1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.
  2. Sostieni il forum! Iscriviti al BMWpassion vClub e avrai avatar speciale e rimozione della pubblicità! Clicca Qui!

Acquisto X1 xDrive25e - consigli per l’ibrido

Discussione in 'Consigli acquisti BMW e Mini' iniziata da Casnas, 14 Giugno 2020.

  1. Casnas

    Casnas Aspirante Pilota

    3
    1
    13 Giugno 2020
    Como
    Reputazione:
    0
    Bmw z3
    Buongiorno a tutti

    Sto valutando l’acquisto di una X1 ibrida ma ho delle remore per l’utilizzo che ne farei e chiedo a chi ha già una Serie 2 Active Tourer se ne vale la pena.


    L’ibrido plug in da sempre mi attira e la X1 ha esattamente dimensioni e struttura della macchina che mi piacerebbe (adesso ho Q3 ... e Z3!)

    Lavoro a 20km da casa (tratti urbani e strada provinciale max 70km/h di velocità raggiungibile) e quindi faccio da lunedì a venerdì almeno 200km suddivisi in percorsi da 20km, di media poi diventano 300 aggiungendo qualche visita dai clienti e spesa e piccole commissioni.

    Nell’utilizzo settimanale sarebbe quindi perfetta, permettendomi di andare quasi solo in elettrico (contando che almeno 7km sono in discesa al ritorno).

    Il “problema” è che nel weekend vado quasi ogni settimana, per 6-7 mesi, in Alto Adige, sparandomi 400km esatti, oltre l’uscita dalla città faccio 350km in autostrada, 35-40km in statale tra 70-110km/h e gli ultimi 10km in strada di montagna (senza tornanti).

    Plausibilmente, andando in ibrido “ottimizzato” (quindi motore elettrico per aiutare sempre il termico) ha senso questa macchina nel weekend?

    O il risparmio (ambientale, economico, etc..) si annulla?

    Quanti km riesce a fare con batteria carica in ibrido a 130-140km/h?

    La postilla è dovuta:

    Non prendo questa macchina_solo_ per risparmiare, perché con il costo di ingresso così elevato non avrebbe senso.

    La prendo per godermi l’elettrico in città e negli spostamenti quotidiani, ma vorrei capire dai più esperti quanto siano penalizzati i consumi in autostrada.


    Grazie a chi mi vuole rispondere
     
  2. Sam_Cooper

    Sam_Cooper Amministratore Delegato BMW

    3.943
    4.583
    30 Maggio 2008
    Reputazione:
    483.343.071
    Apriscatole Multitool
    I veicoli ibridi sono indicati per un utilizzo con prevalenza di piccole trasferte cittadine.
    Ad esempio, un lavoratore che abita in centro o periferia e che ogni giorno deve raggiungere in automobile il luogo di lavoro nella stessa città, potrebbe sfruttare unicamente la propulsione elettrica sia all'andata che al ritorno, caricando l'auto di notte nel box o nella colonnina sotto casa (se disponibile).
    Non conosco il costo/percorrenza della X1 ibrida/plugin, ma leggevo giusto ieri che per percorrere 40Km in puro elettrico con una Cayenne ibrida Plug-in si spendono circa 4€ di ricarica alla colonnina pubblica. Ipotizzando che l'X1 sia più parca e che la ricarica si possa fare in box privato a costi leggermente inferiori, mi azzarderei a sparare un costo di circa 2€ per 40 Km, quindi vantaggioso rispetto ai combustibili fossili.
    Al di fuori dell'ambito urbano, però, le cose cambiano radicalmente in quanto frenate e ripartenze (classica situazione da semafori e strade cittadine) sono meno frequenti, nonché la velocità media è solitamente superiore. In questo contesto il motore elettrico serve a poco o niente, per vanificarsi del tutto in caso di tangenziali ed autostrade, dove finirebbe addirittura per diventare inutile zavorra sia in senso fisico (maggior massa), che figurato (minore efficienza e maggior costo).

    Ecco dunque che in un caso come il tuo, dove stimi di percorrere circa 300Km a settimana in ambito urbano, ma anche altri 400 tra autostrada e montagna, per un totale complessivo di circa 35.000Km/anno, a mio modestissimo avviso il diesel tradizionale sarebbe ancora l'alimentazione più efficiente.
    Oppure, potendo acquistare due veicoli, utilizzare una piccola elettrica per i tragitti lavorativi/cittadini (Nissan Leaf o roba del genere) ed un veicolo diesel nel week end.
     
    A Gab330 piace questo elemento.
  3. Casnas

    Casnas Aspirante Pilota

    3
    1
    13 Giugno 2020
    Como
    Reputazione:
    0
    Bmw z3
    Grazie mille, è esattamente quello che pensò io, e la versione corretta in linea teorica.

    La mia situazione è proprio a cavallo tra: la uso solo casa/lavoro per brevi tratti vs viaggi lunghi.
    Per questo volevo capire (non ci sono nemmeno ancora test delle riviste) i consumi reali in ibrido.
    Perché - se come per la Serie 2 (di cui ho letto il test consumi qui sul forum) si avvicinano a una gasolio, allora ha senso, perché per i 5 gg della settimana andrei a consumo zero.
    Se invece dai 7l/100km si passa a 9-10l/100km, il risparmio settimanale me lo brucio in autostrada.
     
  4. Sam_Cooper

    Sam_Cooper Amministratore Delegato BMW

    3.943
    4.583
    30 Maggio 2008
    Reputazione:
    483.343.071
    Apriscatole Multitool
    L’unica auto ibrida che abbia provato personalmente é la Prius di un amico.
    Lui ne é molto soddisfatto perché la usa quasi esclusivamente in ambito urbano e con piede molto leggero. Credo sia la sua seconda o terza Prius.
    Una volta me l’ha prestata per qualche giorno per andare fuori città, in zona pedemontana: con il mio piede ho riscontrato i consumi di una Porsche abbinati alle prestazioni di una Panda. Terribile!
     
    A GiuseppeA e Gab330 piace questo messaggio.

Condividi questa Pagina