lunedì , 10 dicembre 2018
Home » Mercato » MINI e Goethe-Institut presentano “New Self-Portrait Paradox”

MINI e Goethe-Institut presentano “New Self-Portrait Paradox”

MINI Goethe

MINI e Goethe-Institut Curatorial Residencies “Ludlow 38” presentano “New-Self-Portrait-Paradox”. Nina Tabassomi Curatore 2016.

MINI e Goethe-Institut presentano dal 7 feb 2016 in poi, presso le gallerie di Ludlow 38, un nuovo progetto culturale. Durante i pomeriggi domenicali sia di febbraio e marzo, il Goethe-Institut, insieme a MINI, mostreranno il “New-Self-Portrait-Paradox”, una serie di film a cura di Nina Tabassomi come parte di questa edizione del MINI / Goethe-Institut Curatorial Residencies Programme. Tutti i film condividono un approccio distintivo al genere di ritratti di artisti e come la loro attenzione viene reindirizzato ad una nuova politicizzazione della sfera privata.

Per il resto del programma di quest’anno, Tabassomi ha annunciato i suoi progetti previsti fino ad oggi: a partire dal mese di marzo, la pittrice di Berlino Anne Neukamp mostrerà il suo lavoro creato in esclusiva per l’ingresso ROLLDOWN della galleria. In mostra fino alla fine dell’anno, questo quadro esterno radicalizza il ritmo visivo dell’ingresso atto a sottolineare il cambiamento di modalità di comunicazione. Più tardi, nel mese di marzo, l’artista parigina Arash Hanaei metterà in scena la sua prima mostra personale negli Stati Uniti, e le ultime opere di Berlino e Lagos-based Emeka Ogboh saranno presentate nel mese di giugno. L’identità visiva di quest’anno di Ludlow 38 è stata sviluppata dal grafico di Lipsia Leila Tabassomi, il cui concetto articola i temi ricorrenti del nuovo anno curatoriale.

Per maggiori dettagli sul programma, si prega di visitare il sito: http://www.ludlow38.org/

Nina Tabassomi (nata nel 1977 a Berlino) è compagna di avventura di quest’anno per il MINI/Goethe-Institut Curatorial Residenze Ludlow 38. Ha studiato teatro, tedesco e la filologia francese a Berlino, Potsdam e Parigi. Fino a poco tempo fa, è stata responsabile per il programma espositivo della torre del museo al Fridericianum di Kassel, dove ha lavorato come curatrice. Dal 2011-2013, dopo aver servito come assistente curatore alla mostra “Based in Berlino”, Tabassomi ha lavorato come project manager presso il KW Institute di Berlino per l’Arte Contemporanea.

Ludlow 38 è lo spazio del Goethe-Institut di New York, adibito all’arte contemporanea. Situato nel Lower East Side di Manhattan, è stato un sito per esperimenti curatoriali nella tradizione del tedesco “Kunstverein” dal 2008.
Dal lancio del MINI/Goethe-Institut Curatorial Residencies Ludlow 38 nel 2011, il corso delle sue mostre è stato fissato annualmente dai curatori tedeschi. Questo progetto è sostenuto da MINI e come parte dell’Impegno Culturale del BMW Group.

Con centinaia di progetti in tutto il mondo, l’impegno di BMW è stato parte integrante della comunicazione aziendale per quasi 50 anni. Nel suo impegno culturale, il BMW Group si occupa di arte moderna e contemporanea, di musica classica e jazz, nonché dell’architettura e del design.
In tutti i progetti sostenuti dal BMW Group, l’assoluta libertà artistica è fondamentale in quanto è fondamentale per sbloccare il potenziale creativo in opere pionieristiche di arte tanto quanto nelle innovazioni importanti di una società di successo. MINI è partner di numerosi enti, fiere e festival culturali di arte e design a livello mondiale. Come tale, MINI collabora con il Salone del Mobile di Milano e il London Design Festival.

Cartella Stampa completa

About Michele Picariello

Ingegnere Meccanico con la passione per la scrittura. Si dedica da tempo alla ricerca di informazioni tecniche e commerciali per il mondo BMW e le realtà ad esso connesse.

Vedi anche

Volete una BMW Gratis? Comprate casa in Cina

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Al giorno d’oggi gli imprenditori immobiliari ...

BMW USA incrementa le vendite di agosto dell’1%

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Le vendite di veicoli a marchio ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *