martedì , 25 giugno 2019
Home » BMW M » Iniezione ad acqua, ecco come viene sfruttata da BMW – VIDEO

Iniezione ad acqua, ecco come viene sfruttata da BMW – VIDEO

BMW e l'iniezione ad acqua

Quando la BMW M4 GTS debuttò per la prima volta, la novità che attirò di più l’attenzione fu senza dubbio l’introduzione dell’iniezione ad acqua sportiva nel suo motore a sei cilindri in linea da 3,0 litri. L’iniezione d’acqua ha aiutato a aumentare la potenza dai 444 CV del pacchetto M4 Competition standard a 493 CV, un risultato davvero interessante molto più sano. Allora, cos’è l’iniezione d’acqua e come funziona? Questo nuovo video di Engineering Explained ce lo spiega in modo facile ma abbastanza completo.

Essenzialmente, il sistema ad iniezione ad acqua spruzza dell’acqua nebulizzata estremamente fine nel collettore di aspirazione. Quando l’acqua viene spruzzata nell’ingresso caldo, evapora assorbendo energia e di conseguenza riducendo il calore dei gas aspirati dal motore. In tal modo viene impedito il surriscaldamento del motore in modo che i turbopropulsori possano utilizzare più pressione proveniente dai gas di scarico (da 17,2 psi a 21,6 psi) e inoltre i tempi di latenza sono ridotti. Questi due cambiamenti comportano un guadagno di ben 49 CV e sono possibili solo a causa della diminuzione della temperatura dei gas d’aspirazione.

BMW e l'iniezione ad acqua

Ad essere sinceri, tuttavia, l’iniezione d’acqua in realtà non è sempre in funzione. Questo accade perché questa tecnica viene utilizzata solo in circostanze specifiche: il motore deve essere sopra i 5.000 giri / min e con la valvola a farfalla completamente aperta. Solo allora la temperatura di aspirazione diventa abbastanza calda da richiedere l’utilizzo dell’acqua. Proprio per questo il serbatoio dell’acqua da cinque litri risulta essere sufficiente in condizioni di utilizzo normale. Su pista, dove i giri del motore sono sempre elevati e la valvola a farfalla è costantemente aperta, il serbatoio d’acqua ha una longevità pari a quella del serbatoio di benzina.

La parte interessante di questo sistema è che può essere disattivato in qualsiasi momento. BMW consente al sistema di agire solo quando la temperatura è sopra i 5 gradi, in modo da non rischiare un congelamento dell’acqua, e di conseguenza l’iniezione ad acqua non sarà disponibile d’inverno. Quando ciò succede, avrete comunque a disposizione lo stesso motore da 444 cv della M4 Competition Package.

BMW e l'iniezione ad acqua

Queste soluzioni sono tecnicamente interessanti e notevoli, dato che l’iniezione ad acqua storicamente comporta una serie di problemi non proprio facili da gestire, ma in ogni caso pensiamo che non sia per forza necessario questo tipo di tecnologia per ottenere la “Ultimate Driving Machine”. Certo, questo sistema rende in un certo senso unica la BMW M4 GTS, oltre a renderla ancora di più un’animale da pista, ma la gestione del serbatoio d’acqua può risultare scocciante e inoltre la concorrenza riesce a raggiungere delle schede tecniche paragonabili anche senza l’iniezione ad acqua.

In ogni caso, capire come funziona questa tecnica è assolutamente interessante, vi lasciamo qui sotto il video dimostrativo.

About Luca Corsini

Entrato nello staff di BMWPassion a settembre 2017, possiedo una forte passione per le auto ma anche per la tecnologia in generale, cosa che mi consente di seguire l'evoluzione del mercato automobilistico con estremo interesse. Ogni muletto avvistato fa scalpitare il cuore e ogni test drive fa tremare le gambe come se fosse il primo, ma la razionalità che mi caratterizza mi consente di analizzare ogni auto nei suoi minimi dettagli.

Vedi anche

BMW X3 M più venduto di tutti gli altri veicoli della divisione M

La BMW X3 M sarà il prodotto della divisione M più venduto secondo Markus Flasch

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Mai prima d’ora c’è stata una ...

BMW M3 G80 in arrivo l'anno prossimo

BMW M3 G80 in vendita dall’estate 2020

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Al momento, molti sono i fan ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *