lunedì , 19 novembre 2018
Home » BMW M » VIDEO: BMW M5 Competition sull’Autobahn

VIDEO: BMW M5 Competition sull’Autobahn

Dopo aver guidato la BMW M5, era difficile immaginarsi una berlina che potesse essere ancora più veloce. Bmw nel frattempo ha presentato al mondo la BMW M5 Competition, ancora più potente e performante. Per provare ciò, AutoTopNL ha montato un video dove vediamo all’opera la brutale accelerazione di quest’auto fino a superare i 300 km orari.

Solo guardando il video ci rendiamo conto che si tratti di una velocità folle e per questo vi invitiamo calorosamente a non ripetere il test se non in ambienti sicuri e appositi! Tuttavia, ammettiamo che l’impressione sia quella di stare a bordo del Millennium Falcon mentre sfreccia ad alta velocità. Insomma, questa M5 Competition è un vero e proprio missile.

Fortunatamente, la BMW M5 Competition possiede una trazione integrale in grado di gestire tutta questa potenza e di scaricarla sull’asfalto il più in fretta possibile. Ricordatevi di montare delle gomme superpiatte e super appiccicose!

L’anima che si nasconde sotto il cofano è un motore 4400cc V8 biturbo da 617 cavalli e 750 Nm di coppia. BMW dichiara un tempo per lo 0-100 di 3,1 secondi, ma abbiamo già visto dei test che registrano dei tempi che sfondano il muro dei tre secondi. Sembra quasi incredibile il fatto che una berlina a quattro porte riesca a gareggiare e tenere testa a mostri come l’Audi R8 V10 Plus, la Ferrari 488 e la Nissan GT-R. A testimonianza di ciò, vi rimandiamo al video qui sotto.

About Paolo Colucci

Fondatore del primo forum BMW in Italia nel 2002 è da sempre appassionato del marchio bavarese di cui continua a coltivarne l'interesse e promuovendo eventi e raduni per la propria community

Vedi anche

PRIMA MONDIALE | BMW M340i 2020 svelata prima di L. A.

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Fino a quando non vedremo la ...

BMW M8 | la prova di Autocar

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn In rete stanno trapelando da un ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *