giovedì , 17 gennaio 2019
Home » MINI » MINI punta tutto su Countryman per le vendite nel 2018

MINI punta tutto su Countryman per le vendite nel 2018

Nonostante MINI abbia appena lanciato i restyling per tre dei suoi modelli all’International Auto Show di Detroit, i dirigenti non puntano molto su quest’ultimi. Al contrario, sembra che il brand inglese abbia delle aspettative elevate per auto come la Countryman, che dovrebbe consentire a MINI di voltare pagina dopo un anno non esaltante. Il crossover – o SAV, come ama chiamarlo MINI – è perfettamente in linea con le mode del momento, al contrario dei modelli a due volumi che difatti hanno venduto meno delle aspettative.

In una recente intervista di Automotive News, Thomas Felbermair – il vice presidente di MINI America – ha dichiarato che nonostante le due volumi a tre o a cinque porte abbiano ricevuto dei restyling, queste piccole MINI non costituiranno la chiave di volta che consentirà al brand di uscire dal periodo di scarse vendite che purtroppo si è prolungato anche per quest’anno. D’altro canto, la Countryman dovrebbe incrementare i guadagni del marchio britannico, considerando anche che questa volta sarà disponibile al pubblico per tutti i 12 mesi dell’anno.

“Sono abbastanza sicuro nel dire che vedremo dei miglioramenti nel 2018 per quanto riguarda i profitti, grazie al mercato del nuovo e anche dell’usato” ha detto Felbermair. “La Countryman è perfetta per incrementare i profitti netti, dato che il prezzo di vendita è più alto rispetto ai nostri standard.” Le proiezioni di vendita della Countryman confermano queste ipotesi, dato che si prevede un incremento nelle vendite per la Countryman del 17% già a partire da questa primavera.

Più di 14.000 unità sono state vendute durante il 2017 e questo numero sarà sicuramente più elevato a fine 2018. Da non sottovalutare è il mercato delle vetture usate, che secondo i dati trasmessi dai concessionari a fine anno, è diventato molto popolato e attrae un vasto bacino di clienti. Oltre al puro dato riguardante le vendite, l’anno scorso è sorto un altro problema, causato dall’incremento dell’affidabilità del prodotto; questo dato per il cliente è sicuramente positivo, ma al contrario non consente ai concessionari di incassare più denaro attraverso i servizi di supporto.

About Paolo Colucci

Fondatore del primo forum BMW in Italia nel 2002 è da sempre appassionato del marchio bavarese di cui continua a coltivarne l'interesse e promuovendo eventi e raduni per la propria community

Vedi anche

MINI annuncia due nuove vetture per il “Festival of Speed”

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Il Festival of Speed di Goodwood ...

I piani per la produzione di MINI in Cina stanno andando bene

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn BMW sta discutendo con Great Wall ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *