lunedì , 19 novembre 2018
Home » Concept BMW » Tattoo e BMW: ecco la BMW R nineT personalizzata dal tatuatore Marco Manzo

Tattoo e BMW: ecco la BMW R nineT personalizzata dal tatuatore Marco Manzo

BMW R nineT Tattoo (3)

La BMW R nineT è nata per un unico e speciale scopo: celebrare i 90 anni del BMW Motorrad, fondendo la linea classica con quanto di più moderno abbia in gamma il marchio dell’elica.
Questa serie speciale si veste di tatuaggi e sfoggia una livrea estremamente particolare nata dalla collaborazione di BMW Motorrad Roma con Marco Manzo, maestro tatuatore tra i più famosi al mondo e vincitore di oltre cinquanta premi nazionali ed internazionali.

Non è la prima volta che il mondo dei tatuaggi incontra le due ruote, difatti dopo la performance “Tattoo d’Haute Couture” al Museo MAXXI di Roma lo scorso 1 febbraio,  l’artista Marco Manzo presenta una realizzazione custom in grado di vestire in modo sofisticato la silhouette della nuova BMW R nineT.

La BMW R nineT, è una moto dalla linea immortale,  caratterizzata da un’eleganza raffinata dove le classiche proporzioni di un modello Roadster si scontrano con l’esigenza del marchio di fabbrica BMW per le due ruote: il motore boxer. Il serbatoio compatto, assieme alla coda snella, lascia ampio spazio alle personalizzazioni e, per l’occasione, la sua livrea si arricchisce da vezzi estetici e dettagli preziosi: forcelle, cerchioni, mascherine, copri punterie e i pannelli laterali del serbatoio sono in foglia d’oro.
Il frontale è stato rivisitato aggiungendo un secondo faro in verticale, mentre finiture di colore nero e oro scolpiscono le curve.

Grazie ad una particolare pellicola spray rimovibile della Graphic S.r.L, i due parafanghi e il serbatoio della nuova BMW R nineT assumono una colorazione nero opaco sulla quale, con una minuziosa tecnica manuale di lavorazione a rilievo realizzata da infinite e minuscole gocce color oro, è stato creato dall’artista un unico tatuaggio che corre per tutta la lunghezza della moto e che crea uno stile ornamentale quasi ipnotico ed etnico.

L’esercizio di stile di Marco Manzo prosegue con una serie di dettagli come, per esempio, la sella monoposto modificata per l’uopo e realizzata in stampa pitonata con cuciture dorate.
I cerchi vengono caratterizzati da un prezioso effetto a contrasto nero-oro.

Le manopole sono realizzate in pelle, il porta-targa è stato spostato lateralmente, gli indicatori di direzione sono stati sostituiti dagli equivalenti led, mentre quelli posteriori sono stati collocati al di sotto della sella. La strumentazione è sollevata per alloggiare il secondo faro ed è stato aggiunto un parafango posteriore in resina.
Tutto ha un’unica funzione: stupire ed emozionare. E questa R nineT ci riesce in pieno.

About Michele Picariello

Ingegnere Meccanico con la passione per la scrittura. Si dedica da tempo alla ricerca di informazioni tecniche e commerciali per il mondo BMW e le realtà ad esso connesse.

Vedi anche

BMW potrebbe pensare a una X2 cabrio… forse

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Il primo SUV Cabrio di BMW? ...

BMW X7: nuove foto spia tra le strade degli USA

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedInSarà prodotta in America   A settembre ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *