venerdì , 21 febbraio 2020
Home » BMW i » BMW i Ventures investe negli specialisti della mappatura Mapillary

BMW i Ventures investe negli specialisti della mappatura Mapillary

Ieri, dopo l’apertura del primo campus di BMW dedicato esclusivamente alla guida autonoma, il brand bavarese si è autodichiarato una compagnia anche di tecnologica, lasciandosi alle spalle il mondo della semplice costruzione di automobili. A supporto di questa affermazione ci sarà un investimento strategico in aree chiave ben definite, proprio come sta facendo BMW i Ventures negli ultimi anni. Gli ultimi investimenti a riguardo sono stati stipulati questa settimana e tra questi spicca l’investimento in Mapillary, la piattaforma di mappatura a livello “street” leader del settore.

Mapillary possiede il database di foto “street-level” più esteso del mondo con 260 milioni di immagini, condivise e utilizzate da privati, aziende, città e governi in giro per il paese. Chiunque può contribuire con le proprie fotografie e fotocamere. La piattaforma utilizza una visione artificiale per connettere le immagini tra loro ed estrarre automaticamente dei dati mappati, rendendo questo sistema scalabile e in grado di generare dati utili ad aggiornare delle mappe ad alta definizione.

“c’è un crescente bisogno di un fornitore indipendente di immagini e “map data” a livello “stradale”, che faccia anche da piattaforma di condivisione tra i vari utenti.” ha detto Uwe Higgen, partner di BMW i Ventures. “La condivisione di dati è cruciale per mantenere le mappe accurate e per sviluppare veicoli di guida autonoma in modo sicuro. Mapillary ha fatto dei grandi progressi e ha creato una tecnologia che consente a chiunque di aggiornare le mappe in modo scalabile”.

“Con tutto quello che sta succedendo nel mondo della guida autonoma, sappiamo di aver bisogno di una piattaforma di diagnostica delle mappe più collaborativa e in continua crescita” ha detto Jan Erik Solem, CEO e co-fondatore di Mapillary. “Anche se l’utilizzo di Mapillary può risultare nuovo, l’idea è la stessa fin dal principio: condividere dati in modo da rendere tutti soddisfatti. I nuovi investitori ci aiuteranno a navigare  questo mercato in continua evoluzione e ad acquisire una maggiore esperienza nel distribuire i “map data” che aiuteranno ad esaltare il potenziale mondiale della piattaforma Mapillary.”

Le operazioni di Mapillary sono cresciute a tal punto da raccogliere più di 22 miliardi di oggetti in 190 paesi, servendoli a diversi utenti di diverso tipo. I nuovi capitali verranno investiti per far crescere ulteriormente in team, la tecnologia alla base e l’intera infrastruttura.

About Luca Corsini

Entrato nello staff di BMWPassion a settembre 2017, possiedo una forte passione per le auto ma anche per la tecnologia in generale, cosa che mi consente di seguire l'evoluzione del mercato automobilistico con estremo interesse. Ogni muletto avvistato fa scalpitare il cuore e ogni test drive fa tremare le gambe come se fosse il primo, ma la razionalità che mi caratterizza mi consente di analizzare ogni auto nei suoi minimi dettagli.

Vedi anche

BMW i4: primissima versione presentata ai concessionari

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn La nuova BMW i4 arriverà soltanto ...

Toyota Supra: In arrivo la versione con motore a quattro cilindri

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Qualche settimana fa, abbiamo appreso che ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *