1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.
  2. Sostieni il forum! Iscriviti al BMWpassion vClub e avrai avatar speciale e rimozione della pubblicità! Clicca Qui!

Misurare la convergenza in modo preciso

Discussione in 'Cerchi e Gomme BMW' iniziata da Luccicanza, 8 Dicembre 2009.

  1. Luccicanza

    Luccicanza Presidente Onorario BMW

    5.151
    178
    24 Giugno 2008
    Reputazione:
    8.543
    997.4s_ex 123d Msport
    Ritorno a parlare di angoli, in particolare di convergenza, ma questa volta per scambiare pareri tecnici a proposito dei vari modi di misurazione, partendo dal fatto che quasi tutti i banchi elettronici dei gommisti sono starati e nell'interesse di trovare un metodo preciso, facile e magari "portatile".

    Allora: si parli di banchi elettronici, strumenti ottici (i.e. Dunlop), e misurazioni col filo.

    Inizio subito con una domanda:
    per la misurazione col filo (da molti ritenuta facile ed attendibile) quale metodo usate: con telaietto rigido in metallo, semplice filo attaccato ai pneumatici, uso di perni, ecc... e come effettuate la misurazione?
     
  2. Ice71

    Ice71 Primo Pilota

    1.165
    101
    21 Maggio 2007
    Reputazione:
    77.325
    C3
    Per la convergenza non abbiamo bisogno di un piano ma è sufficiente che l'auto stia più o meno con le sospensioni in posizione statica ed equivalente.
    Io, sulle stradali e al team preferisco un telaietto con barre scanalate registrabili: sulle stradali ho un kit universale con protezioni in gomma; per quelle da competizione di costruiamo sempre un kit specifico con agganci sulle scocca e sempre barre registrabili.
    Passare il cavo interno alle ruote e poi compensare con spessoriè un po' meno valido (anche se sempre meglio di una strumentazione starata) in quanto è influenzato da molti fattori come larghezza EFFETTIVA dello pneumatico, angolo dello stesso, etc., etc.
    Poi, righelli metallici e filo di nylon.
     
  3. Luccicanza

    Luccicanza Presidente Onorario BMW

    5.151
    178
    24 Giugno 2008
    Reputazione:
    8.543
    997.4s_ex 123d Msport

    Ecco: quello del semplice filo e spessori anche a me sembra poco affidabile (soprattutto devo ancora capire come fare a misurare la convergenza delle ruote dell'asse con carreggiata più stretta, dove dovresti mettere lo spessore).:-k

    Invece: hai detto che usi un telaietto: di quelli frontali e posteriori (ad esempio quelli usati per le 911) o di quelli da usare sui lati della vettura?
    E come fai ad agganciarlo alla vettura?
     
  4. Ice71

    Ice71 Primo Pilota

    1.165
    101
    21 Maggio 2007
    Reputazione:
    77.325
    C3
    Lo spessore di compensazione lo metti sulla spalla dello pneumatico che ha la carreggiata più stretta.
    Il telaietto lo agganci alla traversa anteriore sopra il radiatore e alla traversa di battuta del coperchio del portabagagli, sulle stradali.
     
  5. Il Peos

    Il Peos Amministratore Delegato BMW

    4.376
    149
    22 Luglio 2006
    Ticino
    Reputazione:
    393.447
    M3 CS
    Luccicanza che parla di assetti??:eek: strano...:mrgreen:

    io,in previsione di camberplates,per il registro di camber e caster mi stò informando su questo:

    [​IMG]

    [​IMG]

    [​IMG]



    agevolo video:mrgreen:

    [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=ZwyfUXsXTV4[/youtube]
     
    Ultima modifica di un moderatore: 8 Dicembre 2009
  6. Luccicanza

    Luccicanza Presidente Onorario BMW

    5.151
    178
    24 Giugno 2008
    Reputazione:
    8.543
    997.4s_ex 123d Msport
    Ok, ma ad esempio se la carreggiata più stretta è quella anteriore tu metti lo spessore e poi tendi il filo:
    1) se le ruote anteriori sono convergenti non puoi avere il filo teso in linea retta dalla parte davanti del pneumatico anteriore fino al pneumatico posteriore (farà un angolo dove metti lo spessore), giusto?
    2) se hai ruote divergenti all'anteriore e a 0 al posteriore, con questo metodo quelle al posteriore risulteranno convergenti!
    3) lo spessore dovrebbe essere pari alla metà della differenza di carreggiate: ma la carreggiata è la distanza tra il centro del pneumatico destro e il centro di quello sinistro, quindi lo spessore perchè metterlo sulla spalla del pneumatico? Non sarebbe meglio utilizzare spessori per il centro ruota?

    Anche se in questo modo:
    1) devi essere più che sicuro che le traverse siano dritte: se hai preso un colpo e una delle due non è perfettamente dritta la misurazione risulta sbagliata. (in pista forse accade poco, ma nei rally le "toccate" sono all'ordine del giorno)
    2) il telaietto dovrebbe essere regolabile anche in altezza, dato che le traverse non necessariamente lo sono; quindi è necessario calcolare ogni volta l'altezza della vettura (soprattutto quando si adottano ammortizzatori regolabili in altezza)..
     
  7. Ice71

    Ice71 Primo Pilota

    1.165
    101
    21 Maggio 2007
    Reputazione:
    77.325
    C3
    1) no; questo sistema è completamente indipendente dal fissaggio dato che le barre sono di lunghezza nota e coassiali al telaietto e quindi si registrano centrandole, con il righello, sui mozzi ruota.
    2) il telaietto, ovviamente, si registra su tutti gli assi per portare il filo circa a centro ruota: il lavoro richede pochissimo tempo.
     
  8. Luccicanza

    Luccicanza Presidente Onorario BMW

    5.151
    178
    24 Giugno 2008
    Reputazione:
    8.543
    997.4s_ex 123d Msport
    Sono fissato, ormai si è capito...](*,):mrgreen:

    Per la regolazione camber, la misurazione è abbastanza semplice, il difficile è avere un piano perfettamente in bolla.
     
  9. Ice71

    Ice71 Primo Pilota

    1.165
    101
    21 Maggio 2007
    Reputazione:
    77.325
    C3
    Una livella a bolla serve a poco a meno di non avere un piano perfetto.
    Meglio la digitale che permette allineamenti relativi anche su piani inclinati.
     
  10. Il Peos

    Il Peos Amministratore Delegato BMW

    4.376
    149
    22 Luglio 2006
    Ticino
    Reputazione:
    393.447
    M3 CS
    ok...bocciata....:sad:
     
  11. gimax

    gimax Presidente Onorario BMW

    8.375
    267
    9 Giugno 2006
    Reputazione:
    9.744
    135i PK / Cinquino
    :mrgreen:
     
  12. Luccicanza

    Luccicanza Presidente Onorario BMW

    5.151
    178
    24 Giugno 2008
    Reputazione:
    8.543
    997.4s_ex 123d Msport

    Quanto al metodo col filo: se lo metti sulla spalla del pneumatico, lo spessore deve essere costruito ogni volta non solo in base alla vettura, ma anche in base al pneumatico montato!
    Proprio per la differente larghezza effettiva dei pneumatici sarebbe quindi necessario misurare ogni volta le carreggiate e, quindi, costruire lo spessore...

    Non sarebbe meglio creare un "attacco" al cerchio, in modo da poter misurare la differente carreggiata a centro ruota?
    Es. ho cercato di costruire uno strumento a croce che si attacchi al cerchio e nel suo centro (che equivale al centro del cerchio) far partire due aste orizzontali verso l'esterno su cui si può regolare facilmente la differenza di carreggiata.
     
  13. Ice71

    Ice71 Primo Pilota

    1.165
    101
    21 Maggio 2007
    Reputazione:
    77.325
    C3
    :wink:
     
  14. Luccicanza

    Luccicanza Presidente Onorario BMW

    5.151
    178
    24 Giugno 2008
    Reputazione:
    8.543
    997.4s_ex 123d Msport
    Sicuramente quello del telaietto davati e dietro alla vettura è il metodo più affidabile con la macchina "dritta".. Ovvio che deve esser fatto bene: rigidissimo, perfettamente simmetrico e con attacchi perfetti..
    Mi diresti il nome del produttore di quello che usi?

    Questo ad esempio non mi sembra sia fissato sui mozzi ruota o comunque su punti fissi, ma solo sulle traverse...

    [​IMG]
     
  15. Ice71

    Ice71 Primo Pilota

    1.165
    101
    21 Maggio 2007
    Reputazione:
    77.325
    C3
    Dove è fissato poco importa tanto la barra che porta il filo si registra a sx e dx....questo è un metodo per fare il famoso rettangolo.....potresti anche non appoggiarti all'auto e farlo con dei cavalletti e 2 barre con la sola accortezza che siano centrate tra i lati.
     
  16. Luccicanza

    Luccicanza Presidente Onorario BMW

    5.151
    178
    24 Giugno 2008
    Reputazione:
    8.543
    997.4s_ex 123d Msport
    Ecco, appunto, diciamo che è proprio questo il nocciolo del problema....:mrgreen::-k:-k
     
  17. Daddo

    Daddo Direttore Corse

    1.624
    32
    2 Luglio 2006
    Reputazione:
    724
    320@325 E36 & ClioRS '07
    in pratica dici: come fare per centrare il rettangolo risultante alla macchina? innanzi tutto io mentalmente ho un rettangolo con ai 4 angoli i cavalletti, lati traversali 2 barre di egual lunghezza (cosi' da ovviare al problema della convergenza reale 0 al posteriore ma risultante alla misurazione come convergente), e nei lati longitudinali il filo di nylon.

    Per centrare il rettangolo, quindi, non e' sufficiente misurare la distanza dal nylon al centro del mozzo di ogni ruota (smontando l'eventuale "tappo")?? Ovviamente in caso di carreggiate diverse a quella piu' stretta va' aggiunta la differenza rispetto a quella quella piu' larga.
    Se non ho lasciato per strada qualcosa cosi' si dovrebbe avere il rettangolo perfettamente centrato.
    E invece prendere come riferimento i punti del telaio di appoggio per il ponte?


    Riccardo
     
    Ultima modifica di un moderatore: 8 Dicembre 2009
  18. Yurpo(RM)

    Yurpo(RM) Amministratore Delegato BMW

    2.727
    41
    2 Marzo 2008
    Reputazione:
    1.771
    320d ///M E46
    interessantissima !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
     
  19. Luccicanza

    Luccicanza Presidente Onorario BMW

    5.151
    178
    24 Giugno 2008
    Reputazione:
    8.543
    997.4s_ex 123d Msport
    Esatto, in sostanza è quello che dicevo io, misurare la distanza dal centro ruota (mozzo) in modo che sia uguale e compensando la differenza tra le carreggiate.

    Come dici tu si potrebbero fare cavalletti con delle barre trasversali rigide (anteriormente e posteriormente alla vettura) e filo di nylon longitudinalmente. Sistema economico e affidabile, ma non molto veloce...

    Altro sistema è costruire un attacco ai bulloni del cerchio e fissarci un asticella millimentrata che fuoriesca perpendicolarmente al mozzo ruota. Quindi appoggiare un profilato di alluminio lungo sull'asticella del cerchio anteriore fino a quella sul cerchio posteriore e misurare le distanze.
    Il sistema funziona ed è preciso (lo ha inventato un ingegnere che conosco e lo ha venduto a un team che l'ha usato quest'anno su corvette Z06 GT3. Però lui ha progettato l'attacco per il monodado, quindi dovrei capire come fare ad attaccarlo ai 5 bulloni..:-k).
    Questo, se riuscissi a trovar la soluzione, sarebbe sicuramente il metodo più veloce.
     
  20. Daddo

    Daddo Direttore Corse

    1.624
    32
    2 Luglio 2006
    Reputazione:
    724
    320@325 E36 & ClioRS '07
    sara' che e' tardi, ma non riesco a visualizzarmi questo metodo. trovami uno schema, un disegno, un pop-up interattivo, qualcosa che lo renda comprensibile anche ad un decelebrato insomma :mrgreen:

    no cmq scherzi a parte, non ho capito cosa dovresti misurare. Apparte la scomodita' del profilato di 3 metri (ma uno magari si ingegna con qualcosa di ripiegabile, ma magari poi nn sta piu' dritta per bene)... nn ho capito cosa devi misurare, la distanza tra i 2 mozzi alias asticelle millimetrate??

    Cmq, quello che mi rompe di tutto questo, e' non avere la buca o ponte con le pedane per poter agire direttamente. Farselo in casa con a disposizione solo dei cavolo di cavalletti non e' fattibile. Tra montare il rettangolo, misurare, alzare la macchina, agire sui braccetti, riscenderla, rifare il rettangolo, rimisurare... e via diverse volte.. non esiste.

    Dipende anche dal tipo di sospensione di ogni macchina. Adesso nn mi addentro molto nel discorso xche' nn sono cosi' informato, pero' a seconda dello schema di sospensione puo' essere piu' o meno "sensibile" la convergenza alla compressione/estensione: se uno avesse ipoteticamente una convergenza perfettamente identica anche a sospensione scarica, allora si potrebbe lavorare direttamente a macchina alzata.


    Riccardo
     
    Ultima modifica di un moderatore: 9 Dicembre 2009

Condividi questa Pagina