione anteriore

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedInL’arrivo della nuova generazione della BMW Serie ...

la prima open week della BMW Serie 3 è un gran successo

Un gran successo per l’open weekend della BMW Serie 3

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedInIl primo weekend della BMW Serie 3 ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *