domenica , 18 novembre 2018
Home » BMW Serie 5 » BMW M550d xDrive: 400 CV e ben 760 Nm di coppia dal quad-turbo

BMW M550d xDrive: 400 CV e ben 760 Nm di coppia dal quad-turbo

BMW M550d xDrive - BMW Serie 5 G30
BMW M550d xDrive – BMW Serie 5 G30

BMW M550d xDrive: 400 CV e ben 760 Nm di coppia dal quad-turbo diesel 6 cilindri e 3.0 litri. Da 0-100 km/h in appena 4.4 secondi

BMW M550d xDrive: 400 CV e ben 760 Nm di coppia dal quad-turbo diesel 6 cilindri e 3.0 litri. Da 0-100 km/h in appena 4.4 secondi, che salgono a 4.6 secondi per la Touring. Velocità massima limitata – ad entrambe – a 250 km/h.

La nuova BMW Serie 5 G30, guadagna un nuovo modello della linea BMW M Performance: la BMW M550d xDrive. Il più potente motore diesel mai offerto su di una BMW Serie 5. Questo portentoso 6 cilindri in linea, con una cilindrata complessiva di 3.0 litri è sospinto da ben 4 turbocompressori, che gli consentono di erogare 294 kW / 400 CV a 4’400 rpm e ben 760 Nm di coppia costanti tra 2’000 e 3’000 rpm.

Il superdiesel B57TOP è realizzato con la tecnologia BMW M Performance TwinTurbo Techology che prevede l’utilizzo dei seguenti elementi per raggiungere una potenza da BMW M5 E39; grazie ai quattro turbocompressori – che lavoro in compressione multistadio – ed al sistema di iniezione diretta da ben 2500 bar, la BMW M550d è in grado di erogare 400 CV a 4’400 rpm e ben 760 Nm di coppia costanti tra 2’000 e 3’000 rpm. Questi numeri le consentono di accelerare da 0 a 100 km/h in appena 4.4 secondi (4.6 s per la Touring) ed arrivare ad una velocità massima – autolimitata – di 250 km/h.

Four is better then Three

Con ben quattro turbocompressori, la nuova BMW M550d si pone come eccellenza tecnica all’interno del segmento dei superdiesel moderni. Rispetto al propulsore precedente, l’utilizzo di un quarto turbocompressore ha permesso di aggiungere 19 CV di potenza e ben 20 Nm di coppia. Le emissioni ed i consumi, invece, sono calati dell’11%. Il ricorrere ad una sovralimentazione multistadio così frammentata, dona la possibilità di avere un range di coppia motrice molto esteso, tanto che ben 450 Nm sono già disponibili a 1’000 rpm.

Al di sotto dei 2’500 rpm operano esclusivamente tre turbocompressori (2 di bassa pressione, con sistema VGT – Variable Gas Turbine – ed uno di alta pressione a geometria fissa). I due piccoli turbocompressori VGT sostituiscono il precedente singolo – di dimensioni maggiori – così da garantire una risposta ai bassissimi regimi sempre più rapida ed “elettrica”.

Superati i 2’500 rpm, i piccoli turbocompressori di bassa pressione, vengono svincolati (bypass dinamico del circuito di sovralimentazione) così da permettere ai due turbocompressori ad alta pressione di fare il lavoro “sporco” e spingere il propulsore fino ai 5’000 rpm.

Potenza sì, ma anche emissioni ridotte

Il nuovo propulsore che muove la BMW M550d ora è equipaggiato con un doppio circuito del ricircolo dei gas di scarico (EGR) sia di alta pressione (precedente al gruppo turbo di alta pressione) sia di bassa pressione (a valle del gruppo turbo di alta pressione), in questo modo si riescono ad abbattere gli NOx in maniera più efficace ed efficiente.

Un nuovo e più grande intercooler fa il suo dover nel raffreddare i bollenti spiriti di questo 6 cilindri. Mentre un sistema di lubrificazione forzata – anche a vettura spenta – consente di raffreddare adeguatamente le due turbine di bassa pressione.

Iniettori piezo per garantire velocità di iniezione

La velocità di iniezione è tutto in un motore diesel, ecco perchè si è ricorsi ad iniettori piezo-elettrici in grado di esser accoppiati al nuovo sistema di iniezione da ben 2’500 bar. Questo, in associazione al filtro DENOx, al DPF (che abbatte il particolato) ed al sistema SCR (Selective Catalytic Reduction) con iniezione dell’additivo ADBlue a base di UREA, consente di raggiungere gli stretti limiti Euro 6.

Dinamica di guida ai massimi livelli

Il cambio automatico Sport ad 8 rapporti fornito da ZF è di serie su questa BMW M550d. Non poteva esser altrimenti, data la sua bontà tecnica e la sua versatilità nell’uso di tutti i giorni come nel misto veloce. A questo si aggiunge l’utilizzo del sistema di trazione integrale intelligente BMW xDrive, in grado di dare maggior “attenzione” all’assale posteriore della vettura.

L’assetto è specifico, ribassato di 10 mm rispetto alla BMW Serie 5 “standard”, pur essendo dotata della trazione integrale xDrive. A questo si aggiungono i cerchi da 19″ Double Spoke 664 M in Cerium Grey che calzano pneumatici 245/40 R19 all’assale anteriore e 275/35 R19 al posteriore.

Come Optional, la BMW M550d xDrive può esser equipaggiata con cerchi da 20″ Double Spoke Design 668 M o BMW Individual VSpoke Design 759 in tinta Bicolor; in entrambi i casi i pneumatici sono 245/35 R20 all’anteriore e 275/30 R20 al posteriore. Un altro optional di primo livello con cui può esser equipaggiata la BMW M550d xDrive è il sistema di sospensioni BMW Adaptive M Suspension Professional, che in associazione al Dynamic Damper Control with M Performance specific set-up permanently regulates the response of the shock absorbers at each individual wheel and reduces body movement to a minimum by means of Dynamic Drive (active stabilisers on the front and rear axle)

Cartella stampa completa

About Michele Picariello

Ingegnere Meccanico con la passione per la scrittura. Si dedica da tempo alla ricerca di informazioni tecniche e commerciali per il mondo BMW e le realtà ad esso connesse.

Vedi anche

BMW richiama 47.000 veicoli per rischio d’incendio

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn BMW sta richiamando più di 47.000 ...

Registrato il tempo sul giro della BMW M5 F90 al Nurburgring

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn La rivista tedesca Sport Auto ha ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *