Home » BMW i » La BMW Vision M Next raggiunge il Pebble Beach 2019

La BMW Vision M Next raggiunge il Pebble Beach 2019

La BMW Vision M Next continua il suo tour!

La Monterey Car Week è già iniziata e BMW ha già tenuto la sua tipica rassegna stampa. La stella della gamma BMW quest’anno è senza dubbio la nuovissima BMW Vision M Next. La concept car futuristica ha fatto il suo debutto a giugno all’evento #NextGen e ora è protagonista di un vero e proprio “world tour”.

Anche se non confermato ufficialmente da BMW, la Vision M Next sarà effettivamente in produzione a partire dal 2023. L’auto farà parte di una nuova gamma BMW M e segnerà il primo passo verso un’auto M completamente elettrica.

La BMW Vision M Next dovrebbe montare un motore turbo a quattro cilindri da 2,0 litri e due motori elettrici. La combinata di questi tre motori dovrebbe erogare 600 cv e dovrebbe essere sufficiente per percorrere lo 0-100 in 3 secondi con una velocità massima di circa 300 km orari. Inoltre, i clienti saranno in grado di scegliere tra trazione integrale elettrificata o trazione posteriore pura.

Il capo della divisione Ricerca e Sviluppo di BMW, Klaus Froelich, ha dichiarato al #NextGen che una BMW Vision M Next completamente elettrica avrebbe reso l’auto troppo pesante – 2.200 kg – e che quindi un propulsore ibrido plug-in sarebbe stata la scelta più indicata per una vettura veramente sportiva. I bavaresi hanno presentato una concept car dal peso di 1700 kg, ma secondo Froelich il peso della vettura di produzione sarà ancora più basso.

Il suo design è un incrocio tra la BMW i8 e la BMW M1 Hommage. Le forme più squadrate ricordano la BMW M1 progettata da Giugiaro negli anni ’70 davvero da vicino. Le prese d’aria del montante posteriore, il lunotto posteriore a lamelle, i sottilissimi fanali posteriori con lo stemma BMW al loro interno – tornando alla M1 originale – si combinano tutti per rendere la Vision M NEXT un’auto davvero unica.

Quella fantastica carrozzeria è piena di fibra di carbonio, con una parte esposta e una parte verniciata. La verniciatura bicolore ottenuta con i colori Cast Silver metallizzato e Thrilling Orange crea un contrasto perfetto per una vera supercar.

Una delle parti davvero interessanti di questa vettura è il design delle griglie dei reni. Per cominciare, le dimensioni sono contenute se confrontate con gli odierni standard – e meno male! -. Tuttavia, essendo questo un veicolo ibrido plug-in, non siamo di fronte a delle vere griglie. Difatti, queste sono chiuse da un pannello trasparente inciso al laser e retroilluminato per creare un fantastico effetto di tridimensionalità.

L’interno rispecchia perfettamente gli aggettivi “minimalista” e “futuristico”. Il conducente è seduto in basso ed è avvolto dall’abitacolo, con solo un volante e due schermi curvi e trasparenti davanti. Il volante stesso ha una forma molto funky e non presenta pulsanti o controlli di alcun tipo. Il resto dell’abitacolo è completamente privo di tecnologia visibile, rendendolo estremamente pulito e rilassante.

Non lasciatevi ingannare da quel minimalismo. L’abitacolo della BMW Vision M NEXT è ricco di tecnologia. Ad esempio, quegli schermi trasparenti, combinati, sono chiamati “Boost Pod”. Possono visualizzare qualsiasi tipo di informazione e sono progettati per essere il punto focale di tutto l’abitacolo per il conducente, sostituendo di fatto l’intero sistema di infotainment.

About BMWPassion

Vedi anche

BMW M3-M4 – L’esordio si avvicina

Ci siamo quasi, il giorno dell’unveal delle BMW M3 e M4 è sempre più vicino. ...

BMW 128ti – Prime foto della nuova Serie 1 “quasi sportiva”

La famiglia della nuova BMW Serie 1 si prepara a dare il benvenuto a una ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *