sabato , 17 novembre 2018
Home » Classiche » Brabham BMW BT52: ritorno in Austria

Brabham BMW BT52: ritorno in Austria

brabham bmw bt52 turbo

La Brabham BMW BT52 avrà un ruolo d’onore al prossimo Gran Prix d’Austria.

La Brabham BMW BT52 avrà un ruolo d’onore; la storia della Formula Uno è piena di storie avvincenti. Un certo numero di episodi particolarmente spettacolari verranno rievocati Domenica, 21 giugno 2015, nell’ambito del campionato mondiale Formula 1 al Gran Premio d’Austria.

Otto veicoli storici della più alta disciplina automobilistica saranno in fila per la  Legends Parade al Red Bull Ring a Spielberg con gli ex piloti di F1 al volante – tra cui il tre volte campione del mondo di Formula Uno – Nelson Piquet. Nel 1983 il brasiliano è diventato il primo pilota nella storia della Formula Uno a vincere il titolo mondiale in una macchina da corsa alimentata da un motore turbo: la Brabham BMW BT52. Al Legends Parade a Spielberg, Piquet sarà ancora una volta al volante della sua auto vincitrice del campionato, che oggi fa parte della collezione BMW Group Classic.

Il motore che intrisa la Brabham BMW BT52 con il suo status leggendario è stato sviluppato dalla BMW Motorsport GmbH, sotto la guida del suo direttore tecnico, allora, Paul Rosche. La sua squadra ha fornito alla scuderia britannica Brabham un quattro cilindri da 1.5 litri con 16 valvole, turbocompressore e – in una prima assoluta per la Formula Uno – gestione elettronica del motore. Questo mix ha permetto di creare un mostro di potenza impressionante, che gli esperti stimano fino a 1.400 CV.
La risposta di Rosche di tale speculazione era tipicamente sottovalutato:
“Noi non lo sappiamo con certezza, ma il banco prova non è riuscito a rilevare oltre i 1.280 CV.”

Il motore turbo BMW è stato per la prima volta calato in una gara di Formula Uno al via della stagione 1982; 630 giorni più tardi Nelson Piquet ha guidato la Brabham BMW BT52 alla vittoria del campionato mondiale. La sua vittoria del titolo ha segnato la fine di una stagione particolarmente esaltante in cui Piquet era partito dalla pole solo una volta, ma ha fatto registrare il giro più veloce in gara per quattro volte e ha vinto tre delle 15 gare. Ha fatto otto podi, raccogliendo 59 punti campionato del mondo nel corso della stagione a prendere il titolo del Campionato del Mondo del 1983 Piloti.

La macchina da corsa guidata da Piquet lungo la strada verso la vittoria continua a stupire in questo weekend di gara con il suo design a forma di freccia 1980 in stile e la potenza del suo motore straordinario. E’ grazie al team di BMW Group Classic responsabile della storica motor sport che la Brabham BMW BT52 dimostra ancora una volta le sue abilità in pista.
Nel 2013, esattamente 30 anni dopo il trionfo di Nelson Piquet, il pilota è stato svegliato dal suo ritiro automobilistico ed ha nuovamente inaugurato la pista. Numerosi meccanici che sono stati coinvolti nel suo sviluppo più di tre decenni fa, sono stati reclutati per il suo vasto restauro, tra i quali Paul Rosche. Il risultato è stato sperimentato per la prima volta al Festival of Speed ​​di Goodwood nel mese di luglio 2013. Il coinvolgimento della Brabham BMW BT52 nella Legends Parade in Austria sarà la sua terza apparizione dopo la sua rinascita.

About Michele Picariello

Ingegnere Meccanico con la passione per la scrittura. Si dedica da tempo alla ricerca di informazioni tecniche e commerciali per il mondo BMW e le realtà ad esso connesse.

Vedi anche

BMW M1 – esemplare venduto a “soli” $325.100

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn La BMW M1 è una delle ...

BMW M2 Competition – RECORD personale al NURBURGRING!

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Il Test Driver Christian Gebhardt ha ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *