martedì , 16 ottobre 2018
Home » BMW NEWS » PRIMA MONDIALE: La nuova BMW X5 2018

PRIMA MONDIALE: La nuova BMW X5 2018

Nel 1999, il marchio bavarese è cambiato per sempre. Si è passati da un marchio che non aveva mai sviluppato nient’altro che berline, coupè e station wagons dalla guida sportiva a un marchio più mainstream, uno che offre una gamma più ampia di veicoli. Questo perché proprio nel 1999, la prima generazione della BMW X5 fece il suo debutto. Ora, quasi vent’anni dopo, la quarta generazione della BMW X5 è arrivata.

Prima del 1999, quando ancora si indossavano i pantaloni Zubaz, BMW non aveva nessun SUV nella sua gamma e il brand bavarese produceva solo auto sportive e divertenti. Ora, però, BMW possiede ben sette SUV nella sua gamma e probabilmente presto ne arriverà un ottavo, con l’ovvio nome “BMW X8”. Tutto ciò è merito del successo della X5 di prima generazione e proprio per questo creare una nuova X5 degna di tale nome è davvero importante per BMW. È il SUV più popolare, più conosciuto e più importante del marchio. Questa nuova generazione sarà degna del nome che porta?

Design esterno

Beh, almeno sulla carta sembrerebbe che questa BMW X5 2018 possa essere la migliore mai uscita e lo diciamo nonostante abbiamo apprezzato davvero tanto la terza generazione della X5.

Dall’esterno, questa quarta generazione della X5 sembra davvero promettente. Non è drasticamente diversa dall’auto che sostituisce ma è certamente un passo in avanti. Anche se non è così differente da prima, sono stati cambiati i particolari necessari per migliorare tutta la vettura. le sue griglie frontali sono più grandi e presentano una cornice single frame, i fari sono staccati dalle griglie e sono più sottili, più nitidi e dotati di luci laser come optional. Nel complesso, la sua parte frontale è molto più bella della generazione precedente. BMW ha voluto enfatizzare che questa è, effettivamente, una vettura della linea “X” e che è più robusta e corpulenta della tipica BMW.

Sul retro, i fari posteriori sono un po’ più spessi ma più coesi e molto più belli di quelli “a forma di L” della precedente generazione. Il più grande cambiamento di design, almeno all’esterno, è quello subito dal montante posteriore, più arrotondato e meno spigoloso rispetto a prima. All’inizio eravamo un po’ preoccupati di questa scelta stilistica, ma dobbiamo dire che il risultato è invece convincente.

Lateralmente, le linee di questa nuova X5 sono molto più pronunciate rispetto a prima. Sulla scorsa X5, la linea di spalla è sottile e anonima, mentre su questa nuova X5 è più vigorosa e arriva fino alle ruote posteriori, donando all’auto un aspetto generale sportivo e robusto.

L’idea è quella di una BMW X5 più voluminosa e dalla stazza enfatizzata. Questa nuova vettura ha una lunghezza complessiva di 36 mm maggiore rispetto a prima, mentre la lunghezza del passo aumenta di 42 mm. L’auto inoltre è 66 mm più larga e 19 mm più alta. Insomma, la stazza è molto più importante stavolta.

“La BMW X5 incarna le origini della famiglia BMW X e, nella sua quarta generazione, invia il suo messaggio più potente in termini di  modernità”, afferma Adrian van Hooydonk, Vicepresidente di BMW Group Design. “La BMW X5 2018 definisce un nuovo linguaggio di design per tutta la famiglia X – robusto, pulito e preciso.”

Design interno

Grandi cambiamenti sono presenti anche all’interno. Il cruscotto e la console centrale sono entrambi simili a quelli della nuova e futura BMW Serie 8, della Serie Z4 e della Serie 3, da ciò che abbiamo visto. In questo modo si ottiene un nuovo pannello strumenti completamente digitale (chiamato BMW Live Cockpit) – senza i finti elementi analogici fatti di plastica come avveniva prima – e un nuovo infotainment iDrive con schermo touch da 12,3 pollici posizionato proprio di fianco al quadro strumenti. Questi due display sono distanziati in modo simile alla configurazione a doppio schermo di Mercedes-Benz, ma non sono così ravvicinati e un minimo di “scalino” che li separa è presente. L’aspetto è sicuramente molto più moderno delle plance alle quali siamo abituati.

Sotto il nuovo infotainment iDrive c’è una nuova postazione di controllo del climatizzatore, che offre più informazioni in uno spazio più ridotto. Tra le due prese d’aria centrali sono posizionati due piccoli schermi che espongono la temperatura e la velocità della ventola selezionate, controllabili tramite i  pulsanti in alluminio collocati appena sotto. Anche il sistema iDrive è tutto nuovo, con un layout completamente nuovo, una nuova grafica nitida e molte schermate completamente personalizzabili.

Il resto del design degli interni è simile ad altre nuove BMW – in particolare alle nuove X3 e X4 – solo con forme più solide e spigolose. Una novità davvero interessante della nuova BMW X5 2018 è quella del portabicchieri riscaldato / raffreddato, caratteristica evidenziata da anelli LED rossi o blu all’interno del portabicchieri stesso. A bordo troviamo tantissima illuminazione ambientale a LED, presente addirittura all’apertura delle portiere.

Motori e alimentazioni

Al lancio saranno disponibili quattro varianti; la BMW X5 xDrive40i, la xDrive50i (solo Nord America), la xDrive30d e la X5 M50d. Nel 2019 probabilmente arriverà anche una versione diesel xDrive40d.

La BMW X5 xDrive40i, pur essendo probabilmente la versione più popolare, monterà l’eccellente motore I58 turbo da 3000cc di BMW, con 340 CV e 450 Nm di coppia. La XDrive50i avrà un V8 biturbo da 4400cc che produce 462 CV e 650 Nm di coppia, quindi molto simile a quella della BMW M550i. Per quanto riguarda la xDrive30d, questa motorizzazione avrà un motore diesel turbo a sei cilindri in linea turbo da 3000cc, dalla potenza di 265 CV e 620 Nm di coppia.

Sicuramente la versione più interessante è la X5 M50d, che monterà un diesel a 6 cilindri in linea da 4000cc quadriturbo, con 400 CV di potenza e 760 Nm di coppia. Sarà in grado di percorrere lo 0-100 in 5,1 secondi, solo un paio di decimi in più rispetto alla BMW X3 M40i, nonostante sia molto più pesante.

Tutti i motori saranno abbinati a un cambio automatico a otto rapporti e a una trazione integrale di serie. Il sistema di trazione integrale xDrive della BMW X5 è fortemente basato sulla trazione posteriore in condizioni normali, per consentire all’X5 di essere un po’ più sportiva e agile. Un differenziale a slittamento limitato controllato elettronicamente sarà opzionale e verrà fornito con entrambi i pacchetti X Sport e Off Road. Il differenziale a slittamento limitato rende l’auto più sportiva da guidare e più capace fuori strada.

Telaio e sicurezza

L’auto avrà come optional delle sospensioni ad aria a due assi e uno sterzo integrale, entrambi elementi che aiuteranno la nuova BMW X5 a diventare più agile e più confortevole. BMW afferma inoltre che questi sistemi, insieme al nuovo software e agli sviluppi del telaio, aiuteranno effettivamente la BMW X5 2018 a essere alquanto capace anche fuori strada. Premendo un pulsante nell’abitacolo è possibile sollevare le sospensioni pneumatiche della X5 fino a 40 mm e le sospensioni pneumatiche possono essere controllate anche dal portellone posteriore, in modo da facilitare il carico / scarico di oggetti pesanti alzando o abbassando le sospensioni. La cosa bella è che l’ultima impostazione dell’auto viene ripristinata non appena si accenderà il motore. L’altezza da terra può anche essere controllata con l’auto spenta tramite la Display Key. Parlando di Display Key, la nuova BMW X5 2018 può essere bloccata / sbloccata tramite smartphone, grazie alla tecnologia NFC (Near-Field Communication).

Il pacchetto optional Off Road, approdato per la prima volta sulla X5, è dotato di alcune piastre antiscivolo sottostanti, alcune grafiche speciali nel cruscotto, un pulsante extra sulla console centrale che consentono di selezionare quattro modalità di guida – sabbia, roccia, ghiaia e neve – e include anche le sospensioni pneumatiche e differenziali posteriori precedentemente citati.

Oltre a tutto ciò, BMW offre anche dei nuovi sistemi di assistenza alla guida configurabili. La BMW X5 2018 è dotata di tutte le ultime tecnologie di sicurezza sviluppate da BMW, come l’assistente per il traffico e l’assistente di mantenimento della corsia, oltre a un nuovissimo sistema detto “Emergency Stop Assist“, che ferma il veicolo nel caso in cui il conducente non sia più in grado di guidare a causa di lesioni o altri infortuni, tirando l’interruttore del freno di emergenza. Questi sistemi consentono di effettuare cambi d’emergenza di corsia  in modo automatico tra le velocità di 70 – 100 km / h e sono anche in grado di controllare il funzionamento delle luci hazard. Inoltre a bordo troviamo la funzione di chiamata d’emergenza automatica in caso d’incidente o più in generale di bisogno.

Enorme potenziale

Questa nuova BMW X5 è la quarta generazione di quella che è una delle auto più importanti del marchio. La prima generazione è quella che ha ispirato la nascita di tutti i SUV BMW e questa nuova quarta generazione deve quindi sopportare un’eredità importante. Per fortuna, sembra che la BMW X5 2018 abbia un sacco di potenziale e la vettura sembra quindi davvero promettente. E’ migliorata rispetto alla generazione scorsa, ha un abitacolo interno molto più curato e con tecnologie migliori, oltre a offrire più spazio. Ci aspettiamo grandi cose da questa nuova BMW X5 e, almeno per il momento, non crediamo che ci deluderà.

About Paolo Colucci

Fondatore del primo forum BMW in Italia nel 2002 è da sempre appassionato del marchio bavarese di cui continua a coltivarne l'interesse e promuovendo eventi e raduni per la propria community

Vedi anche

ESCLUSIVA: BMW M2 CS in arrivo a primavera 2020

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn “La produzione della BMW M2 CS ...

BMW M2 Competition – RECORD personale al NURBURGRING!

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Il Test Driver Christian Gebhardt ha ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *