Home » BMW Serie 2 » BMW M2: ecco la DINAN S1 M2

BMW M2: ecco la DINAN S1 M2

BMW M2 - DINAN S1 M2

BMW M2: ecco la DINAN S1 M2 per lei 388 CV e ben 558 Nm di coppia. Ovviamente non mancano gli accorgimenti aerodinamici e per enfatizzare il sound

BMW M2: ecco la DINAN S1 M2 per lei 388 CV e ben 558 Nm di coppia. Ovviamente non mancano gli accorgimenti aerodinamici e per enfatizzare il sound.

La nuova BMW M2 è stata pungolata, spronata, e successivamente lasciata al dimenticatoio nel corso dei primi due mesi dal suo lancio. Ha, però, superato tutti i test con ottime recensioni ed è stata etichettata come il modello “rinascita” del marchio BMW M.

I clienti e le pubblicazioni giornalistiche, sono egualmente concordi nel verificare che sia l’auto perfetta. Dinan Motorsporto trova la M2 una meravigliosa macchina… ma non ancora perfetta. Il preparatore ha messo gli occhi su come migliorare questo veicolo già iconico e vuole svelare al mondo la prima versione di una BMW M2 completamente nuova e migliorata; la Dinan S1 M2.

Completa di una vertiginosa serie di modifiche per migliorare le prestazioni, il suono, e l’aspetto estetico, la BMW M2 by Dinan è uno spettacolo per gli occhi e, soprattutto, per le sensazioni.

 Le modifiche ad hoc

Per migliorare la vettura a tutto tondo sono stati utilizzati i seguenti aggiornamenti:

  • Dinan F87 M2 Free Flow Exhaust
  • Dinan Resonator Delete Kit for the BMW F87 M2
  • Dinan F87 M2 Carbon Fiber Intake
  • Dinan F87 M2 DINANTRONICS Stage 1

L’accoppiata di uno scarico libero, privato dai risuonatori ed un nuovo sistema di aspirazione in fibra di carbonio hanno reso la BMW M2 by Dinan molto più libera. Ciliegina sulla torta una mappatura ad hoc grazie ad una nuova centralina “DINANTRONICS”.

La spina dorsale di qualsiasi elaborazione è somma di più fattori, tra cui il motore stesso, che consente di ottimizzare la sovralimentazione, la miscela aria-carburante e la lambda tra le altre variabili. Questi parametri specifici permettono di estrarre – in modo sicuro – la massima potenza possibile dal motore. Sulla BMW M2 questo compito è particolarmente arduo dato che il propulsore BMW N55 è molto vicino ai suoi limiti; almeno con gruppi turbocompressore di fabbrica. BMW non ha lasciato molti margini di recupero della potenza. Infatti, nella sua configurazione stock, la BMW M2 è quasi l’equivalente di una fase Dinan 3 applicata ad una BMW M235i (lo stadio poco prima di un cambio di gruppo turbocompressore ed elaborazione associata).

Un lavoro di fino…

Questo non vuol dire che miglioramenti non potevano essere fatti e l’erogazione non poteva esser modificata. Nella sua forma di Stage 1, i grandi aumenti di potenza non sono stati ricercati, ma comunque si è registrato un + 31 CV e + 421 Nm di coppia in alcuni casi. Mentre dai numeri può non sembrare molto, il motore ha un’erogazione più fluida e costante. La sovralimentazione è maggiore intorno ai 3500 rpm e si mantiene costante fino ai margini della “zona rossa”.

About Michele Picariello

Ingegnere Meccanico con la passione per la scrittura. Si dedica da tempo alla ricerca di informazioni tecniche e commerciali per il mondo BMW e le realtà ad esso connesse.

Vedi anche

BMW Serie 2 Coupé – ecco i primi render

Gli scorsi giorni sono emerse alcune foto spia della prossima BMW Serie 2 Coupé. Come ...

SPY: Finalmente le prime foto della BMW Serie 2 Coupé!

La prossima generazione della BMW Serie 2 Coupé dovrebbe arrivare nei primi mesi del 2021. ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *