martedì , 13 novembre 2018
Home » BMW i » Video: Ex del gruppo Designer di BMW parla del concept Borgward Isabella, il futuro del design

Video: Ex del gruppo Designer di BMW parla del concept Borgward Isabella, il futuro del design

Un aspetto sul quale spesso si sorvola nel futuro delle auto elettriche è il design. Senza le tradizionali propulsioni, le auto non avranno più bisogno di molti degli elementi di design di cui oggi siamo abituati. Grazie alla scarsità di vincoli meccanici, i designer di auto elettriche possono sbizzarrirsi, disegnando ciò che li ispira, invece che solo ciò che è necessario. In un certo senso, questo potrebbe farci tornare all’epoca d’oro del design dell’automobile, dove il design era molto più improntato verso la vera bellezza ed estetica, invece che semplici accorgimenti. Un ex designer MINI, e designer di esterni BMW, Anders Warming, è ora il capo designer per Borgward e parla del design del loro nuovo concept: Isabella.

L’originale Borgward Isabella era un’auto molto bella del 1950. Aveva un suo carattere molto specifico che partiva dal corpo della vettura fino ad arrivare alla coda. Warming ha anche parlato di come abbiano integrato un sacco di ciò nel nuovo concept, ma senza guardare troppo il passato. “Non sono personalmente un fan del design retrò, penso che il retrò ti suggerisca di guardare nella strada sbagliata” – ha detto Warming. I suoi pensieri verso il design del futuro, soprattutto delle auto elettriche, non appartengono solo a lui. Molte compagnie automobilistiche, anche più tradizionali come BMW e Mercedes-Benz, si stanno dirigendo verso il futuro, con solo alcuni richiami al passato.

Potete notare molte similitudini tra il nuovo concept Isabella di Warming e il concept BMW NEXT 100. Come Warming dice nel video, c’è molta armonia, i vari elementi tutti assieme creano dell’armonia. E ciò sembra essere un tema molto discusso tra i concept di auto elettriche. Con le nuove tecnologie, e la mancanza di vincoli tradizionali di design, i designer sono liberi di creare forme armoniose come non mai.

Alcuni canoni di design ai quali siamo diventati così abituati, come il frontale o le griglie anteriori, in futuro non esisteranno più. Per un brand come BMW, che ha fatto del suo “doppio rene” la sua firma, ciò potrebbe essere un problema. Ma sembrerebbe che adottare delle nuove metodologie, ricordando solo in parte il passato, invece di non discostarsi mai da esso, sia la strada giusta da percorrere. Il nuovo concept di BMW i Vision Dynamics lo dimostra egregiamente, mantenendo delle forme simili alle griglie frontali senza che ci siano effettivamente delle griglie. Sono belle da vedere, ricordano immediatamente lo stile BMW, ma sono portate a un livello nuovo e differente.

Il futuro del design dell’automobile è alquanto interessante. Incute timore perchè non ci siamo abituati, ma è anche entusiasmante. Riusciranno le auto a rimanere esteticamente belle, se la loro forma effettiva non conterà più così tanto per la funzionalità? C’è qualcosa di speciale nel design di un anto quando esistono così tante restrizioni come nel mondo d’oggi, o la mancanza di queste restrizioni porterà alla creazione di design più interessanti e variegati?

About Paolo Colucci

Fondatore del primo forum BMW in Italia nel 2002 è da sempre appassionato del marchio bavarese di cui continua a coltivarne l'interesse e promuovendo eventi e raduni per la propria community

Vedi anche

BMW M3 – TUTTI contro TUTTI a 360°!

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Poco tempo fa, Carwow ha organizzato ...

AMARCORD: BMW Z8 Roadster

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Una delle migliori apparizioni a Hollywood ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *