mercoledì , 21 novembre 2018
Home » BMW i » BMW: cosa ci aspetta in futuro? Parla il responsabile R&S

BMW: cosa ci aspetta in futuro? Parla il responsabile R&S

BMW_Entwicklungschef_Klaus_Froehlich
Dopo aver letto i commenti sui numerosi articoli delle nuove BMW Serie 2 Active Tourer e Gran Tourer, e sui rumor che vogliono la prossima BMW Serie 1 a trazione anteriore, sembra che molti appassionati siano abbastanza sconvolti da come BMW sta cambiando. Con l’introduzione di una coppia di monovolume a trazione anteriore e la possibilità di una berlina FWD, gli appassionati hanno paura che la BMW abbia perso la sua strada. Non temiate però, perché da quest’anno c’è un nuovo incaricato al reparto  R & S, che sembra la persona giusta per questo lavoro.
Klaus Fröhlich è il nuovo membro del consiglio di ricerca e sviluppo per BMW, che ha sostituito Herbert Diess, ed ha rilasciato questa intervista al mensile Car and Driver per parlare un po’ del futuro del marchio.

BMW ha una strategia molto diversa dal precedente responsabile R&S e Fröhlich è stato parte attiva del processo di rinnovamento dagli ultimi otto anni. Ma lui ha un’idea ben precisa di come dovrebbero essere le vetture secondo BMW. Vuole che siano diverse. Secondo Fröhlich, in passato BMW articolava la sua gamma su cinque diverse architetture per costruire automobili.
Ora ci sono solo due, uno a trazione anteriore (UKL) ed una trazione posteriore (35UP). Così la differenziazione di gamma diventa un problema più grande e rendere ogni un’unità diversa l’una dall’altra,  è la missione di Fröhlich.
“Ogni vettura deve sentirsi diversa, anche se si basano sulla stessa architettura” dice Fröhlich. Egli sostiene inoltre che “I clienti possono desiderare per diverse risposte, diversi livelli di comfort, o un feedback acustico – dal motore – diverso. Possiamo, ad esempio, caricare gli ammortizzatori variabili con dati diversi. E con, diciamo, 20 auto su un’unica architettura, la differenziazione è molto importante “.
Ora, per le persone che temono che BMW potrebbe dimenticare le proprie radici a trazione posteriore, Fröhlich ha riferito in merito alla paura che circa metà della gamma BMW diventi a trazione anteriore: “Questo numero è troppo alto, perché i modelli front-wheel-drive saranno più forti in Europa, ma la nostra crescita futura verrà sempre da altre regioni “.
Un’altra buona notizia per gli appassionati è che lui sostiene che la BMW non è sicura se la prossima BMW Serie 1 (F52) sarà FWD , e che sono in attesa di un feedback da BMW Serie 2 Active Tourer. Fröhlich parla anche motori dei motori a tre cilindri e come BMW deve rimanere flessibile alle richieste dei suoi clienti con la nuova architettura di motore modulare. Con esso, BMW può produrre propulsori a tre, quattro e sei cilindri motori ad un ritmo molto elevato. Ha anche parlato di come BMW sarebbe in grado di realizzare motori anche per terze parti, come ad esempio ha fatto per i motori diesel venduti a Toyota.
“Sempre più aziende non possono permettersi di sviluppare nuovi motori conformi ai prossimi obiettivi di emissioni. Si tratta di uno sviluppo che abbiamo visto nel settore camion, e ci aspettiamo lo stesso accada con le automobili”, dice Fröhlich, insieme a “non è il nostro core business, ma sarà in continua espansione”.
La Divisione i ha nei suoi piani a lungo termine il continuo sviluppo dell’unità elettrica; attualmente è alla quarta generazione di sviluppo powertrain, con una quinta generazione in lavorazione mentre parliamo. Tutto sommato, Herr Fröhlich sembra la persona giusta per dirigere il reparto di BMW R & S. Sembra entusiasta del marchio e possiede la volontà di creare diverse esperienze. E’ anche rassicurante che il core dell’azienda sarà comunque focalizzato sulle trazioni posteriori (non in Europa), quindi tutti voi (non Europei) che vi preoccupavate che BMW stesse per passare alla trazione anteriore, potrete rilassarvi ora, poichè siete certi che la persona giusta si occupa di spostare BMW avanti nella giusta direzione. Ma non in Europa…

About Michele Picariello

Ingegnere Meccanico con la passione per la scrittura. Si dedica da tempo alla ricerca di informazioni tecniche e commerciali per il mondo BMW e le realtà ad esso connesse.

Vedi anche

BMW M2 Competition – RECORD personale al NURBURGRING!

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Il Test Driver Christian Gebhardt ha ...

BMW potrebbe dismettere i motori diesel ad alte prestazioni

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Una volta preso il via lo ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *