lunedì , 19 novembre 2018
Home » BMW i » VIDEO: BMW E1 del 1991 un concept elettrico evoluto

VIDEO: BMW E1 del 1991 un concept elettrico evoluto

La BMW i3 dei primi anni ’90 vantava un’autonomia da 200 km più che apprezzabile

Nome: BMW E1
Debutto: 1991
Specifiche: Totalmente elettrica, 200 km di autonomia, 120 km-h di velocità massima, corpo in alluminio e plastica, quattro sedili.

Perché la ricordiamo ora: Con l’aggiornamento della BMW i3 e la conseguente apparizione della BMW i3S, abbiamo pensato che fosse una buona occasione per rispolverare l’antenata di queste due auto.
BMW ha intrapreso per la prima volta la strada dello sviluppo elettrico già nel 1972, quando la compagnia ha introdotto la Elektro-Antrieb 1602 (elettrica) ai giochi olimpici di Monaco, Germania. Quasi vent’anni fa, il team di ricerca della filiale di BMW Technik GmbH ha introdotto un piccolo veicolo elettrico per lo più adatto all’utilizzo cittadino. Pensate a quest’auto come l’i3 degli anni ’90 senza l’aspetto futuristico e interni all’avanguardia.


Come la BMW i3 di oggi, la BMW E1 era piccola fuori ma abbastanza spaziosa dentro, riuscendo ad ospitare quattro passeggeri e anche un po’ di bagagli. Per bilanciare il peso delle batterie, gli ingegneri hanno deciso di sviluppare un corpo leggero utilizzando profili in alluminio estruso e pressato, mentre il lato esterno è stato composto con plastica e alluminio.

Un concept totalmente funzionante

la BMW E1 del 1991 aveva un pacco di batterie non ben identificato che riusciva a consentire un’autonomia di 200 km. Niente male per un’auto elettrica costruita un quarto di secolo fa, vero? Il portello di ricarica necessario per “riempire” le batterie era integrato dietro una delle griglie frontali. Questa E1 non era nemmeno troppo lenta, dato che era capace di raggiungere 120 kmh, più che abbastanza per un utilizzo cittadino, anche per gli standard odierni. Non è che la nuova BMW i3 sia poi così tanto più veloce, dato che raggiunge al massimo 150 kmh.


La E1 non era stata sviluppata da BMW con lo scopo di produrne molte, dato che era stata creata principalmente per mostrare il progresso nella tecnologia elettrica della compagnia. Come molti altri progetti di BMW Technik, l’aspetto esteriore era molto diverso dai modelli visibili in strada al giorno d’oggi. L’abitacolo era sostanzialmente semplice, ma spazioso per un’utilitaria da città così piccola.

About Paolo Colucci

Fondatore del primo forum BMW in Italia nel 2002 è da sempre appassionato del marchio bavarese di cui continua a coltivarne l'interesse e promuovendo eventi e raduni per la propria community

Vedi anche

BMW M340i vs Mercedes-AMG C43 vs Audi S4 | la sfida tra specifiche

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Ora che sappiamo di più sulla ...

Cosa presenterà BMW all’ LA Auto Show?

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Tipicamente i brand tedeschi preferiscono saloni ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *