Prezzi BMW in USA ... da non credere! | BMWpassion forum e blog
  1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Prezzi BMW in USA ... da non credere!

Discussione in 'BMW Serie 5 F10/F11 e F07 GT' iniziata da wolfpd, 10 Febbraio 2011.

  1. wolfpd

    wolfpd Aspirante Pilota

    37
    0
    15 Dicembre 2006
    Reputazione:
    10
    BMW 530d Touring xdrive Futura
    Sappiamo tutti che negli USA le auto costano meno ... volevo capire "quanto" meno, così mi sono recato sul configuratore BMW Usa http://www.bmwusa.com

    Mi sono configurato una bella F10 (la F11 purtroppo lì non la vendono) davvero FULL FULL optional ... qui in Italia più o meno con le stesse dotazioni costerebbe 75.000 Euro ... negli USA, fatta dovuta la conversione $/€ saltano fuori la "bellezza" di 50.000 Euro! :evil:

    Possibile?? :-k
     
  2. actarus8v

    actarus8v Presidente Onorario BMW

    50.795
    5.199
    31 Ottobre 2007
    Parthenopes
    Reputazione:
    68.378.906
    Christine
  3. Z4 Mau

    Z4 Mau Kartista

    166
    2
    4 Marzo 2009
    Reputazione:
    275
    Q7 4.2 FSI, X3 2.0d
    Devi considerare che devi farla targare negli usa e poi spedirla in Italia via nave (meglio in un container), infine una volta sbarcata qui ci dovrai pagare sopra operazione doganale ed IVA 20% su tutto quanto ...

    Alla fine avrai ottenuto un risparmio di solo qualche migliaio di euro e avrai fatto una fatica immensa prima di essere riuscito ad averla targata italiana ...

    Non tutto è oro quello che luccica ...
     
  4. wolfpd

    wolfpd Aspirante Pilota

    37
    0
    15 Dicembre 2006
    Reputazione:
    10
    BMW 530d Touring xdrive Futura
    E chi ha parlato di acquistarla negli USA? Io mi riferivo solo al fatto che trovo incredibile la differenza di prezzo!! Mi piacerebbe trovare una spiegazione, tutto qui (forse il prodotto USA è più "cheap"?).
     
  5. dieselteox

    dieselteox Presidente Onorario BMW

    5.450
    784
    1 Marzo 2007
    Reputazione:
    29.812.888
    520xd - mini one 5p
    non credo sia più cheap, se conti che hanno anche la manutenzione, i tagliandi compresi nel prezzo....:mrgreen:

    vero che le macchine costa molto meno che in Italia, ma il confronto fatto con il sistema americano andrebbe fatto tout court, allora ci viene meno da essere "invidiosi" (costi istruzione,sanità etc)

    IMHO
     
  6. 5amuel

    5amuel Amministratore Delegato BMW

    4.552
    335
    11 Giugno 2007
    Reputazione:
    151.731
    una scatola qualunque
    ma la differenza è data dalla sola tassazione diversa? I listini al netto delle tasse come sono?
     
  7. wolfpd

    wolfpd Aspirante Pilota

    37
    0
    15 Dicembre 2006
    Reputazione:
    10
    BMW 530d Touring xdrive Futura
    Quello che dici riguarda il computo di tasse e spesa pubblica (perchè è vero che devono pagare istruzione e salute, però hanno una tassazione molto più contenuta che compensa), ma non vedo cosa possa centrare con l'acquisto di un'automobile, se non per la valutazione dell'Iva (da noi il 20%) mentre negli Usa la relativa "Tax" è sensibilmente più bassa e varia da stato a stato, ad ogni modo anche considerando la Tax rimane un bel dislivello di prezzo.
     
  8. francescop85

    francescop85 Secondo Pilota

    912
    39
    21 Settembre 2010
    Reputazione:
    46.451
    mercedes classe a
    oltre al fatto della tassazione diversa, imho, c'è anche da considerare che ogni mercato ha i suoi prezzi in considerazione della domanda..... in italia la 5 è quasi considerabile una macchina di lusso ed i prezzi sono di conseguenza..... evidentemente si acquista lo stesso..... da altre parti, invece, evidentemente se vogliono vendere sono costretti a calare di prezzo, altrimenti non avrebbero mercato.....

    spero di non aver detto cavolate, la mia è solo una personale convinzione che funzioni così, oltre, come dicevamo, al discorso tassazione che è diverso....
     
  9. reg71

    reg71 Collaudatore

    485
    17
    14 Settembre 2005
    Reputazione:
    486.290
    BMW 520d f11
    Per chi è abituato a fare acquisti all'estero (io per esempio mi rifornivo di materiale modellistico da HK 8-[) a queste differenze di prezzo c'è abituato; la conseguenza è che certe volte è meglio non chiedersi il reale valore degli oggetti che si stanno acquistando!
     
  10. 5amuel

    5amuel Amministratore Delegato BMW

    4.552
    335
    11 Giugno 2007
    Reputazione:
    151.731
    una scatola qualunque
    Mi danno però fastidio queste cose:

    1) i venditori bmw usa ci guadagnano cmq, ergo i nostri o bmwitalia x loro ci straguadagna con noi pezzenti europei

    2) le macchine costano meno seppur debbano attraversare l'oceano in cargo con relativi costi e assicurazioni

    3) discorso parallelo ma neppure troppo. Come fa marchionne a dire che sull'auto fiat ha l'1,9% di utile se poi bmw le vende al 20% in meno nel mercato usa? La 500 americana viene venduta a pressapoco 11.000€, passi che è un prodotto di nicchia, ma come mai non adeguiamo il prezzo agli standard usa?
     
  11. francescop85

    francescop85 Secondo Pilota

    912
    39
    21 Settembre 2010
    Reputazione:
    46.451
    mercedes classe a
    eh già..... io ti posso dire solo che a volte ho fatto ordine in america di capi d'abbigliamento che avrei potuto acquistare anche in italia..... ebbene acquistandoli dall'america, e pagando tutto quello che c'era da pagare, ho speso un bel pò meno rispetto a prenderli dall'italia..... è pazzesco ma è così.....

    altre volte ho acquistato in inghilterra ed anche qui, complice tassi di cambio favorevoli, il risparmio è stato alto.....

    è così e c'è poco da fare.....

    per 5amuel: per me è colpa delle case automobilistiche fino ad un certo punto..... alla fine sono aziende private che mirano a massimizzare i profitti..... starebbe a noi a non acquistare a certi prezzi, così sarebbero costretti a scendere..... come infatti fanno con modelli che sono ritenuti dal mercato troppo onerosi in rapporto a quanto offrono....

    purtroppo, specie in italia, l'auto viene considerata ancora, a torto o ragione, uno status symbol, con tutte le conseguenze che ne derivano in tema di prezzo d'acquisto, dato che se un'auto testimonia il mio status allora sarò probabilmente disposto a spendere di più per possederla.....

    salvo poi quando certi modelli fanno mezzi flop scendere di prezzo..... evidentemente avrebbero potuto fin da subito limitare i margini di redditività, ma chi glielo fa fare? finchè vendi un bene o un servizio al massimo prezzo saresti scemo ad abbassarlo.... imho....

    sul fatto di attraversare l'oceano dipende, credo, perchè ci sono molte fabbriche negli usa ed il prodotto è già lì.....
     
  12. pieroesse

    pieroesse Secondo Pilota

    918
    20
    5 Luglio 2006
    Reputazione:
    5.498
    525TDS
    Non so se avete letto di quella barista inglese, stufa di dovere pagare una licenza annuale Sky pari a 7200 sterline per avere sky nel suo bar, si è attrezzata con decoder e smart card Greca, con regolare licenza commerciale, spendendo 800 sterline.

    Sky le ha fatto causa, e dopo anni di processi ed appelli, la corte di giustizia europea, ha dato ragione alla barista.

    E qua siamo nella stessa situazione.

    Sono operazioni commerciali a mio parere estremamente scorrette e fastidiose per il consumatore
     
  13. BARBONE

    BARBONE Secondo Pilota

    617
    15
    12 Giugno 2008
    Udine
    Reputazione:
    706
    Volvo XC60
    :dangerous:dangerous:dangerous
     
    A 1 persona piace questo elemento.
  14. 5amuel

    5amuel Amministratore Delegato BMW

    4.552
    335
    11 Giugno 2007
    Reputazione:
    151.731
    una scatola qualunque
    quoto!
     
    A 1 persona piace questo elemento.
  15. francescop85

    francescop85 Secondo Pilota

    912
    39
    21 Settembre 2010
    Reputazione:
    46.451
    mercedes classe a
    sì, ma in quanto operazioni commerciali, l'unica cosa che può fare il consumatore ( ed evidentemente non lo fa se sta su un forum del marchio in oggetto :mrgreen::mrgreen: ), imho, è boicottare il prodotto..... oppure andarselo a comprare in un'altro Paese e fare tutte le operazioni per l'immatricolazione in italia.... ( e c'è gente che lo fa, e neanche pochi..... solo che già spesso è difficile avere rapporti con le concessionarie dello stivale, figuriamoci con quelle straniere.... ).

    Tertium non datur..... per come sono fatto io non me la prendo con l'azienda, che fa solo bene a massimizzare i profitti, quando può.... ( tra l'altro, facendo così, forse riesce come in germania anche ad aumentare le paghe degli operai...).

    Nel caso della Fiat, che citavate prima, io me la prendo più che altro per il fatto che, secondo me, sono proprio le strategie commerciali ad essere sbagliate, non il fatto che la si paghi di più in un paese rispetto ad un'altro.....

    per dire: nel caso della marca di abbigliamento americana di cui parlavo prima , molto di moda negli ultimi tempi in italia, e di cui non voglio fare il

    nome, c'è un importatore italiano che ha aperto uno store a milano.... ebbene, sono liberissimo, da consumatore, di andare sul loro sito o recarmi in negozio, ed acquistare senza sbattimento i capi in oggetto..... ma sono anche liberissimo, ed il web mi aiuta, di andare sul sito americano ed acquistarli lì, aspettare più tempo prima della consegna e pagare i vari adempimenti ( avendo un piccolo risparmio....).

    non me la prendo col negozio di milano che fa prezzi secondo me troppo alti, ma mi attivo per trovare il posto adatto per acquistare....

    per me il mercato deve autoregolarsi sulla base della domanda e dell'offerta..... siamo noi consumatori ad influire molto, se siamo compatti, sul prezzo finale.... l'unica cosa che ci deve essere è un divieto di creare cartelli sui prezzi, che falserebbero la normale concorrenza, che invece è fondamentale e positiva ( sia per poter avere prezzi giusti sia per poter avere prodotti di qualità...). Infatti sai di cosa me la piglio? del fatto che molte concessionarie si accordino sul kit preconsegna, che è un vero e proprio cartello.... questo sì che mi fa arrabbiare.....
     
  16. Sirswatch

    Sirswatch Collaudatore

    439
    30
    14 Aprile 2005
    Reputazione:
    1.285
    Il fatto è che il mercato USA è nettamente diverso dall'europeo. Noi europei siamo più 'fessi' perchè siamo disposti a pagare le auto premium molto più che gli americani. Nella media comunque negli USA i prezzi sono più bassi in quasi tutto, vuoi per la concorrenza, vuoi per un diverso approccio dei consumatori.

    Finche le case riusciranno in questo giochino, i guadagni sono stratosferici. Se però (spero presto) anche i consumatori europei si sveglieranno, saranno dolori per le case premium abituate a vendere la plastica al prezzo dell'oro
     
  17. francescop85

    francescop85 Secondo Pilota

    912
    39
    21 Settembre 2010
    Reputazione:
    46.451
    mercedes classe a
    ohhhhhhhh, se leggi i miei messaggi precedenti vedrai che è quello che cerco di dire anch'io..... meno male non sono il solo!!! :mrgreen:
     
  18. Sirswatch

    Sirswatch Collaudatore

    439
    30
    14 Aprile 2005
    Reputazione:
    1.285
    io nel mio piccolo ho smesso di comperare BMW: ho ordinato la passat 3.6 V6, secondo me ottimo value for money. Con 50k hai un'auto premium molto più di un serie 5 e risparmi almeno 20k ! 300 cavallini belli scalpitanti e motore aspirato
     
  19. 5amuel

    5amuel Amministratore Delegato BMW

    4.552
    335
    11 Giugno 2007
    Reputazione:
    151.731
    una scatola qualunque
    la cc con quel motore è il mio sogno segreto...
     
  20. Sirswatch

    Sirswatch Collaudatore

    439
    30
    14 Aprile 2005
    Reputazione:
    1.285
    il 535i che non è nemmeno 4x4 viene oltre 65k configurato così così. Ridicolo che devi pagare 2.200 euro per il cambio automatico o 3.000 euro per la VERA pelle, altrimenti ti becchi la pelle dakota che è proprio pietosa a 2.000 euro oppure spendi 2.600 euro il navi che non è nemmeno touch screen !
     

Condividi questa Pagina