mercoledì , 19 settembre 2018
Home » BMW i » BMW i8: Future Seamless Mobility

BMW i8: Future Seamless Mobility

BMW i Vision Future Interaction

BMW i8: in mostra il futuro della mobilità senza confini nella BMW i8 Vision Concept Spyder

BMW i8 Vision Concept Spyder, la scoperta futuristica di BMW i è straordinaria. Ma vedendo la tecnologia in azione è un altro. Al fine di dimostrare meglio la BMW i8 Vision Concept Spyder e la visione di BMW di un futuro connesso, l’azienda ha creato un video che dimostra la suite completa di funzionalità integrate con la vettura.

Comunicato stampa completo BMW i8.

I comandi interni si adattano in maniera flessibile alle esigenze del futuro.

La nuova automobile connessa si basa sulla BMW i8 Vision Concept Spyder. L’interno ha un profilo di razza, sportivo e flessibile. Da una parte, supporta il conducente in modalità di guida manuale con un focus ben definito. D’altra parte, quando il veicolo è in modalità a guida autonoma, l’interno offre l’opportunità di rilassarsi e di sfruttare la guida proattiva ed impegnando il tempo guadagnato attraverso i contenuti espansi disponibili sul display informativo centrale. Proprio come il veicolo regola automaticamente la modalità e l’ambiente circostante all’interno dell’abitacolo, il contenuto digitale è ottimizzato alle richieste in un dato momento. I guidatori possono consultare i dati come ad esempio lo stato di carica delle batterie del veicolo o le rotte di navigazione proposte prima di iniziare il viaggio sul proprio smartphone, iWatch o Mirror Mobility. Questi vengono poi trasferite automaticamente al menu della vettura, e la mappa sul display del conducente e del passeggero, integrandosi con le informazioni sul display panoramico della BMW i Vision Future Interaction. Il passaggio dal dispositivo mobile per visualizzare all’interno del veicolo avviene senza soluzione di continuità.

La BMW i Vision Future Interaction ha un Head-Up Display, un quadro strumenti con display tridimensionale, ed un display panoramico da 21 pollici che si estende su quasi tutto il lato del passeggero.

Il conducente riceve informazioni della “messa in moto” sul Head-Up-Display ad alta risoluzione, che riflette i dati più importanti quali la velocità, limiti di velocità o le informazioni di navigazione all’interno del campo visivo sul parabrezza anteriore. Il quadro strumenti si trova direttamente dietro il volante e le informazioni vengono mostrate qui a visualizzazione tridimensionale (autostereoscopically). Così come il solito banco di informazioni sulla velocità, consumi ed autonomia. Il conducente è quindi in grado di rispondere in una fase iniziale di tutte le situazioni di traffico immaginabili. Ciò vale anche in caso di guida altamente automatizzata. Se il conducente deve prendere il comando del veicolo, il sistema fornisce una segnalazione appropriata. La tecnologia agisce in maniera predittiva in modo che il conducente ha almeno dai cinque a sette secondi per rispondere.

About Michele Picariello

Ingegnere Meccanico con la passione per la scrittura. Si dedica da tempo alla ricerca di informazioni tecniche e commerciali per il mondo BMW e le realtà ad esso connesse.

Vedi anche

VIDEO: BMW M2 meglio di una Porsche?

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Le recensioni per la BMW M2 ...

Fotogallery – BMW 750Li colore Rose Quartz

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Pensando alla BMW Serie 7, vengono ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *