sabato , 15 dicembre 2018
Home » BMW NEWS » BMW Italia: un successo fatto di persone

BMW Italia: un successo fatto di persone

BMW Italia

BMW Italia: la miglior performance di vendita di sempre; oltre 2.24 milioni di auto vendute e tutto con persone italiane.

BMW Italia, filiale italiana di BMW AG, ha contribuito in maniera importante al successo del BMW Group nel 2015, anno in cui l’Azienda ha fatto registrare la miglior performance di vendita di sempre con oltre 2,24 milioni di auto vendute (+6,1%), di cui 71.740 in Italia, in crescita del 14%. Un dato importante che si fonda su un’offensiva di prodotto eccezionale (ben 15 lanci nel 2015), su una rete di concessionari solida e molto performante, ma che parte dalle persone, che sono l’asset più importante di una azienda moderna e orientata al futuro.

Sergio Solero, Presidente e A.D. di BMW Italia S.p.A. ha dichiarato:

“Le società del BMW Group in Italia – ricorda  – oggi impiegano circa 1.000 persone. BMW Italia, società capogruppo, attualmente, impiega 290 collaboratori, 69% uomini e 31% donne. L’età media è di 40 anni. Nel 2015 l’azienda ha fatto segnare una prestazione di assoluto rilievo: 250 auto vendute per dipendente, un dato che evidenzia il valore dei collaboratori e l’efficacia dei processi”.

Marco Bergossi, Direttore Risorse Umane ha dichiarato:

“La nostra missione – spiega  – è quella di creare valore aggiunto, attraendo le persone giuste per poi supportare le loro carriere e mantenerle in azienda attraverso un approccio olistico fortemente orientato al business ed alla customer satisfaction”.

Un pilastro importante per supportare questa missione è la formazione. Nell’ultimo biennio sono stati erogati circa 500 giorni di formazione all’anno per consentire quel processo di sviluppo dei talenti e delle competenze determinanti per giocare un ruolo da protagonisti sul mercato.

Anche nel corso del 2015 sono state implementate numerose iniziative fortemente orientate al “personnel development”, con particolare attenzione allo sviluppo dei potenziali e alla valorizzazione della cosiddetta “diversity” in azienda. Tra le varie iniziative spiccano i programmi di “Self empowerment al femminile”, un percorso volto a creare consapevolezza e a sviluppare l’autoefficacia delle partecipanti, e i programmi di “induction” mirati ad agevolare il rientro in azienda dei Collaboratori che hanno usufruito di periodi di congedo di maternità o di aspettativa.

Marco Bergossi continua:

“Oggi – sostiene  – si parla sempre dell’importanza del cliente per le aziende. E questo è, senza dubbio, corretto. Ma non dobbiamo dimenticarci che il cliente si interfaccia con le persone che lavorano in azienda. Avere collaboratori preparati, motivati, competenti e orgogliosi di lavorare per il Gruppo e per il Brand è un fattore critico di successo per avere clienti soddisfatti. I dipendenti, del resto, sono i primi ambasciatori dell’azienda sul mercato”.

Per raggiungere questo ambizioso risultato, BMW Italia ha definito una strategia chiara e consistente che ha subito un’accelerazione negli ultimi dodici mesi per essere in grado, da un lato, di accentuare l’attrattività dell’azienda sul mercato e, dall’altro, di mantenere la leadership nel segmento premium. In questa ottica, sono nate molte iniziative che hanno toccato differenti target e valori. Dall’apertura della pagina LinkedIn HR che in pochi mesi ha superato i 12 mila follower, alle iniziative di test drive dedicate ai collaboratori che hanno consentito a tutta l’azienda di provare prima la BMW i3 e lo scooter C-evo, per entrare nella mobilità elettrica e sostenibile del futuro, e più recentemente la nuova BMW Serie 7, l’ammiraglia che rappresenta lo stato dell’arte in tema di tecnologia, guida assistita e piacere di guidare oggi disponibile sul mercato. Dal “Kids day”, organizzato con la filiale italiana di BMW Bank, che ha portato in BMW Italia oltre 100 bambini, figli dei dipendenti, per vivere una giornata di gioco, divertimento e conoscenza del luogo di lavoro di mamma e papà in modo divertente e didatticamente intelligente (con performance teatrali, lezioni di sicurezza stradale, ecc.) fino agli “Incontri del Management” con personalità esterne per approfondire la conoscenza di alcuni argomenti e confrontarsi con altre realtà in un’ottica di miglioramento continuo.

Cartella stampa completa BMW filiale italiana.

About Michele Picariello

Ingegnere Meccanico con la passione per la scrittura. Si dedica da tempo alla ricerca di informazioni tecniche e commerciali per il mondo BMW e le realtà ad esso connesse.

Vedi anche

BMW 340i vs Kia Stinger vs Genesis G70 – VIDEO

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Quando Hyundai introdusse il brand Genesis, ...

BMW Serie 3 e BMW Serie 4 saranno più diverse in futuro

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn L’attuale generazione della BMW Serie 4 ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *