lunedì , 18 dicembre 2017
Home » BMW i » Riciclaggio: ecco come BMW smaltisce le proprie autovetture

Riciclaggio: ecco come BMW smaltisce le proprie autovetture

Riciclaggio - BMW Recycling
Riciclaggio – BMW Recycling Center

Riciclaggio: ecco come BMW smaltisce le proprie autovetture. Si tratta di modelli che sono stati utilizzati per test di verifica o controllo qualità, quindi non omologati

Riciclaggio: ecco come BMW smaltisce le proprie autovetture. Si tratta di modelli che sono stati utilizzati per test di verifica o controllo qualità, quindi non omologati. BMW prende molto seriamente la sostenibilità. Il programma di riciclaggio ufficiale della casa automobilistica e del suo centro di smistamento, è stato avviato nel 1994, e grazie ad una partnership, qualche anno dopo, ora sono divenuti anche punti di riconsegna per Renault, Fiat e Mg-Rover.

In questo “breve” video di 50 minuti, è possibile vedere come le autovetture destinate ai test e quindi non omologate alla vendita diretta, ricevono tutta una procedura complessa prima di esser dismesse. Innanzitutto vengono fatte esplodere le cariche degli airbag presenti, vengono drenati tutti i fluidi dell’auto (compresi dagli ammortizzatori), successivamente vengono rimosse alcune parti della carrozzeria e rimosse le intere linee di scarico (DPF e CAT compresi). I resti vengono ovviamente compressi successivamente.

Naturalmente, ciò che contraddistingue realmente questo sforzo realizzato da BMW, è la possibilità di rivendere a terzi tutto l’acciaio e l’alluminio ricavato dalla dismissione delle vetture. Recentemente si aggiunta anche la catena del riciclo della fibra di carbonio, materiale utilizzato in larga parte su BMW i3 e BMW i8.

La dismissione dei veicoli ibridi

Lo smontaggio di tali veicoli ibridi, inizia allo stesso modo dei veicoli convenzionali, ma ovviamente viene rimosso il pack batteria dal telaio. Il corpo vettura in carbonio viene tagliato in piccoli pezzi e riportato in polimero. Dopo il trattamento, BMW realizza un foglio di materia prima che rinforza con fibre in plastica, trasformando i rifiuti di plastica in un forte tessuto sintetico che può essere riutilizzato in nuove vetture.

Mentre la media del settore per la riciclabilità è attualmente all’80 per cento (con oltre 25 milioni di tonnellate di materiali sempre recuperati da vecchi veicoli), BMW afferma che il 95 per cento della sua city car può essere riciclato. In altre parole, non aspettatevi di vedere una BMW i3 a marcire in uno spiazzale da demolizione nei prossimi decenni.

About Michele Picariello

Ingegnere Meccanico con la passione per la scrittura. Si dedica da tempo alla ricerca di informazioni tecniche e commerciali per il mondo BMW e le realtà ad esso connesse.

Vedi anche

VIDEO: gara accelerazione BMW M5 F90 vs Mercedes-AMG E63 S?

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedInTrazione integrale necessaria   Abbiamo visto un ...

Rolls Royce Cullinan potrebbe cambiare nome

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn  Il nome sarà svelato l’anno prossimo ...