Vademecum acquisto auto all'estero | Pagina 4 | BMWpassion forum e blog
  1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Vademecum acquisto auto all'estero

Discussione in 'Consigli acquisti auto di altre marche' iniziata da totocamen, 25 Giugno 2010.

  1. marmar

    marmar Aspirante Pilota

    47
    0
    18 Settembre 2007
    Reputazione:
    10
    530d touring titanium 11/2002
    Grazie!! Tutto chiaro!
     
  2. NeroBmw

    NeroBmw Guest

    Reputazione:
    0
    Chi la detto che i km sono sempre reali? oggi come oggi conviene poco comprare all'estero,serve piu tempo per fare le pratiche di pass e costano pure di piu e ti ritrovi sempre un auto estera con lingua navi e altro magari non in italiano
     
  3. Ervis E90

    Ervis E90 Presidente Onorario BMW

    6.001
    187
    28 Agosto 2010
    Reputazione:
    46.204
    BMW
    da nessuna parte c'è la sicurezza assoluta, ma rispetto all'Italia loro sono meno propensi a fotterti in qualunche modo e maniera.

    Per fare le pratiche di immatricolazione ci vuole 1 settimana, max 2.

    Il costo in per farlo sarà massimo 100€ in piu

    Sulla lingua non mi sembra cosi grave la cosa, si posso pure imparare quelle 3-4 cose per gestire l'idrive.

    Nei conc italiani, per quello che ho notato io nella mia zona, 80% delle auto provenienti dall'estero sono schilometrate o incidentate, se permetti anche se spendo di piu vado all'estero a prenderla(dove la % è inferiore e se li beccano li fanno il cu.lo come delle scimmie)
     
  4. totocamen

    totocamen Presidente Onorario BMW

    6.495
    297
    29 Ottobre 2007
    Girona (E)
    Reputazione:
    13.759.446
    Bmw F31, Focus TDCI, Saab 9-3
    Le pratiche si possono fare anche in giornata in alcuni posti particolari dell'Italia (vedi prov di Bolzano, e visto che per rimpatriare in Italia dalla Germania ci si passa), il costo, se non serve la traduzione come a Bolzano (bilinguismo ufficiale col tedesco) sono identici al passaggio di proprietà...

    Le auto son tenute con più cura ed hanno quasi sempre tutti i tagliandi regolari e fatti nella rete ufficiale, si risparmiano di solito dei bei soldini, e in molti paesi per vendere un'auto che è stata incidentata il venditore deve dichiarartelo...

    Inoltre va considerato che, in Germania e Francia, tutti hanno la kasko, e le auto incidentate con danni seri non vengono mai riparate, finiscono sempre vendute all'estero in Paesi dove la mano d'opera costa pochissimo (est prevalentemente, ma anche Grecia e sud Italia a volte)...

    Le leggi sulla truffa sono molto più severe che in Italia, e son rarissime le auto skilometrate... soprattutto nei grandi saloni... hanno solo da perderci... inoltre la loro mentalità non è legata alla percorrenza chilometrica come purtroppo in Italia ma alle condizioni del veicolo, quindi un'auto da 180.000km trova comunque facilmente un nuovo proprietario... quindi non ha molto senso skilometrare...

    Per quanto riguarda la lingua è un problema davvero marginale... nelle Bmw senza navi c'è in tutte l'italiano, in quelle con idrive si può far riprogrammare... i manuali, poi, si trovano sulla baia, sul mulo, sitrovano online, solo in lingua inglese purtroppo, sul sito ufficiale della Bmw USA... scaricabili gratis da tutti... di altre marche, poi, si trovano anche in Europa... la Ford Belgio per esempio ha tutti i manuali scaricabili online (o almeno li aveva, io il manuale della mia Focus l'ho scaricato là in francese, in quanto ho vissuto anche in Francia, ed in spagnolo era introvabile...)
     
  5. NeroBmw

    NeroBmw Guest

    Reputazione:
    0
    da nessuna parte c'è la sicurezza assoluta, ma rispetto all'Italia loro sono meno propensi a fotterti in qualunche modo e maniera.

    Nei conc italiani, per quello che ho notato io nella mia zona, 80% delle auto provenienti dall'estero sono schilometrate o incidentate, se permetti anche se spendo di piu vado all'estero a prenderla(dove la % è inferiore e se li beccano li fanno il cu.lo come delle scimmie

    Anni fa ho comprato un auto estera con 85000 km ,quando sono andato in officina per controlli mi hanno detto che la macchina ne aveva gia 250.000 un anno prima di vendermela......e menomale che sono meno propensi!!:evil::evil::evil:
     
  6. Ervis E90

    Ervis E90 Presidente Onorario BMW

    6.001
    187
    28 Agosto 2010
    Reputazione:
    46.204
    BMW
    ma dove lo hai presa questa macchina, in Italia o all'estero???

    poi ripeto, anche da loro si fanno le porcate, ma non come qua in Italia. Se vieni da me e facciamo un giro nei conc(che aprono e chiudo da un giorno all'altro) qua vicino, di tutte le auto importate 80% sono schilometrate o incidentate.

    In Germania tra quelli che fregano la maggior parte sono di origine Turca-Slava, quindi bisogna prestare un po piu attenzione a loro.
     
  7. NeroBmw

    NeroBmw Guest

    Reputazione:
    0
    Lo presa direttamente in germania...la macchina andava bene ma aveva sempre 300.000 km alla fine
     
  8. totocamen

    totocamen Presidente Onorario BMW

    6.495
    297
    29 Ottobre 2007
    Girona (E)
    Reputazione:
    13.759.446
    Bmw F31, Focus TDCI, Saab 9-3
    La gente che frega c'è dappertutto, ma in Germania di solito son molto pochi... chiaro che un grosso salone, viste le leggi tedesche, ha moltissimo da perderci, un immigrato turco/slavo, che magari non è neanche del tutto in regola coi documenti, ha davvero poco da perderci e ragiona diversamente....

    Se poi parliamo di auto vendute in Italia come import dalla Germania dai concessionari, ovvio che comprano le auto meno care in Germania con un casino di km e le skilometrano in Italia per avere il massimo del profitto....
     
  9. DiabloBMW

    DiabloBMW Kartista

    120
    5
    3 Novembre 2008
    Reputazione:
    44
    BMW 320d - 944 S2
    Piano piano mi sto studiando tutta la discussione, ma intanto vi faccio un paio di domandine.

    In famiglia e' arrivata una nuova tedesca, acquistata in Francia.

    Inutili i commenti sulla serieta' che si trova all'estero. Concluso tutto in giornata, ottimo prezzo e auto perfetta, praticamente pari al nuovo pur essendo auto storica.

    Sapete dirmi come fare, ora che ' in italia, per farla passare storica per avere bollo e assicurazione ridotti? Essendo un 3000cc da 211cv senno' e' un salasso.

    Ho sentito alla veloce un'assicuratore, ma avendo ancora targa francese dice di non poterla assicurare. Negli uffici aci dicono che una volta visionata, le pratica per averla iscritta asi impiegano dai 60 ai 90 giorni...

    Sapete dirmi bene passo per passo come procedere? Senno' tocca tenerla ferma in garage... ](*,)

    Grazie!
     
  10. totocamen

    totocamen Presidente Onorario BMW

    6.495
    297
    29 Ottobre 2007
    Girona (E)
    Reputazione:
    13.759.446
    Bmw F31, Focus TDCI, Saab 9-3
    Purtroppo in Italia non solo rasenta l'impossibile assicurare un'auto con targa estera, ma è anche molto problematico assicurare le targhe temporanee italiane (che esistono eccome) o quelle per escursionisti esteri...

    Di Asi non me ne intendo purtroppo... dovresti provare in qualche forum VW... di gente che compra Maggioloni usatin in Germania ce ne son tanti...

    Cosa hai comprato?
     
  11. DiabloBMW

    DiabloBMW Kartista

    120
    5
    3 Novembre 2008
    Reputazione:
    44
    BMW 320d - 944 S2
    Forse tramite l'aci c'e' la "sara" che dovrebbe assicurarla per 6 mesi a prezzo intero, tutte le altre compagnie nemmeno a parlarne. Dopo si vedra' eventualmente per le targhe italiane e soprattutto il discorso storica/bollo e assicurazione ridotti, ma almeno si puo' far tutto con calma informandosi bene.

    In settimana spero di aver buone notizie.

    Ah, e' sempre una tedesca ma di casa porsce, 944 S2.
     
  12. AndreaEG6

    AndreaEG6 Kartista

    56
    0
    22 Maggio 2009
    Reputazione:
    10
    BMW 123d
    Uppo questo topic ringrziando da subito l'autore dato che ho trovato delle informazioni utilissime (a cui do volentieri rep+)! Ho però un paio di domande a cui spero possa rispondere qualcuno:

    Sto valutando l'acquisto di un 123d dalla Germania, ho contattato il concessionario che con estrema disponibilità mi ha spiegato che volendo provvedono loro a preparare la documentazione per l'export e, da quanto ho capito, anche le targhe più assicurazione temporanea per 250 €...il prezzo è ragionevole considerando che mi eviterebbe trafile in uffici in cui parlano tedesco (lingua che non parlo benissimo)?

    La cosa più importante è però la seguente dato che non ho capito bene al 100%: dal prezzo che vedo su Autoscout devo togliere il 19% d'IVA, giusto? Loro mi preparano la fattura esente IVA causa export, corretto? L'auto ha 8000 km e quindi in Italia non devo pagare nient'altro al di fuori dell'immatricolazione, dico bene?

    Quindi parlando in soldoni, se l'auto in Germania costa € 28500 io alla fine al concessionario la pago € 23949 più 250 € per le targhe/assicurazione, giusto? A questa cifra dovrei poi sommare i costi d'immatricolazione, ma in ogni caso il risparmio è mostruoso...

    Dov'è la fregatura :D /emoticons/biggrin@2x.png 2x" width="20" height="20"> :D :D /emoticons/biggrin@2x.png 2x" width="20" height="20">?!?!?!
     
  13. andreamarziano

    andreamarziano Aspirante Pilota

    33
    0
    1 Novembre 2010
    Reputazione:
    10
    BMW 320d
    Sia la Germania che l'Italia appartengono all'Unione Europea, pertanto i movimenti di beni all'interno dell'Unione non sono strettamente considerate "Esportazioni" bensì movimentazioni intracomunitarie. In caso di acquisto di un qualsiasi bene nuovo in uno stato membro diverso da quello in cui avverrà l'immissione in consumo, il soggetto passivo d'imposta è tenuto al versamento dell'Iva dello stato "destino". Gli stati membri garantiscono il corretto funzionamento di questa tipologia di fiscalità con il sistema Intrastat, e per l'Italia è l'Agenzia delle Dogane l'Ente competente.

    Se il bene acquistato non è nuovo, ma è "usato", allora l'immissione in consumo ( o in libera pratica ) è un evento che è già avvenuto in passato, pertanto l'IVA è ( dovrebbe essere ) stata già liquidata.
     
  14. totocamen

    totocamen Presidente Onorario BMW

    6.495
    297
    29 Ottobre 2007
    Girona (E)
    Reputazione:
    13.759.446
    Bmw F31, Focus TDCI, Saab 9-3
    No, non è come dici tu... l'IVA va pagata o in Italia o in Germania...

    Si paga in Italia se e solo se la vettura ha meno di 6000km e/o 6 mesi di vita e se e solo se è acquistata da un commerciante di auto che ha diritto a comprarla al netto e pagare l'IVA in Italia

    Si paga in Germania in tutti gli altri casi (o qualsiasi altro paese UE sia)

    La stragrande maggioranza dei concessionari ti aiuta a fare la targa temporanea, anche perché ci guadagnano delle piccole percentuali pure loro...

    L'auto in questione, quindi, la paghi 28500 euro... ma non paghi il 2% di differenza dell'IVA in Italia...
     
  15. AndreaEG6

    AndreaEG6 Kartista

    56
    0
    22 Maggio 2009
    Reputazione:
    10
    BMW 123d
    Ah ecco, allora avevo capito bene sin dal principio ;) /emoticons/wink@2x.png 2x" width="20" height="20">. Un mio amico oggi mi ha detto di scorporare l'IVA dal prezzo e mi aveva mandato in confusione :) /emoticons/smile@2x.png 2x" width="20" height="20">.

    Inviato dal mio Galaxy S3 con Tapatalk 2
     
  16. Ale86

    Ale86 Secondo Pilota

    895
    169
    13 Dicembre 2009
    Reputazione:
    44.247.112
    ex bmw 320d coupè..ex S3..Cayman718
    Totocamen intanto grazie per tutte le indicazioni che ci hai fornito.=D>

    C'è una cosa però che non mi è chiara riguardante l'acquisto di un auto in Svizzera. Per portare in Italia una BMW usata di 3 anni e 30.000 km, si pagano iva e dazi doganali o si pagano solo su auto considerate nuove?
     
  17. totocamen

    totocamen Presidente Onorario BMW

    6.495
    297
    29 Ottobre 2007
    Girona (E)
    Reputazione:
    13.759.446
    Bmw F31, Focus TDCI, Saab 9-3
    La Svizzera non fa oarte dell'UE, in teoria va pagata sempre l'IVA italiana.

    Tuttavia fa parte dello spazio economico europeo e dell'area Schengen, la cosa migliore sarebbe chiedere all'agenzia delle entrate se è cambiato qualcosa.

    Di recente mi sono procurato la lista di documenti per reimmatricolare in Francia (dove ho una partita IVA) e fra i Paesi in cui si paga l'IVA in loco e non più nel tuo Paese figuravano anche Norvegia, Islanda e Liechtenstein, ma la Svizzera no...

    In generale quando ho scritto il 3d il cambio con il franco svizzero era a 1.65 franchi per 1 euro, ora che è attorno a 1.20 buona parte della convenienza è andata in fumo, ora di solito sono loro a comprare le auto da noi...
     
  18. molinari.simo

    molinari.simo Kartista

    211
    4
    30 Ottobre 2010
    Reputazione:
    321
    Peugeot 307 Hdi 107cv FAP
    ma le pratiche che si svolgono in germania, che costi hanno?

    o sono tutti costi che si pagano in concessionaria?

    Grazie.
     
  19. totocamen

    totocamen Presidente Onorario BMW

    6.495
    297
    29 Ottobre 2007
    Girona (E)
    Reputazione:
    13.759.446
    Bmw F31, Focus TDCI, Saab 9-3
    Il costo brutto dell'auto in Germania include l'auto, il COC ed i documenti del vecchio proprietario. Con quelli ed il contratto/fattura, se vai a prendertela con un carrellino, puoi già reimmatricolare in Italia.

    Le targhe gialle, che in realtà sono delle targhe prova temporanee assicurate, costano circa 70 euro, e ricordati che l'auto non è intestata a te!

    Le targhe rosse partono da un minimo di 150 euro per 15 giorni, l'auto è intestata a te... il costo dipende dai giorni e dalla regione.

    Non devi pagare nient'altro.
     
  20. Bmw_style10

    Bmw_style10 Primo Pilota

    1.184
    20
    12 Maggio 2010
    Reputazione:
    50.826
    BMW Z4
    Acquistare un auto importata dalla Germania tramite un concessionario in Italia, ci si può fidare o meglio evitare, spendere qualcosa di più, ma comprare l'usato direttamente qui?
     

Condividi questa Pagina