Home » BMW NEWS » Come si preparano i piloti in erba per l’esordio post-quarantena?

Come si preparano i piloti in erba per l’esordio post-quarantena?

Tutto era pronto: il team di piloti in erba “BMW Junior Team” aveva appena terminato il percorso di allenamento del fisico (fitness vero e proprio) ed era pronto per cominciare il proprio camp presso delle strutture dedicate al Nürburgring, in modo di cominciare a gareggiare ufficialmente all’inizio di marzo. Purtroppo, sono comparse un po’ all’improvviso delle problematiche dalla priorità assoluta, che tutti conosciamo. Al momento, quindi, i piloti Harper, Hesse e Verhagen stanno continuando il loro programma di allenamento individualmente nelle loro case.

“Abbiamo trascorso gran parte del tempo al camp allenando la mente prima del corpo. L’obiettivo fondamentale era allenare i piloti in erba in modo da raggiungere il massimo del risultato con il minimo sforzo mentale. Il focus principale di tutti i nostri esercizi era sul renderci più efficienti”, spiega il dott. Riccardo Ceccarelli (il camp si è tenuto a Viareggio), fondatore di Formula Medicine. “Sono molto contento dei progressi compiuti da tutti e tre i membri del BMW Junior Team. Penso che sia giusto dire che la loro capacità decisionale sia nettamente migliorata rispetto a prima”. Ceccarelli elogia anche il lavoro dal punto di vista fisico svolto dai tre piloti in erba: “Sono particolarmente lieto che tutti e tre i piloti abbiano completato l’addestramento con grande entusiasmo e siano cresciuti insieme come un vero team”.

Sebbene il trio possa incontrarsi solo virtualmente al momento, il lavoro di squadra continua soprattutto grazie alle corse simulative. A partire da questa settimana, il BMW Junior Team è, con il proprio logo e con la livrea sviluppata da Michael Scully di Designworks appositamente per BMW Motorsport, in competizione sia nella BMW SIM M2 CS Racing Cup che nella Digital Nürburgring Endurance Series con tecnologia VCO.

“Non ho mai provato un simulatore di guida prima di unirmi al BMW Junior Team. Stiamo imparando molto e stiamo gareggiando contro alcuni dei migliori piloti virtuali in circolazione. Naturalmente la sfida è elevata e le prime sconfitte sono cocenti, ma stiamo migliorando e percepiamo una vera utilità dietro a questo tipo di tecnologia“, afferma Harper, che attualmente vive con la sua famiglia nell’Irlanda del Nord.

Al momento è impossibile dire quando il BMW Junior Team sarà in grado di continuare il programma di allenamento inizialmente previsto. Ma quando arriverà quel momento, tutto sarà pronto e l’esordio al Nürburgring diventerà finalmente realtà, grazie a una casa e a un’area di allenamento organizzata da BMW M per i suoi mini-piloti proprio a Norimberga. Non appena saranno autorizzati a tornare in pista, Harper, Hesse e Verhagen otterranno prima il permesso per gareggiare sulla Nordschleife a bordo di una BMW M240i Racing, per poi passare a una BMW M4 GT4 e infine a una BMW M6 GT3.

About BMWPassion

Vedi anche

BMW M4 G82 – Foto Spia in Frozen Blue

Sembra che per la prossima BMW M4 G82, saranno ancora una volta disponibili alcune vernici ...

VIDEO: BMW Z4 vs Porsche Cayman, Audi TT RS e Jaguar F-Type

I ragazzi di Fifth Gear producono video su belle auto ormai da anni e, anche ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *