mercoledì , 20 novembre 2019
Home » BMW NEWS » BMW Serie 2 Gran Coupé: La entry level che stavamo aspettando

BMW Serie 2 Gran Coupé: La entry level che stavamo aspettando

Appena presentata, la BMW Serie 2 Gran Coupé è pronta a farvi innamorare

Dal debutto della primissima BMW Serie 2 Coupé, tutti i fan non hanno fatto altro che attendere un’eventuale versione a quattro porte. Nel corso degli anni si sono susseguiti rumor e notizie di ogni tipo, ma finalmente ci siamo: ecco a voi la BMW Serie 2 Gran Coupé.

Il nome di questo modello vi manda un po’ in confusione? Tranquilli, siamo qui per spiegarvi. Nonostante si tratti di una BMW Serie 2, questa Gran Coupé non ha molto da spartire con la più piccola coupé. Pensate, addirittura la trazione è differente, dato che la BMW Serie 2 Gran Coupé si basa sulla nuova architettura FAAR a trazione anteriore. Già, questa Gran Coupé condivide l’architettura con la nuova BMW Serie 1, ma la ripropone sotto una veste molto più elegante e sportiva. Insomma, stiamo parlando dell’auto perfetta per affrontare auto come la Mercedes-Benz CLA e l’Audi A3 berlina.

BMW Serie 2 Gran Coupé – Esterni

Andiamo con ordine: la carrozzeria è più differente rispetto alla nuova BMW Serie 1 di quanto potreste pensare. Già anteriormente sono visibili le prime differenze nel gruppo ottico, che presenta delle piccole rientranze nella parte bassa. Inoltre, i fari full-led stavolta sono di serie (finalmente!).

Quella che vedete in queste immagini è (naturalmente) la BMW Serie 2 Gran Coupé M235i e anche per questo il look generale della vettura è bello aggressivo. Le prese d’aria anteriori sono ben sviluppate, così come le cornici cromate che le circondano. Tra le varie cose, sono presenti anche le calotte degli specchietti in alluminio e le nuove griglie dei reni con trama a “Y”.

Di profilo, la linea è estremamente sportiva. L’auto è bassa, aggressiva e sembrerebbe quasi una vettura a trazione posteriore, a prima occhiata. La linea molto spiovente del tetto contribuiscono a rendere il montante posteriore e il “gomito dell’ingegnere” davvero di pregevole fattura e in generale tutta l’auto è davvero sensazionale da questo punto di vista.

Sul retro possiamo notare come i designer si siano dati alla pazza gioia, rompendo le classiche barriere imposte dai modelli base di gamma (si fa per dire, stiamo pur sempre parlando di BMW). I fari sono estremamente longilinei e possiedono un disegno simile a quello visto sulla nuova BMW X6 e i gruppi ottici sembrano uniti da una barra di colore nero, che riesce nell’armonizzare al meglio tutte le linee. Il piccolo spoiler collocato sulla coda aggiunge ulteriore movimento al posteriore della BMW Serie 2 Gran Coupé, che risulta essere il lato migliore di tutta la vettura, senza se e senza ma.

In generale, il design della vettura a nostro parere è spettacolare. Forse ci saremmo aspettati qualcosa di più simile a quanto visto sulle altre nuove vetture di BMW, ma apprezziamo la voglia dei designer di donare alla nuova arrivata della gamma Serie 2 un carattere tutto suo. Insomma, il design è assolutamente promosso.

 

BMW Serie 2 Gran Coupé – Interni

A quanto pare, il compito di questa nuova Serie 2 a quattro porte è quello di attrarre i clienti più giovani. Come lo abbiamo capito? Beh, anche se il design generale dell’abitacolo è molto simile a quanto visto sulle più recenti BMW, l’uso intensivo delle luci ambientali è palesemente studiato per questo scopo (e io, dall’alto dei miei 23 anni, me ne rendo perfettamente conto!)

Per strizzare ulteriormente l’occhio alla parte sportiva della clientela, sono stati inseriti a bordo i sedili della nuova BMW Z4. Una scelta davvero azzeccata, che aiuta a far sembrare un po’ più speciale questa nuova BMW Serie 2 Gran Coupé, soprattutto se consideriamo che saranno presenti come standard anche sulla BMW 220d. Possiamo assicurarvi che sono dei sedili davvero eccellenti.

A parte queste piccole ma gradite accortezze, gli interni sono pressoché identici a quelli della nuova BMW Serie 1. Il volante è lo stesso, lo schermo dell’iDrive è aggiornato ed è presente il nuovo quadro strumenti digitale. Tuttavia, se consideriamo il segmento di questa Serie 2, ciò non è affatto un male, anzi!

 

BMW Serie 2 Gran Coupé – motorizzazioni

BMW ha preparato una gamma davvero generosa per la Serie 2. Tra il modello coupé (a trazione posteriore), la cabrio che molto probabilmente arriverà in futuro e la nuovissima Gran Coupé, c’è l’imbarazzo della scelta.

In Europa le motorizzazioni più popolari saranno sicuramente quelle diesel, anche se per ora è stata annunciata solamente la versione 220d con motore 2000 a quattro cilindri da 190 cv e 400 Nm di coppia. Abbiamo provato di recente questo motore a bordo della BMW Serie 3 Touring e possiamo garantirvi che l’efficienza è davvero buona anche su vetture di una certa stazza.

Il modello base per le motorizzazioni a benzina è invece la BMW 218i, che monta un motore 1500cc a tre cilindri da 140 cv e 220 Nm di coppia, in grado di percorrere lo 0-100 in circa 8,7 secondi.

Purtroppo per noi europei, la versione a benzina intermedia 228i xDrive da 231 cv sarà disponibile solamente per il mercato americano. Un vero peccato, dato che sarebbe stata la scelta più bilanciata di tutte.

Per chiudere in bellezza, la BMW Serie 2 Gran Coupé sarà disponibile in versione M235i xDrive, con motore 2000cc a quattro cilindri da 306 CV e 450 Nm di coppia. Ovviamente, in questo caso è standard il cambio automatico a otto rapporti. BMW dichiara un tempo per lo 0-100 di 4,9 secondi, ma siamo sicuri che si possa fare di meglio. Inoltre, sarà disponibile un pacchetto M Performance che ridurrà ulteriormente i tempi di 0,1 – 0,2 secondi.

I modelli 220d e 218i potranno optare sia per il cambio automatico a otto rapporti che per il cambio manuale a sei rapporti, il che potrebbe rendere più divertente la versione benzina a tre cilindri, vista la coppia non troppo elevata.

Come piccola chicca finale, questa BMW Serie 2 Gran Coupé monta alcune tecnologie per migliorare la dinamica di guida ereditate direttamente dalla BMW i3. In sostanza, l’unità di controllo del motore è dotata di un controller per lo slittamento che consente di rendere tre volte più veloci i tempi di reazione per i necessari adattamenti alla trazione. Ci aspettiamo una stabilità in curva davvero eccellente.

Per vedere questo piccolo gioiello nei concessionari non dovrete attendere molto, visto che il lancio sul mercato è previsto già per marzo 2020.

About Luca Corsini

Entrato nello staff di BMWPassion a settembre 2017, possiedo una forte passione per le auto ma anche per la tecnologia in generale, cosa che mi consente di seguire l'evoluzione del mercato automobilistico con estremo interesse. Ogni muletto avvistato fa scalpitare il cuore e ogni test drive fa tremare le gambe come se fosse il primo, ma la razionalità che mi caratterizza mi consente di analizzare ogni auto nei suoi minimi dettagli.

Vedi anche

BMW M3 G80 – nuove Foto Spia da Carscoops

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Anche oggi si parla della BMW ...

La futura BMW X8 avrà una versione M Performance ibrida – BMW X8 M45e

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Nelle ultime settimane, le chiacchiere intorno ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *