domenica , 16 giugno 2019
Home » Anteprime » BMW Serie 2 – il progetto si chiama “Drift Machine”

BMW Serie 2 – il progetto si chiama “Drift Machine”

Ormai da qualche anno, gli appassionati di BMW ritengono che la BMW Serie 2 sia l’auto bavarese più divertente e adatta alla guida di tutti i giorni, al posto della Serie 3; è l’auto che gli appassionati acquistano come loro auto principale. Per coloro che sono in ansia sperando che la BMW Serie 2 rimanga divertente e aggressiva come sempre, vogliamo svelare una piccola notizia: il progetto della prossima BMW Serie 2 è attualmente nominato “Drift Machine“.

Secondo il magazine australiano “Motoring” e soprattutto secondo le parole del capo della divisione di sviluppo di BMW, Klaus Frohlich, la Serie 2 è conosciuta internamente come la “Drift Machine”. Frohlich ha detto che voleva assicurarsi che la Serie 2 non solo mantenesse la sua classica trazione posteriore, ma che preservasse tutte le sue dinamiche di guida. Ed è stato proprio Frohlich a inventare il soprannome “Drift Machine” in modo di sintonizzare designer e ingegneri sulla stessa frequenza.

“La Serie 2 di prossima generazione sarà chiamata “Drift Machine”, in modo che ogni volta che guarderò i disegni del progetto potrò domandare: “Adrian (van Hooydonk, capo design BMW), sembra davvero una drift machine, aggressiva e dinamica?” – ha detto Frohlich.

Ciò è davvero rassicurante, dato che l’attuale Serie 2 è divertentissima da guidare anche nella sua variante entry level 230i grazie alla sua leggerezza e semplicità.

Frohlich ha anche svelato che molto spesso vengono scelti nomi semplici come questo proprio per indirizzare i disegnatori e gli ingegneri sulla stessa strada. Questo aiuta ad ottenere automobili con un carattere unico, nonostante spesso le vetture BMW si basino su motorizzazioni e telai condivisi tra molti modelli. “Tramite questo approccio, ogni auto ha un’anima tutta sua, nonostante il ‘banco da lavoro’ rimanga simile. Per esempio, i nostri design non cambiano solo per le dimensioni dei singoli modelli, ma ogni auto ha qualcosa di unico e speciale”. Giusto per fare due esempi, la BMW X5 è conosciuta come “The Boss“, mentre la BMW X6 come “The Beast

About Luca Corsini

Entrato nello staff di BMWPassion a settembre 2017, possiedo una forte passione per le auto ma anche per la tecnologia in generale, cosa che mi consente di seguire l'evoluzione del mercato automobilistico con estremo interesse. Ogni muletto avvistato fa scalpitare il cuore e ogni test drive fa tremare le gambe come se fosse il primo, ma la razionalità che mi caratterizza mi consente di analizzare ogni auto nei suoi minimi dettagli.

Vedi anche

BMW M8 Coupe sulla tre-quarti posteriore

La prima M8 della storia è tra noi – BMW M8 COUPÉ

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedInTutto, ma proprio tutto ciò che dovete ...

BMW X3 M e X4 M con parti M Performance

BMW X3 M e X4 M – Ecco le parti M Performance

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedInLe tanto attese BMW X3 M e ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *