1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.
  2. Sostieni il forum! Iscriviti al BMWpassion vClub e avrai avatar speciale e rimozione della pubblicità! Clicca Qui!

AZOTO DA PROVARE!!!

Discussione in 'BMW Serie 3 E46' iniziata da dfoche, 27 Gennaio 2004.

  1. dfoche

    dfoche Aspirante Pilota

    19
    0
    22 Gennaio 2004
    Reputazione:
    10
    Un primo vantaggio offerto da questa soluzione riguarda innanzitutto la pressione del pneumatico che, grazie proprio alle caratteristiche specifiche dell'azoto, rimane costante per un periodo di tempo tre volte superiore rispetto a quanto avviene usando la normale aria: ciò porta ad una riduzione dei controlli periodici, ad un minor consumo del battistrada e ad un conseguente allungamento della vita del pneumatico. Una corretta pressione permette, tra l'altro, anche di ridurre al massimo la resistenza al rotolamento del pneumatico (con una conseguente, sia pure lieve, riduzione dei consumi di carburante).

    Un secondo vantaggio deriva dalle caratteristiche di gas inerte proprie dell'azoto: ciò comporta che questo gas tende a mantenere costante la sua pressione al variare della temperatura. In pratica, nonostante le variazioni di temperatura che avvengono in un pneumatico durante il suo normale impiego, la pressione iniziale (effettuato con azoto) rimane praticamente costante anche a pneumatico caldo. Proprio questa caratteristica dell'azoto ha fatto sì che nelle competizioni automobilistiche (a tutti i livelli) già da tempo venga impiegato esclusivamente questo tipo di gas nei pneumatici; infatti, nella guida sportiva, una pressione costante garantisce un comportamento dinamico più regolare del pneumatico, con conseguenti miglioramenti in termini di costanza delle sue prestazioni nell'arco della gara. Ma anche nella guida normale su strada, il fatto che la pressione resti costante al salire della temperatura evita qualsiasi rischio di scoppio dovuto a surriscaldamento (riducendo di molto anche il rischio di esplosione del pneumatico nel caso esso sia già danneggiato nella sua stessa struttura).

    Un terzo vantaggio, infine, deriva dalla completa assenza di umidità nell'azoto. Ciò consente di evitare la formazione di ruggine nella struttura interna del pneumatico e del cerchio, a tutto vantaggio della sicurezza di marcia.

    Infine, una nota ecologista: pneumatici meglio conservati possono (al termine del loro ciclo vitale) essere poi ricostruiti in maggior numero, con immaginabili vantaggi in termini di riduzione della produzione di questo genere di rifiuti.

    Tempi e costi. Gonfiare i pneumatici con azoto richiede tempi rapidissimi (equivalenti a quelli di un normale gonfiata con aria). Anche la spesa è abbastanza contenuta: in media, 10-15 euro.
     
  2. Galak200

    Galak200 Presidente Onorario BMW

    6.178
    103
    27 Ottobre 2003
    Reputazione:
    1.590
    525D Futura E60 & Cayenne S
    L'hai gia scritto nell'altra discussione e comunque mi sembra di aver capito che l'azoto non lo vuole nessuno.
     
  3. Jackill

    Jackill Secondo Pilota

    940
    5
    11 Dicembre 2003
    Reputazione:
    1.746
    320D Touring E91 FUTURA
    hihihihihihihihihihihi !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
     
  4. HBMunchen

    HBMunchen Secondo Pilota

    772
    1
    20 Gennaio 2004
    Reputazione:
    18
    l'azoto mi sembra non goda di troppa simpatia, anche perchè i tappini colorati fanno veramente schifo!!!
     
  5. Jackill

    Jackill Secondo Pilota

    940
    5
    11 Dicembre 2003
    Reputazione:
    1.746
    320D Touring E91 FUTURA
    ...azoto...elio...idrogeno...e ki più ne ha più ne metta !!!

    ...nessuno vuole fare la fine dello....."Zeppelin"

    :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

    (skerzo ovviamente)
     

Condividi questa Pagina