giovedì , 2 aprile 2020
Home » BMW NEWS » Toyota Supra: In arrivo la versione con motore a quattro cilindri

Toyota Supra: In arrivo la versione con motore a quattro cilindri

Qualche settimana fa, abbiamo appreso che la Toyota Supra avrà molto probabilmente a disposizione una variante a quattro cilindri entry-level. Quel motore a quattro cilindri, ovviamente, sarebbe lo stesso utilizzato da BMW per le vetture base-medie di gamma. Inoltre, la Toyota Supra a sei cilindri disporrà a breve di un aumento di potenza e soprattutto di sospensioni migliorate. Strano, ma vero.

Cominciamo prima dalla grande novità, il quattro cilindri. Questa nuova Toyota “GR” Supra (Ovviamente tutti continueranno a chiamarla semplicemente Supra) avrà un motore 2000cc a quattro cilindri da 258 CV 400 Nm di coppia. Questa sarà la prima volta nella storia in cui una Toyota Supra sarà alimentata da un motore che non sia un sei cilindri in linea. Naturalmente, questo sconvolgerà molti appassionati, un po’ come quando la BMW M3 passò da un motore aspirato a un motore turbo. Tuttavia, la potenza complessiva è molto buona e lo 0-100 viene comunque percorso in 5 secondi netti.

Questo è essenzialmente lo stesso motore che alimenta la BMW Z4 sDrive30i e anche la BMW 330i. Abbiamo avuto il piacere di provare proprio la 330i e vi assicuriamo che avrete di che divertirvi. Il 2000cc a quattro cilindri di BMW è un piccolo gioiello fin troppo sottovalutato. È estremamente elastico, allo stesso tempo docile e aggressivo una volta che si inserisce la modalità sport. Inoltre, è ovviamente più leggero del sei cilindri che sostituisce, che per una vettura come la Supra è un’ottima cosa. Tuttavia, non sarà presente il differenziale posteriore a slittamento limitato o le sospensioni adattive. Non si può avere tutto.

Quando questa nuova Supra fu presentata, le recensioni furono contrastanti. Come auto sportiva per tutti i giorni è stata considerata ottima, con un eccellente sterzo, un telaio capace e un ottimo motore. Tuttavia, se spinta forte in pista, l’handling si comportava in modo strano. Sembra che la Toyota abbia ascoltato queste lamentele e abbia deciso di apportare alcune modifiche alla sua Supra dopo appena un anno dalla sua uscita.

Per il 2021, la Toyota Supra 3.0 (alimentata dal motore B58 di BMW) riceverà nuovi supporti leggeri in alluminio per i montanti e una nuova regolazione degli ammortizzatori. Toyota ha anche perfezionato il servosterzo, le sospensioni adattive, il controllo di stabilità e il differenziale a slittamento limitato per adattarsi alle nuove modifiche del telaio. Insomma, un lavoro certosino che fa trasparire una sincera passione per un prodotto già di per sé apprezzato.

Migliorie in vista anche per il B58 utilizzato da Toyota. La vettura attualmente in vendita eroga 335 CV e 600 Nm di coppia. Ora, i cavalli saranno addirittura 382, che è praticamente la stessa potenza erogata dalla Z4 M40i. Supponiamo che Toyota e BMW abbiano deciso di dotare le due macchine dello stesso motore.

Non abbiamo guidato la Toyota Supra, ma saremmo a dir poco entusiasti di poterlo fare. Buon lavoro, Toyota.

About Luca Corsini

Entrato nello staff di BMWPassion a settembre 2017, possiedo una forte passione per le auto ma anche per la tecnologia in generale, cosa che mi consente di seguire l'evoluzione del mercato automobilistico con estremo interesse. Ogni muletto avvistato fa scalpitare il cuore e ogni test drive fa tremare le gambe come se fosse il primo, ma la razionalità che mi caratterizza mi consente di analizzare ogni auto nei suoi minimi dettagli.

Vedi anche

BMW i NEXT a idrogeno potrebbe arrivare presto

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn BMW sta ultimando lo sviluppo della ...

BMW M8 – fino a 820 CV grazie a G-Power

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Non molto tempo fa, G-Power ha ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *