giovedì , 20 giugno 2019
Home » BMW NEWS » Quale sarà il futuro dei motori diesel? BMW forse sa come salvarli

Quale sarà il futuro dei motori diesel? BMW forse sa come salvarli

Ci troviamo in una situazione di transizione, con i motori a combustione che pian piano stanno per essere sostituiti dai motori elettrici, che diventeranno in futuro la norma. Come conseguenza alle sempre più imponenti restrizioni per i diesel per ottenere un’aria più pulita, ormai non c’è più spazio per i motori termici. I primi motori a carburante che dovranno abbandonare il mercato sono molto probabilmente i motori diesel, per via delle loro naturali, peggiori emissioni. Tuttavia, la situazione potrebbe cambiare e i motori diesel potrebbero sopravvivere molto più a lungo grazie a delle nuove tecnologie degli scarichi dei motori diesel.

Il problema dei motori diesel è la loro elevata emissione di NOx (ossidi di nitrogeno), molto più elevata di quanto non faccia un motore a benzina. Gli anni scorsi, i produttori di automobili hanno cercato di aggirare il problema grazie all’iniezione dell’ AdBlue – un liquido a base di urea – all’interno degli scarichi. Il sistema pulisce circa del 60% le emissioni totali di NOx, riuscendo a rispettare le restrizioni imposte dall’Euro 6. Ora tuttavia c’è una nuova tecnologia di pulizia delle emissioni di scarico che renderà AdBlue già obsoleto.

Questa tecnologia è chiamata ACCT (ammonia creation and conversation technology) ed è in fase di sviluppo all’università di Loughborough in Gran Bretagna. Questo nuovo sistema utilizza l’ammoniaca per distruggere totalmente le emissioni di NOX, emettendo al suo posto nitrogeno e acqua. Secondo il team di Loughborough, questo ACCT può riuscire a ridurre le emissioni di NOx del 98%, senza dover elaborare dei nuovi appositi motori. Il team ha testato la soluzione su un taxi Skoda e ha effettivamente registrato una riduzione delle emissioni del 98%, dichiarando di poter raggiungere l’obiettivo di un motore diesel a – virtualmente zero emissioni -.

Tuttavia, il team di Loughborough crede che l’eliminazione del NOx sia solo l’inizio. “Il NOx è una sostanza con la quale non si deve scherzare”, ha detto Graham Hargrave, professore di diagnosi ottica e capo del team. “Ma è solo una parte del problema, dato che è influente solo in una minoranza di occasioni”.
“Una volta risolto il problema del NOx, potremo concentrarci nella limitazione delle emissioni di CO2, molto più importanti ovunque.”

About Luca Corsini

Entrato nello staff di BMWPassion a settembre 2017, possiedo una forte passione per le auto ma anche per la tecnologia in generale, cosa che mi consente di seguire l'evoluzione del mercato automobilistico con estremo interesse. Ogni muletto avvistato fa scalpitare il cuore e ogni test drive fa tremare le gambe come se fosse il primo, ma la razionalità che mi caratterizza mi consente di analizzare ogni auto nei suoi minimi dettagli.

Vedi anche

BMW M5 Competition con un tempo da record

BMW M5 Competition : 7:35.9 sul Nurburgring! VIDEO

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Proprio all’inizio di questa settimana, l’amministratore ...

BMW è pronta ad abbandonare il motore V12

Motore V12 – BMW è pronta all’addio

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn BMW non ha usato molto i ...

Un commento

  1. eliminare il motore diesel specialmente sui furgoni e autocarri sarebbe un vero problema x le prestazioni a livello di forza che da subito un motore diesel e soprattutto x i consumi che con un motore a benzina sarebbero molto piu alti ,speriamo che riescano davvero con questa nuova soluzione per ridurre ca zero o quasi le emissioni di palveri!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *