domenica , 16 dicembre 2018
Home » BMW Serie 4 » Red Bull Ring: Austria da dimenticare per BMW

Red Bull Ring: Austria da dimenticare per BMW

Red Bull Ring BMW M4 DTM
Spielberg (AT) 02nd August 2015. BMW Motorsport, Bruno Spengler (CA) BMW Bank M4 DTM. This image is copyright free for editorial use © BMW AG (08/2015).

Red Bull Ring: il circuito austriaco dello Spielberg è da dimenticare per il campionato DTM di BMW.

Red Bull Ring: BMW Motorsport ha subito un weekend di gara deludente. Augusto Farfus (BR) e Marco Wittmann (DE) hanno portato a casa il sesto ed il nono posto nella gara di Sabato.
Domenica scorsa, i piloti su BMW M4 DTM, hanno lottato sulla pista bagnata e tutti sono finiti fuori dai primi dieci. António Félix da Costa (PT) è stato il pilota BMW meglio piazzato in 11 ° posizione.

Il Direttore della BMW Motorsport Jens Marquardt e gli otto piloti BMW DTM si sono pronunciati così dopo il deludente weekend di gara a Spielberg.

Jens Marquardt (Direttore BMW Motorsport):
“Nel complesso, questo è stato un weekend molto difficile per noi qui al Red Bull Ring. Anche in condizioni di asciutto il Sabato non siamo riusciti a ottenere il meglio dal nostro pacchetto, con solo Augusto Farfus e Marco Wittmann finendo in zona punti. Una sessione di qualifiche difficile ci ha costretto a fare affidamento alla strategia per ottenere un buon risultato oggi. Per questo caso, avremmo avuto bisogno di una safety car. Questo non è mai successo.
Pertanto, l’11° posizione è il nostro miglior risultato. Non siamo ovviamente soddisfatti di questo.
Il fine settimana di Spielberg segna la fine della prima metà della stagione – un risultato che non si è rivelato come avevamo sperato.
Il punto forte era ovviamente la vittoria a Zandvoort. Tuttavia, le altre gare hanno dimostrato che non siamo dove vogliamo essere rispetto ai nostri avversari forti. Fino ad ora siamo stati sempre efficienti nelle tre stagioni dal nostro ritorno al DTM, vincendo sei su un massimo di nove titoli. Il 2015 è stato un anno difficile per noi finora. Le ultime gare hanno dimostrato quanto sia equilibrato il DTM. I più piccoli dettagli possono fare la differenza tra la lotta per la vittoria e le corse nelle retrovie. Noi ora lavoreremo sodo per tornare ad esser più forti nella seconda metà della stagione. Sono sicuro che è stato un primo stint di stagione emozionante per i tifosi, con molte luci e sviluppi positivi. Il nuovo format di gara, con una gara di Sabato e Domenica, è stato un successo totale. Prova di questo viene  dagli ascolti crescenti in TV, ed il modo in cui gli spettatori si sono affacciati in pista”.

António Félix da Costa (BMW Team Schnitzer, Dom.: 11 ° posto, Sab.: 13 ° posto):
“Abbiamo fatto quello che potevamo con la velocità che abbiamo avuto. Qui al Red Bull Ring ho fatto solo un piccolo errore, che mi è costato un paio di secondi. Tutto sommato, sono stato in grado di scalare qualche posizione. Questo è un buon segno. Il tempo atmosferico ha reso il tutto piuttosto difficile. “

Marco Wittmann (BMW Team RMG, Dom.: 12, Sab.: 9 ° posto):
“Quando si parla del Red Bull Ring, dobbiamo cercare di prendere qualcosa di positivo da oggi.
La nostra strategia entrare ai box presto e stare al riparo da eventuali battaglie inutili ha funzionato bene. Questo ci ha permesso di recuperare diverse posizioni. Purtroppo non siamo stati premiati con i punti. Tuttavia, è ovviamente difficile arrivare nei primi dieci dal 21° posto sulla griglia.
Tutto sommato è stato un weekend difficile per noi. E’ un peccato, perché mi piace la pista e avevo sostenuto delle belle gare qui fino ad ora. Ora dobbiamo mettere le nostre teste insieme e vedere cosa possiamo migliorare per Mosca “.

Martin Tomczyk (BMW Team Schnitzer, Dom.: 13 ° posto, Sab.: DNF):
“Le condizioni meteo al Red Bull Ring sono state decisive oggi. La nostra macchina era molto difficile da guidare in queste condizioni. Questo è stato particolarmente evidente nel bel mezzo della gara. Sia la partenza sia l’arrivo erano abbastanza buoni, ma stavamo combattendo una causa persa. Ovviamente è un peccato, ma non ci abbattiamo. Dobbiamo analizzare cosa è andato storto, trarre le debite conclusioni, e spero di tornare più forte. “

Timo Glock (BMW Team Mtek, Dom.: 15 ° posto, Sab.: 19 ° posto):
“Rispetto alle nostre schifose qualifiche, la gara è stata di gran lunga migliore. Per quanto riguarda il ritmo è stato interessante, tanto da poterci permettere di arrivare ai punti. Tuttavia, ho fatto due errori. Sono scivolato nel letto di ghiaia e ho perso secondi preziosi. A volte la visibilità era davvero scadente. Questo non è stato il nostro weekend. Ora dobbiamo lavorare duro per assicurarci di avere una migliore seconda parte della stagione. “

Bruno Spengler (BMW Team Mtek, Dom.: 16 ° posto, Sab.: 15 ° posto):
“In queste condizioni, con la pioggia e spruzzi, era difficile vedere qualcosa. Tuttavia, devo dire che siamo stati chiaramente carenti di velocità al Red Bull Ring sullo Spielberg. Eravamo costantemente a combattere per non andare fuori pista. Ora dobbiamo vedere cosa possiamo imparare da questo fine settimana, per essere sicuri di migliorare per la prossima gara a Mosca. “

Augusto Farfus (BMW Team RBM, Dom.: 19 ° posto, Sab.: 6 ° posto):
“Non avevamo la velocità per mantenere il passo in queste condizioni. Non c’è molto di più da dire sulla gara. Tutto sommato, ho segnato quasi tutti i punti per la BMW in Spielberg con il mio sesto posto il Sabato. Questo non è ovviamente abbastanza buono. “

Maxime Martin (BMW Team RMG, Dom.: 20 °, Sab.: 14 °):
“E’ stata una gara molto difficile oggi qui al Red Bull Ring. Rimanere in pista è stato tutt’altro che facile. Tutti i piloti BMW hanno lottato sotto la pioggia. Ho perso l’auto – ad un certo punto – in quasi ogni frenata. E’ stato davvero un tempo imprevedibile. Ora possiamo solo sperare di tornare più forti di nuovo a Mosca. “

Tom Blomqvist (BMW Team RBM, Dom.: DNF, Sab.: 17 ° posto):
“Non era la mia gara. La visibilità era davvero scadente, e stavo combattendo per tutto il tempo.
Ho difficoltà a trovare una spiegazione. Passiamo solo sperare per migliorare in futuro. Questo fine settimana è stato da dimenticare “.

About Michele Picariello

Ingegnere Meccanico con la passione per la scrittura. Si dedica da tempo alla ricerca di informazioni tecniche e commerciali per il mondo BMW e le realtà ad esso connesse.

Vedi anche

BMW M5 F90 da 800 CV grazie a G-Power

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn I ragazzi di G-Power ci hanno ...

SPY: BMW Serie 4 cabrio

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Di recente abbiamo visto alcune foto ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *