martedì , 13 novembre 2018
Home » BMW i » BMW M Division: in futuro anche ibrida?

BMW M Division: in futuro anche ibrida?

BMW M Division

BMW M Division: in futuro anche ibrida? Sì, grazie alla collaborazione con BMW i Division

Al momento, sembra come se BMW fosse nel bel mezzo di un punto di svolta per il marchio nel suo complessivo, così come le sue “figlie”. Allo stato attuale, BMW ha due divisioni completamente separate. La BMW M Division, si basa esclusivamente sullo sviluppo di auto sportive e motorsport-oriented, mentre la BMW i Division è tutta focalizzata sull’elettrificazione e sull’efficienza. Tuttavia, sembra che queste due divisioni potrebbero presto iniziare a lavorare insieme.

La BMW M Division sta da tempo valutando l’elettrificazione e l’ibridazione dei propri veicoli. Si sta solo aspettando il momento giusto.

“Al momento, se si guarda alla massa delle batterie, in funzione dell’incremento delle prestazioni derivante dall’elettrificazione, è evidente che la migliore combinazione di prestazioni-dinamica è ancora raggiunta dai modelli ad alimentazione convenzionale.”

Peter Quintus, vice presidente vendite e Marketing di BMW M

L’intervista con Peter Quintus

Sarebbe possibile sviluppare una vettura BMW M elettrica o ibrida?

“Sì, ma una vettura del genere non sarebbe fra le corde di BMW M al momento e le tecnologie hanno bisogno di esser migliorate. Abbiamo tutte le piattaforme e tutta la tecnologia a nostra disposizione – tra cui quella BEV [Battery Electric Vehicle] – e potrebbe cambiare molto rapidamente la tecnologia BMW M, se necessario, in quanto tutti gli elementi sono già inglobati nella loro struttura di base. Al momento, tuttavia, non pensiamo che sia il momento giusto. “

Quintus ha anche accennato all’idea di realizzare le future vetture M con una tecnologia Carbon Core come l’attuale BMW Serie 7. Pur non utilizzando il modulo in fibra di carbonio, come nella BMW i3 o BMW i8, che avrebbe un costo enorme, quindi BMW M Division prenderebbe in considerazione la miscelazione di fibra di carbonio, alluminio e magnesio nel telaio per renderlo il più leggero possibile. Tutto questo per non spingere il prezzo troppo fuori fascia di prezzo degli attuali clienti di BMW M.

L’evoluzione è nella fibra di carbonio per il telaio

“Di tanto in tanto si analizza quali modelli potrebbero beneficiare della tecnologia in fibra di carbonio. Ma con l’evolvere del tempo, applicare questa tecnologia ad un modello di serie, sarà sempre più probabile, Ovviamente come parte di una miscela di acciaio, alluminio e fibra di carbonio, piuttosto che un corpo pieno in fibra di carbonio.”

Tuttavia, c’è anche un’altra ipotesi: la BMW M Division potrebbe prendere in considerazione di lavorare di concerto con la BMW i Division e sviluppare una variante M della BMW i3 e BMW i8. In realtà, alla domanda circa la possibilità di una BMW i3M o BMW i8M, Quintus ha dichiarato: “Assolutamente!”.

Quindi le cose per BMW M stanno cambiando e molto rapidamente. Mentre una BMW M3 elettrica o ibrida è una di quelle idee che fanno accapponare la pelle ai fan BMW, tutti noi possiamo certamente apprezzare le tecniche di “Lightweight Design” che la BMW i Division realizza. Se BMW M può lavorare con BMW i ,incorporando i pregi della stessa, nelle future vetture BMW M, bhe che lo faccia!

Fonte: Motoring.au

About Michele Picariello

Ingegnere Meccanico con la passione per la scrittura. Si dedica da tempo alla ricerca di informazioni tecniche e commerciali per il mondo BMW e le realtà ad esso connesse.

Vedi anche

BMW M3 – TUTTI contro TUTTI a 360°!

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Poco tempo fa, Carwow ha organizzato ...

AMARCORD: BMW Z8 Roadster

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Una delle migliori apparizioni a Hollywood ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *