Home » BMW NEWS » BMW 745i SA: Serie 7 fuori, M1 dentro

BMW 745i SA: Serie 7 fuori, M1 dentro

Con solo 209 unità assemblate, la BMW 745i SA prodotta per il mercato sudafricano è sicuramente una delle BMW più rare e meno conosciute della storia. La storia dell’ammiraglia di lusso Serie 7 è iniziata nel 1977 con la generazione E23, che può essere considerata l’erede della BMW New Six E3. La vettura top di gamma era la 745i, alimentata da un motore turbo benzina a sei cilindri in linea denominato M102 (versione turbo del motore M30).

La decisione di creare questa 745i SA ha una spiegazione logica. Da alcune ipotesi è emerso che un motore turbo da 3,2 litri avrebbe avuto una potenza simile a un motore aspirato da 4,5 litri, occupando quindi meno spazio e pesando meno. Tuttavia, la 745i aveva un difetto. A causa della particolare forma del turbopropulsore e a causa del collocamento delle altri parte meccaniche, la vettura non poteva essere dotata di uno sterzo sul lato destro.

Vi starete chiedendo: ma cosa c’entra il Sudafrica in tutto ciò? Gli ingegneri di BMW presso lo stabilimento di Rosslyn, nella parte settentrionale di Johannesburg, hanno affrontato il problema e hanno deciso di escogitare una soluzione ingegnosa, che avrebbe però irritato i manager europei di BMW.

La loro decisione fu quella di installare il propulsore M88 da 3.453 cc a sei cilindri in linea sviluppato inizialmente per la supercar BMW M1. In particolare, gli ingegneri sudafricani hanno montato il motore M88/3 da 3,5 litri sulla Serie 7 E23, creando quindi la speciale 745i SA. Questa unità aveva un blocco in ghisa e un cilindro in alluminio.

Il motore M88/3 è una versione modificata dell’unità M88 montata sulla BMW M1, che è stata utilizzata anche per alimentare la BMW M5 E28 e la BMW M635CSi E24 ed era in grado di erogare 282 CV di potenza e 340 Nm di coppia a 4.500 giri.

Con l’aiuto dell’M88/3 sotto il cofano, la 745i SA era in grado di raggiungere una velocità massima di 236 km/h e di percorrere lo 0-100 in 7 secondi. Naturalmente, a causa della sua natura di motore aspirato, la 745i SA era un’auto piuttosto rumorosa, un aspetto che sarebbe stato considerato indegno per una vettura di lusso qui in Europa.

Tra il 1983 e il 1987, solo 209 unità della 745i SA furono prodotte nello stabilimento di Rosslyn. Di queste, 192 unità erano equipaggiate con un cambio automatico a 4 rapporti, mentre solo 17 erano dotate di una trasmissione manuale a 5 rapporti.

Oltre al motore, la 745i SA presentava anche numerosi miglioramenti tecnici, come il sistema frenante “copiato” dalla M635CSi e le ruote più larghe rispetto alla 745i europea. In effetti, anche la carrozzeria era leggermente più larga. Ultimo ma non ultimo, questa 745i SA mostrava il logo ///M sui fari anteriori e sulle griglie.

Pertanto, anche se BMW non ha mai creato una BMW M7 vera e propria, questa BMW 745i SA potrebbe essere considerata tale.

Purtroppo, al giorno d’oggi la maggior parte di questi 209 esemplari non esiste più, rendendo questa BMW 745i SA un perfetto esempio di vettura rara, ma sconosciuta.

About BMWPassion

Vedi anche

PRIMA ASSOLUTA – Ecco finalmente la nuova BMW Serie 4!

Non siamo sorpresi nel vedere che la nuova BMW Serie 4 sia stata smascherata appena ...

BMW M5 2024 – la prima BMW M ibrida-elettrica?

BMW non ha ancora presentato la nuova BMW M5 F90 restyling, eppure sappiamo che si ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *