sabato , 17 novembre 2018
Home » BMW Serie 4 » BMW M4 DTM: il ruolo dei calcolatori nello sviluppo di una vettura

BMW M4 DTM: il ruolo dei calcolatori nello sviluppo di una vettura

BMW M4 DTM - BMW Motorsport, ComputationFluid Dynamics (CFD)
BMW M4 DTM – BMW Motorsport, ComputationFluid Dynamics (CFD)

BMW M4 DTM: il ruolo dei calcolatori nello sviluppo di una vettura vincente è importantissimo. Non si può far a meno di un’analisi Fluido Dinamica Computazionale (CFD)

BMW M4 DTM: il ruolo dei calcolatori nello sviluppo di una vettura vincente è importantissimo. Non si può far a meno di un’analisi Fluido Dinamica Computazionale (CFD). Sopratutto quando sei nuove BMW M4 DTM prendono il loro posto sulla griglia di partenza per la stagione 2017 del campionato DTM, che partirà il 6 maggio 2017. Una parte considerevole di questo sviluppo ha avuto luogo con l’aiuto di simulazioni al computer.

Durante la creazione di una nuova auto da corsa, i più piccoli dettagli possono portare a un vantaggio decisivo nella battaglia per quelle frazioni di secondo sul circuito. Non c’è da meravigliarsi che gli ingegneri BMW Motorsport non lascino nulla al caso. Ecco perché l’analisi computazione fluido-dinamica – CFD – è di vitale importanza. Lo sviluppo di una vettura nell’era della digitalizzazione ha cambiato il design delle auto da corsa. Gli ingegneri possono individuare le soluzioni più promettenti per i componenti specifici senza lasciare il computer.

Tante piccole superfici per creare una vettura

Sui computer, gli esperti di aerodinamica simulano gli effetti di modifiche alle singole parti di ogni vettura, prima che i componenti siano stati ancora costruiti. Nel calcolo, il modello è diviso in una griglia di 500 milioni di cellule tridimensionali (MESH), ed i flussi d’aria virtuali li attraversano. Ognuna delle cellule può essere analizzata separatamente, a volte per un giorno intero, a seconda del tipo di simulazione. Per simmetria è richiesta solo una metà del veicolo, dato che il flusso d’aria su rettilineo è identico per entrambi i lati della macchina.

Dopo un’analisi precisa della distribuzione della pressione, delle linee di flusso e di molti altri dettagli, gli ingegneri aerodinamici possono fare una raccomandazione specifica sulle modifiche da apportare ai componenti. La singola parte utilizzata durante la simulazione e le relative modifiche, sono testate in galleria del vento su scala ridotta, con un modello miniaturizzato del 60 per cento. L’analisi CFD non è destinata a sostituire il lavoro in galleria del vento, ma lo integra.

Cartella stampa completa

About Michele Picariello

Ingegnere Meccanico con la passione per la scrittura. Si dedica da tempo alla ricerca di informazioni tecniche e commerciali per il mondo BMW e le realtà ad esso connesse.

Vedi anche

BMW M1 – esemplare venduto a “soli” $325.100

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn La BMW M1 è una delle ...

BMW M2 Competition – RECORD personale al NURBURGRING!

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Il Test Driver Christian Gebhardt ha ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *