sabato , 7 dicembre 2019
Home » BMW NEWS » BMW Serie 7 Restyling – PRIME IMPRESSIONI

BMW Serie 7 Restyling – PRIME IMPRESSIONI

E’ arrivata tra noi, non con poche peripezie di marketing, la nuova BMW Serie 7 restyling, che qualche utente ha già provveduto a ribattezzare “master of grilles”, ovvero “maestra delle griglie”, anche se in questo caso non stiamo parlando di trasmissioni culinarie né tanto meno di padri di famiglia indaffarati la domenica mattina.

Sulla Serie 7 appena ristrutturata ci sono un po’ di punti salienti sui quali discutere. Tuttavia, nulla attira la nostra attenzione come le enormi griglie dei reni che occupano tutta la parte frontale. La nuova BMW Serie 7 LCI (Life Cycle Impulse, ovvero “restyling” nel dizionario bavarese) ruba essenzialmente il design delle “Kidney Grille” dalla sua sorella maggiore, la BMW X7. Per questo motivo le griglie montate sono così grandi da poter inghiottire anche qualche animale domestico.

Questo design esagerato delle griglie è completato da un’unica cornice cromata, che di fatto unisce le due griglie per comporne una sola. Le griglie sono effettivamente cresciute del 40 percento e per questo motivo i lunghi e snelli fari sono direttamente uniti con essa. All’interno di questi nuovi fari è presente un nuovo design halo che conferisce alla nuova Serie 7 restyling un aspetto fresco e hi-tech. I fari full LED sono di serie, ma se volete esagerare sono ora disponibili le fantastiche luci laser, in grado di illuminare la strada per centinaia di metri di fronte a voi.

Nonostante tutte queste nostre frecciatine, il design di questo restyling è per davvero migliorato rispetto a quello della Serie 7 standard. Certo, magari “migliorato” è il termine errato, ma sicuramente lo stile della nuova Serie 7 restyling è interessante e attira più l’attenzione che in passato. Il modello pre-restyling era elegante, ma forse fin troppo anonimo e, anche se a molti non piacerà questo nuovo modello, siamo sicuri che BMW abbia fatto la scelta giusta osando un po’ di più.

Griglie a parte, il design della nuova Serie 7 è davvero interessante anche nell’allestimento standard. Le prese d’aria frontali poste sul paraurti sono più grandi e scavano in profondità nella carrozzeria, proprio come succedeva sul vecchio concept BMW Vision Luxury Future di qualche anno fa.

Un altro importante cambiamento per la Serie 7 restyling lo si trova sulla fiancata, dove le linee ad “asta da hockey” sono state corrette e rese più spigolose e sofisticate. Inoltre, non è stata compromessa la funzionalità di ventilazione di questo tanto discusso elemento stilistico.

Sul retro, la BMW Serie 7 restyling ottiene delle nuove luci simili a quanto visto sulla nuova BMW Serie 8, oltre all’aggiunta di una barra a LED che unisce i due fari. Le luci a led tridimensionali sono più sottili rispetto al passato e l’integrazione con la nuova barra a led crea un effetto ottico superbo. I terminali di scarico sono cromati alle estremità e in generale c’è poco da contestare a questo lato della vettura, davvero elegante e lussuoso.

Sono disponibili alcuni nuovi colori: Bernina Grey Amber metallizzato, Royal Burgundy Red metallizzato e Donington Grey metallizzato (presente sulla sportivissima BMW M5, ma per ottenerlo dovrete optare obbligatoriamente per il pacchetto M Sport). I clienti possono inoltre scegliere tra quattro vernici selezionate dal programma BMW Individual Dravit Grey, Tanzanite Blue II, Aventurin Red e Azurite Black.

Se il restyling ha rinnovato la nuova Serie 7 esternamente, la vettura non è cambiata molto all’interno. Gli interni sono praticamente uguali a parte alcuni gadget, come l’ultimo sistema iDrive e il nuovo quadro strumenti digitale. Questi due nuovi accessori, tuttavia, riescono a portare una ventata d’aria fresca assolutamente necessaria. Il volante in pelle è nuovo, così come la disposizione dei pulsanti multifunzione, mentre ora è disponibile come standard la ricarica wireless.

Il nuovo sistema operativo dell’infotainment integra il nuovo BMW Intelligent Personal Assistant, l’assistente vocale che si può attivare dicendo “Ehi BMW!” e che aiuta l’utente a sfruttare al massimo le funzionalità del sistema iDrive.

A parte ciò, i cambiamenti sono contenuti ma efficaci, come un bracciolo in pelle più rifinito e gli schermi touch screen per i passeggeri posteriori.

 

BMW ha anche lavorato per aumentare il senso di lusso che si prova a bordo, ad esempio sono state rinforzati i parafanghi in modo che vengano percepiti i rumori di rotolamento in modo meno invasivo, così come è stato rinforzato anche il montante centrale; gli schienali posteriori sono più comodi e i finestrini sono ora più spessi per isolare ancora meglio l’abitacolo. Tuttavia, la laminazione aggiuntiva per i finestrini è standard solo sulle versioni 750i e M760i.

Parlando di modelli, la nuova BMW Serie 7 restyling presenta delle varianti già conosciute dai fan, con solo qualche sporadico cambiamento. Il modello base sarà la 740i, che monterà l’ormai classico motore B58 3000cc a sei cilindri in linea da 335 cv e 450 Nm di coppia. La BMW 750i xDrive monta lo stesso motore V8 4400cc della M850i, quindi i cavalli saranno 523 e la coppia sarà di 750 Nm. L 750i sarà capace di compiere lo 0-100 in 3,9 secondi, un tempo eccellente per una berlina di lusso.

Il modello top di gamma della BMW Serie 7 restyling è il M760i xDrive, che vanta un mostruoso motore 6600cc V12  da ben 600 cavalli e 800 Nm di coppia, in grado di catapultare l’auto da 0 a 100 in soli 3,6 secondi (la BMW M5 ce ne impiega 3, un tempo impressionante).

In Europa saranno disponibili tre allestimenti con motore diesel 3000cc a sei cilindri in linea, ma con un diverso numero di turbopropulsori. La BMW 730d avrà un motore monoturbo da 320 cv, mentre la versione top (750d) avrà ben quattro turbopropulsori (similmente a quanto visto sulla Serie 5 M550d) e 400 cv. Tutte le versioni saranno disponibili nell’allestimento a passo lungo “L” e con trazione integrale xDrive.

Tuttavia, la motorizzazione che riceverà più cambiamenti è quella ibrida. A rimpiazzare la BMW 740e ci sarà la nuova BMW 745e xDrive con motore 3000cc a sei cilindri in linea turbo da 280 cv che verrà supportato dal motore elettrico da 113 cv. L’output totale della vettura è di 389 cv e la coppia è di 600 Nm. Lo sprint da 0-100 è di 4,9 secondi, dovuto soprattutto al sostanzioso peso del pacco batterie. La vettura totalmente elettrica della gamma non è ancora stata rilasciata, ma BMW farà sapere in anticipo quando sarà il momento.

Il Driving Assistant Professional è stato aggiornato e ora è composto da un pacchetto di funzionalità mirate a rendere la guida più comoda e sicura. Nel pacchetto sono incluse tecnologie come il controllo dell’attraversamento delle linee di carreggiata con sistema anticollisione laterale, la manovra di evasione automatica, il priority warning, l’avviso di errato senso di marcia, il cruise control adattativo e lo start and stop. Inoltre, l’assistente di parcheggio disponibile come standard aiuta il pilota nei parcheggi e nelle manovre. Infine, è presente l’ultima novità detta Reversing Assistant, che può far ripercorrere a ritroso gli ultimi 50 metri effettuati (curve incluse) replicando la strada effettuata nei minimi dettagli.

La variante della BMW Serie 7 restyling sarà disponibile in due versioni di carrozzeria; la versione a passo lungo sarà più lunga di 14 cm per un totale di 526 cm, ma in generale anche la BMW Serie 7 standard è cresciuta di ben 22 cm rispetto alla versione precedente.

In generale, il restyling della nuova BMW Serie 7 non porterà alcun cambiamento radicale alla formula di base, ma rende l’auto più moderna e in grado di competere in un segmento sempre più agguerrito. Certo, quelle griglie sarebbero potute essere migliori.

About Luca Corsini

Entrato nello staff di BMWPassion a settembre 2017, possiedo una forte passione per le auto ma anche per la tecnologia in generale, cosa che mi consente di seguire l'evoluzione del mercato automobilistico con estremo interesse. Ogni muletto avvistato fa scalpitare il cuore e ogni test drive fa tremare le gambe come se fosse il primo, ma la razionalità che mi caratterizza mi consente di analizzare ogni auto nei suoi minimi dettagli.

Vedi anche

Top 10 Auto Più Comode – BMW Serie 7 è in lista

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Secondo i giornalisti di AutoExpress, l’ammiraglia ...

BMW Serie 3: quale è la migliore (M escluse)?

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Questa nuova generazione della BMW Serie ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *