lunedì , 10 dicembre 2018
Home » BMW i » Carsten Breitfeld ex di BMW i8 passa ad una StartUp Cinese

Carsten Breitfeld ex di BMW i8 passa ad una StartUp Cinese

Carsten Breitfeld BMW i

Carsten Breitfeld, l’ex project manager del progetto BMW i8,  è ora il CEO di una StartUp Cinese di Smart Electric Car

Carsten Breitfeld, l’ex project manager del progetto BMW i8,  è ora il CEO di una StartUp Cinese di Smart Electric Car. Abbiamo incontrato Breitfeld in diverse occasioni ed ha parlato a lungo della situazione ingegnerestica della divisione BMW i, della sportiva BMW i8 plug-in-hybrid ed il futuro della mobilità elettrica. Il ruolo di CEO è stato assegnato a Daniel Kirchert, un ex dipendente BMW responsabile della divisione di vendite in Cina.

La StartUp cinese di e-mobility Internet Smart Electric vuole attaccare il mercato premium EV nei prossimi anni, con auto elettriche di alta qualità venduti non solo in Cina ma anche all’estero. I finanzieri dietro l’avvio sono la società di elettronica Foxconn, gli esperti di Internet di Tencent e la linea cinese dei concessionari cinesi Harmony Auto. I due vantano anni di esperienza nel ramo tecnico e marketing che creerà ulteriore concorrenza nel segmento presieduto da BMW e dai suoi veicoli elettrici attuali e futuri.

La BMW i8 è il primo veicolo ibrido plug-in prodotto dal BMW Group. Esso combina le prestazioni di una vettura sportiva con il consumo di carburante ed emissioni di una utilitaria. La BMW i8 può essere guidata per 37 km anche in modalità completamente elettrica, ed accelerare nello stile di una vettura sportiva di razza, mantenendo un consumo medio da cittadina.
Il motore a benzina tre cilindri da 1,5 litri, dotato di tecnologia BMW TwinPower Turbo, è combinato con un motore elettrico. La batteria può essere ricaricata ad una presa di corrente convenzionale, in una stazione di ricarica o semplicemente durante la guida. Il sistema combinato garantisce alla BMW i8 ben 266 kW / 362 CV consentendo di accelerare in soli 4,4 secondi a 100 km / h con partenza da fermo (consumo combinato: 2,1 l / 100 km; emissioni di CO2 combinate: 49 g / km) .
L’ampio uso di materiali innovativi, così come i processi produttivi della i8 hanno un basso impatto energetico che sottolinea il concetto globale orientato al futuro. I fari laser opzionali ed i servizi sviluppati appositamente per la mobilità elettrica da parte del team di BMW ConnectedDrive sono un’ulteriore prova del senso di futura dalla BMW i8.

 

 

About Michele Picariello

Ingegnere Meccanico con la passione per la scrittura. Si dedica da tempo alla ricerca di informazioni tecniche e commerciali per il mondo BMW e le realtà ad esso connesse.

Vedi anche

La prossima BMW X1 sarà ibrida con sistema a 48V

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Potrebbe sembrare presto per parlare della ...

La BMW X7 ha sovrastato la BMW Serie 7?

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Diciamocelo, i clienti interessati alle vetture ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *