1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.
  2. VUOI SCOPRIRE UN PRODOTTO INNOVATIVO PER APPASSIONATI DI AUTO? Ti chiediamo un minuto del tuo tempo per rispondere a questo breve sondaggio! Grazie! Clicca Qui!

Il 4 cilindri in linea BMW

Discussione in 'Meccanica ed elettronica BMW' iniziata da AngeloYaris, 19 Aprile 2009.

  1. AngeloYaris

    AngeloYaris Amministratore Delegato BMW

    4.376
    494
    17 Maggio 2008
    Reputazione:
    147.089
    Volvo 850 T-5R - SAAB 9000 Turbo & S
    BMW M10

    Il BMW M10 è un motore per uso automobilistico prodotto in varie evoluzioni e versioni tra il 1961 ed il 1987 dalla Casa automobilistica BMW. Le sue cilindrate spaziano dagli 1,5 ai 2 litri.

    Cenni storici

    Nel 1961 la BMW si accingeva ad uscire dalla grave crisi finanziaria degli anni cinquanta ed era intenzionata a rientrare nel settore delle vetture di prestigio lavorando al progetto Neue Klasse, da cui sarebbe nata una famiglia di vetture di fascia medio-alta, poi evolutasi ulteriormente verso l'alto.
    Per motorizzare i modelli di tale famiglia, i vertici BMW affidarono il compito della progettazione e realizzazione del propulsore al barone Alex von Falkenhausen, un veterano nel settore dei motori, che già da circa trent'anni collaborava con la Casa di Monaco. Inizialmente le specifiche impartitegli dai vertici BMW parlavano di un propulsore da vettura di segmento medio, e precisamente intorno agli 1,3 litri. Ma ben presto von Falkenhausen si rese conto che un simile propulsore non era assolutamente adatto al tipo di vettura che la Casa aveva in mente e propose invece una cilindrata intorno al litro e mezzo. I vertici BMW approvarono ed entro lo stesso anno venne realizzata un'unità motrice da 1,5 litri, ma in grado di essere evoluta verso cilindrate più alte, fino a 2 litri. Ben presto il propulsore fu pronto ad equipaggiare la 1500, ossia la capostipite della Neue Klasse che avrebbe debuttato l'anno seguente.
    CONTINUA...

    Fonte: http://www.wikipedia.it/
     
    Ultima modifica di un moderatore: 29 Aprile 2009
    A 1 persona piace questo elemento.
  2. AngeloYaris

    AngeloYaris Amministratore Delegato BMW

    4.376
    494
    17 Maggio 2008
    Reputazione:
    147.089
    Volvo 850 T-5R - SAAB 9000 Turbo & S
    Bmw m10

    Caratteristiche

    Il motore M10 è stato proposto non in un'unica configurazione, ma in svariate versioni ed evoluzioni, che hanno equipaggiato diversi modelli BMW di fascia alta e medio-alta fino ai tardi anni ottanta.


    In genere, però, tutti i motori della serie M10 presentano le seguenti caratteristiche:
    • sono costituiti da 4 cilindri in linea;
    • sono motori superquadri, ossia con alesaggio superiore alla corsa del cilindro;
    • sono motori costituiti da basamento in ghisa e testata in lega di alluminio;
    • dispongono di 5 supporti di banco;
    • sono inclinati a destra d 30°;
    • propongono un'architettura di tipo cross-flow, cioè con collettori di aspirazione e di scarico situati sui due lati opposti del motore;
    • montano uno schema di distribuzione ad un albero a camme in testa (schema SOHC).
    Versioni ed evoluzioni [modifica]


    Per quanto riguarda le altre caratteristiche delle varie versioni dei motori della famiglia M10, esse variano di modello in modello, a seconda del quale assumevano diverse sigle.

    1,5 litri


    M115

    Con questa sigla viene contraddistinta l'unità motrice che debuttò nel 1962 sulla BMW 1500, la prima in assoluto, quella scaturita direttamente dalle mani e dall'ingegno del barone von Falkenhausen.
    Tale propulsore aveva una cilindrata di 1499 cc. Ogni cilindro misurava 82×71 mm di alesaggio e corsa ed era alimentato inizialmente da un carburatore monocorpo Solex 34, in seguito sostituito da un altro monocorpo Solex 36-40, leggeremente più prestante. Nel primo caso, la potenza massima raggiungibile era di 75 CV a 5300 giri/min, con un picco di coppia massima di 143 Nm a 3000 giri/min. Nel secondo caso, la potenza saliva fino ad 80 CV.
    Questo motore fu impiegato unicamente sulla BMW 1500 tra il 1962 ed il 1964.

    1,6 litri


    M116

    Ottenuto tramite semplice rialesatura dell'unità originale da 1,5 litri (alesaggio passato da 82 ad 84 mm e corsa invariata) questo motore da 1573 cc è stato proposto in due configurazioni: con carburatore monocorpo oppure doppio corpo, in entrambi i casi un Solex. Nel primo caso la potenza massima raggiungeva gli 85 CV a 5500 giri/min, mentre nel secondo caso arrivava a 105 CV a 6000 giri/min, con un picco di coppia massima pari a 131 Nm a 4500 giri/min.
    Dal 1975 al 1977 questo motore è stato proposto in versione decisamente depotenziata (75 CV) sulla 1502.


    Questo motore ha trovato diverse applicazioni su vari modelli BMW:
    • con carburatore monocorpo: 1600 (1964-66), 1600-2(1966-71) e 1602 (1971-75);
    • con carburatore doppio corpo: 1600 TI (1967-68), 1602 TI (1969-74) e 1600 GT (1967-68);
    • depotenziato a 75 CV: 1502 (1975-77).
    M41


    Il motore M41 è una versione rivista dell'unità M116 che equipaggiò le BMW 1600 e 1602. È stato concepito per equipaggiare la prima Serie 3, denominata E21. Le differenze rispetto all'unità M116 stanno nel minor rapporto di compressione, unito alla riprogettazione di testata, pistoni ed asse a camme, modifiche motivate dall'esigenza di far funzionare tale motore con benzina normale, allora utilizzata assieme alla super.
    Tale motore era alimentato mediante un carburatore doppio corpo Solex. La potenza massima salì da 85 a 90 CV a 6000 giri/min, mentre la coppia massima era di 123 Nm a 4000 giri/min.
    Il motore M41 venne utilizzato praticamente solo sulla BMW 316 E21 a carburatore, prodotta dal 1975 al 1980.

    M98

    Si tratta di una versione depotenziata a 75 CV del motore M41 da 1.6 litri che venne proposta tra il 1981 ed il 1984 sulla BMW 315. Quest'ultima versione è analoga a quella montata sulla 1502, ma con tutti gli aggiornamenti che hanno interessato il motore M41.

    1,8 litri


    M118



    Con la sigla M118 viene indicata la prima delle evoluzioni sulla base del precedente M115. Questo motore, della cilindrata di 1773 cc, fu ottenuto aumentando sia la misura dell'alesaggio (da 82 ad 84 mm) e della corsa (da 71 ad 80 mm). Questo motore fu montato sulle tre versioni di BMW 1800 prodotte tra il 1963 ed il 1968 (a partire dall'anno seguente fu introdotto un nuovo 1.8, sempre appartenente alla famiglia M10). Ognuna di queste tre versioni montava un diverso sistema di alimentazione:
    • il propulsore della '1800 di base montava un carburatore monocorpo Solex 36-40, erogava una potenza massima di 90 CV a 5250 giri/min, con un valore di coppia massima pari a 143 Nm a 3000 giri/min;
    • la 1800 TI montava un motore più spinta di quella della 1800 di base, poiché era alimentato da due carburatori doppio corpo Solex 40, grazie ai quali la potenza massima crebbe fino a 110 CV a 5800 giri/min, mentre la coppia massima salì a 147 Nm a 4000 giri/min;
    • la 1800 TI/SA montava la versione più spinta del motore M118, poiché in questo caso il propulsore, oltre a disporre di un più performante doppio corpo Weber 45, è stato anche dotato di un asse a camme più spinto e di una testata rilavorata, modifiche che permisero alla vettura di raggiungere una potenza massima di 130 CV a 6100 giri/min ed una coppia motrice di 153 Nm a 5250 giri/min.
    M10B18


    Con questa sigla viene indicato un motore utilizzato molto a lungo. Tale motore debuttò nel 1969 sulle ultime BMW 1800, prodotte fino al 1972, e fu in seguito utilizzato anche su altri modelli della Casa fino al 1987.


    L'unità M10B18 nasce da una profonda operazione di rialesatura dell'originaria unità da 1,5 litri. Le dimensioni di alesaggio e corsa di ogni cilindro passarono quindi da 82×71 ad 89×71 mm. La corsa rimase quindi invariata. La cilindrata totale era di 1766 cc, mentre l'alimentazione è stata proposta in due modalità, carburatore o iniezione elettronica, a seconda dei modelli e del periodo di commercializzazione:
    • a carburatore monocorpo Solex 36-40: potenza max 90 CV a 5250 giri/min, coppia max 143 Nm a 3000 giri/min. Motore montato su 1800 (1969-72), 1802 (1971-75), 518 E12 (1973-81), 518 E28 (1981-84), 316 E21 (1980-83) e 316 E30 (1983-87);
    • ad iniezione elettronica K-Jetronic: potenza massima 105 CV, coppia max 135 Nm, montato su 518i E28 (1984-87) e 318i E30 (1983-87).
    Di questo motore è stata proposta anche una versione leggermente potenziata. Si trattava infatti dello stesso motore da 1766 cc, reso disponibile unicamente con alimentazione a carburatore, e con potenza massima salita da 90 a 98 CV a 5800 giri/min, con 142 Nm di coppia massima a 4000 giri/min.

    È stato prevalentemente utilizzato sulla 318 E21, prodotta dal 1975 al 1980, ma in alcuni mercati questo motore è stato proposto anche sulle 518 E12.

    2 litri


    M05

    Questo motore è un'evoluzione dell'unità M118 da 1,8 litri. A partire da quest'ultimo si procedette ad un'ulteriore operazione di rialesatura, che portò il diametro dei cilindri da 84 ad 89 mm, mentre la corsa rimas invariata ad 80 mm. La cilindrata finale era di 1990 cc. Questo propulsore fu montato sulle berline e coupé da 2 litri appartenenti sempre alla famiglia della Neue Klasse e prodotte dal 1965 al 1972. A seconda dei modelli su cui questo motore veniva utilizzato, variavano le modalità di alimentazione: con carburatore monocorpo Solex 40, la potenza massima raggiungeva i 100 CV a 5500 giri/min, con una coppia massima di 157 Nm a 3000 giri/min (in seguito la potenza sarebbe stata portata a 113 CV a 5800 giri/min); con due carburatori doppio corpo Solex 40PHH, la potenza saliva a 120 CV a 5500 giri/min (più tardi anche a 135 CV a 5800 giri/min solo sulla 2000 CS), con un picco di coppia motrice di 167 Nm a 3600 giri/min.


    Questo motore ha trovato applicazione in diversi modelli BMW:
    • con carburatore monocorpo: 2000, 2000 C, 2000 CA, 2002 e 2000 Touring ;
    • con due carburatori doppio corpo: 2000 TI, 2000 CS e 2002 TI.
    M15


    Si tratta di un'evoluzione basata sull'unità M05, dalla quale si differenziava per l'introduzione dell'iniezione meccanica Kugelfischer al posto del carburatore. Con questa fondamentale innovazione, riuscì a raggiungere i 130 CV a 5800 giri/min ed una coppia motrice di 176 Nm a 4500 giri/min.


    Questo motore è stato utilizzato su:
    • BMW 2000 tii (1969-72);
    • BMW 2002 tii (1971-74);
    • BMW 2000 tii Touring (1971-74);
    • BMW 520i (1972-75)
    M17


    È una variante dell'unità M05, che ha esordito sulle ultimissime 2000 C ed è stata in seguito introdotta su vasta scala nelle prime BMW 520 a carburatore del 1972. Le differenze rispetto alla precedente unità di origine non sono molte, ma sufficienti a far passare la potenza massima da 100 a 115 CV a 5800 giri/min.

    M31

    L'unità M31 altro non è che la versione sovralimentata mediante turbocompressore dell'unità M15. Fu impiegata di serie solo in un modello, vale a dire la BMW 2002 Turbo. Questo motore è quindi in pratica lo stesso delle BMW 2002 tii, e quindi alimentato anch'esso con iniezione meccanica Kugelfischer, ma con l'aggiunta di una turbina KKK, che fa decollare la potenza massima, portandola da 130 a 170 CV a 5800 giri/min, mentre la coppia massima sale a 241 Nm, disponibili però solo a 4000 giri/min.

    M43/1

    Con questa sigla viene identificato un motore da 2 litri alimentato a carburatore, direttamente derivato dall'unità M17 e rispetto a quest'ultima leggermente depotenziato. La sua potenza massima passa infatti da 115 a 109 CV a 5800 giri/min, con un picco di coppia massima pari a 160 Nm a 3700 giri/min.
    Questo motore è stato montato praticamente solo sulla 320 E21 tra il 1975 ed il 1977.

    M64

    Questo motore è una variante con modifiche di dettaglio del 2 litri ad iniezione siglato M15 che va a sostituire. È stato montato sulla 520i a partire dal 1975 e sulla 320i. Le differenze con l'unità M15 sono poche, la più significativa delle quali sta nell'adozione dell'iniezione meccanica Bosch K-Jetronic al posto della Kugelfischer.
    La potenza scende da 130 a 125 CV a 5700 giri/min, mentre la coppia massima è di 172 Nm a 4350 giri/min.

    Fonte: http://www.wikipedia.it/
     
    Ultima modifica di un moderatore: 29 Aprile 2009
  3. AngeloYaris

    AngeloYaris Amministratore Delegato BMW

    4.376
    494
    17 Maggio 2008
    Reputazione:
    147.089
    Volvo 850 T-5R - SAAB 9000 Turbo & S
    Bmw s14

    BMW S14




    Con la sigla BMW S14 si intende una famiglia di motori a scoppio alimentati a benzina prodotta tra il 1986 ed il 1991 dalla Casa automobilistica tedesca BMW.

    Descrizione

    Si tratta di una famiglia di motori ad alte prestazioni, di cilindrate comprese tra i 2 ed i 2.5 litri. Tali motori non sono stati sviluppati sulla base degli allora più recenti motori M20, ma a partire dal 2 litri della più anziana famiglia M10. Si tratta quindi di motori a 4 cilindri ai quali è stata sostituita l'originale testata a due valvole per cilindro con la più performante testata a 4 valvole per cilindro derivata da quella impiegata sul 6 cilindri in linea M88, ovviamente privata di due camere di scoppio.

    In sostanza, le caratteristiche dei motori S14 sono:
    • architettura a 4 cilindri in linea;
    • distribuzione a due assi a camme in testa;
    • testata a 4 valvole per cilindro;
    • quattro corpi farfallati separati, uno per cilindro.
    Di seguito vengono illustrate più nel dettaglio le caratteristiche dei motori S14.

    S14B23

    In ordine cronologico, questo è il primo dei motori S14 a fare la sua comparsa. È derivato dal 2 litri M10, il quale, oltre a subire le modifiche già menzionate, è stato oggetto anche di decise operazioni di rialesatura e di allungamento della corsa. Dal punto di vista dimensionale, quindi, ogni cilindro passò da 89x80 a 93.4x84 mm, per una cilindrata complesiva di 2302 cc.
    L'alimentazione è ad iniezione elettronica, affidata ad una centralina Bosch Motronic.
    La potenza massima era di 200 CV a 6750 giri/min, con un valore di coppia massima pari a 241 Nm a 4750 giri/min.
    Questo motore è noto per essere stato montato sulle prime M3 E30 prodotte fino all'inizio del 1989.
    Vi fu anche una versione destinata al mercato statunitense e dotata di catalizzatore, la quale risultò leggermente depotenziata (195 CV e 233 Nm).


    S14B23Evo

    A partire dal 1989, l'unità S14B23 ha subito un aggiornamento, consistente principalmente in una mappatura più spinta della centralina, grazie alla quale il motore arrivò a sviluppare una potenza massima di 220 CV a 6750 giri/min, mentre la coppia massima raggiunse i 248 Nm, disponibili tra l'altro a 4600 giri/min anziché a 4750.
    Questo motore è stato utilizzato sulle M3 E30 prodotte nel 1989.

    S14B20

    Tra il settembre 1987 ed il novembre 1990 la Casa tedesca realizzò una versione da 2 litri partendo dal più noto 2.3 litri S14. Tale motore sarebeb stato impiegatoi esclusivamente nella BMW 320iS, un modello destinato solo ai mercati italiano e portoghese, dove erano favorite fiscalmente le cilindrate sotto i 2000 cc.
    È il più piccolo dei motori S14, avendo una cilindrata di 1990 cc, ma è bene non cadere in equivoci. Non si tratta infatti dello stesso 2 litri montato sulle normali BMW 2 litri a 4 cilindri.
    Questo 2 litri nasce infatti dal più grande 2.3 litri S14, rispetto al quale è stata accorciata la misura della corsa, portata da 84 a 72.6 mm. Essendo però il 2.3 litri S14 derivato dal 2 litri M10, si può affermare che le due unità da 2 litri sono imparentate tra loro, anche se non direttamente.
    La potenza massima di questo motore è solo leggermente inferiore a quella del 2.3 litri da cui deriva, poiché riesce ad erogare una potenza massima pari a 192 CV a 6900 giri/min, con una coppia massima di 212 Nm a 4900 giri/min.

    S14B25

    Con questa sigla viene indicato il più potente dei motori S14, il quale venne sviluppato a partire dall'unità S14B23, che venne sottoposta ad un ulteriore rialesatura (da 93.4 a 95 mm) e ad un ulteriore allungamento della corsa (da 84 ad 87 mm), così da ottenere una cilindrata totale di 2467 cc.
    Questo motore erogava una potenza massima di 238 CV a 7000 giri/min, con un picco di coppia pari a 242 Nm a 4750 giri/min.
    Questo motore è stato utilizzato esclusivamente sulle ultime M3 E30 prodotte dal marzo al dicembre 1990.

    Fonte: http://www.wikipedia.it/
     
    Ultima modifica di un moderatore: 29 Aprile 2009
  4. AngeloYaris

    AngeloYaris Amministratore Delegato BMW

    4.376
    494
    17 Maggio 2008
    Reputazione:
    147.089
    Volvo 850 T-5R - SAAB 9000 Turbo & S
    Bmw m40

    BMW M40




    Con la sigla M40 si intende un motore a scoppio a benzina per uso automobilistico prodotto dal 1987 al 1995 dalla Casa automobilistica tedesca BMW.

    Descrizione

    Questo motore andò a raccogliere l'eredità di una parte della grossa famiglia di motori BMW M10, che annoverava unità tra i 1.6 ed i 2 litri.

    La famiglia M40 fu composta unicamente di due versioni, una da 1.6 e l'altra da 1.8 litri di cilindrata: come le componenti della famiglia M10, anche i due nuovi motori erano a 4 cilindri, e vennero montati esclusivamente sulle versioni di base delle ultime BMW Serie 3 E30, sulle prime E36 e sulle 518i E34. Le caratteristiche principali dei due motori costituenti la famiglia M40 erano:
    Di seguito vengono descritte le caratteristiche dei due motori che hanno costituito la famiglia M40.

    M40B16

    Con questa sigla viene indicata la versione da 1.6 litri, nata sulla base del vecchio motore di pari cilindrata, del quale vennero mantenute le misure dell'alesaggio, ma rispetto al quale venne leggermente allungata la corsa, di un solo mm. Le misure di alesaggio e corsa definitive dichiaravano quindi un 84x72 mm, con una cilindrata totale di 1596 cc.
    Questo motore raggiungeva una potenza massima di 101 CV a 5500 giri/min, mentre la coppia massima arrivava a 143 Nm a 4250 giri/min.

    Questo motore fu montato su:
    M40B18

    Questa sigla identifica invece la maggiore delle due versioni componenti la famiglia M40, vale a dire l'unità da 1.8 litri. Tale unità derivava anch'essa dal vecchio 1.6 della famiglia M10, ed anch'esso conservava lo stesso alesaggio della precedente unità, ma utilizzava nuove bielle mutuate dalla più grossa unità da 2.7 litri della famiglia M20. La corsa risultò quindi maggiorata ad 81 mm. La cilindrata era quindi di 1796 cc, con una potenza massima di 115 CV a 5500 giri/min ed una coppia massima di 166 Nm a 4250 giri/min.

    Questo motore fu montato su:
    • BMW 318i E30 (1988-94);
    • BMW 318i E36 (1991-94);
    • BMW 518i E34 (1988-94)
    Fonte: http://www.wikipedia.it/
     
    Ultima modifica di un moderatore: 29 Aprile 2009
  5. AngeloYaris

    AngeloYaris Amministratore Delegato BMW

    4.376
    494
    17 Maggio 2008
    Reputazione:
    147.089
    Volvo 850 T-5R - SAAB 9000 Turbo & S
    Bmw m42

    BMW M42

    Il BMW M42 è un motore a scoppio a benzina per uso automobilistico prodotto dal 1989 al 1996 dalla Casa automobilistica tedesca BMW.

    Descrizione

    Si tratta di fatto di un'evoluzione del 1.8 M40 introdotto due anni prima. Vengono quindi mantenuti gli ingombri e la cubatura, perciò la cilindrata rimane invariata a 1796 cc con alesaggio e corsa rispettivamente di 84 ed 81 mm.
    La principale novità introdotta da questo nuovo propulsore stava nella distribuzione, che stavolta utilizzava quattro valvole per cilindro in luogo di due e due assi a camme in testa al posto di uno.
    Si trattava del quarto propulsore BMW plurivalvole concepito per un utilizzo stradale e per applicazioni su modelli di serie: i primi due furono il 3.5 utilizzato sulla BMW M1 (ed in seguito anche sulla 635 CSi) e le unità da 2.3 e 2.5 litri utilizzati sulle M3 E30.
    La potenza massima salì così da 115 a 136 CV a 6000 giri/min, con un valore massimo di coppia motrice pari a 172 Nm a 4600 giri/min.

    Così caratterizzato, tale propulsore venne utilizzato fino al 1991 sulle BMW 318is E30.

    A partire dal 1992, con l'entrata in produzione della Serie 3 E36, tale propulsore venne leggermente rivisto e la sua potenza massima salì a 140 CV, sempre a 6000 giri/min, mentre il picco di coppia si portò a 175 Nm a 4500 giri/min.

    In questa nuova configurazione, questo motore fu montato fino al 1996 su:
    Fonte: http://www.wikipedia.it/
     
    Ultima modifica di un moderatore: 29 Aprile 2009
  6. AngeloYaris

    AngeloYaris Amministratore Delegato BMW

    4.376
    494
    17 Maggio 2008
    Reputazione:
    147.089
    Volvo 850 T-5R - SAAB 9000 Turbo & S
    Bmw m43

    BMW M43




    Il BMW M43 è un piccolo gruppo di motori a scoppio a benzina per uso automobilistico prodotti dal 1993 al 2002 dalla Casa automobilistica tedesca BMW.

    Descrizione

    Si tratta di una piccola famiglia di tre motorizzazioni a 4 cilindri comprese tra i 1.6 ed i 1.9 litri che a partire dal 1993 dapprima affiancò ed infine rimpiazzò i due propulsori 1.6 e 1.8 M40, che peraltro fecero da base proprio per i nuovi M43. Le due unità da 1.6 e 1.8 litri mantennero infatti le stesse caratteristiche dimensionali dei propulsori M40, e quindi anche le stesse cilindrate.

    Si ebbero però novità tecniche su tutte e tre le unità componenti questa famiglia:
    • sistema ICIM (Individual Control Intake Manifold), ossia con collettori di aspirazione a geometria variabile regolati elettronicamente tramite quattro valvole a farfalla;
    • distributore di tensione mutuato dalle contemporanee motorizzazioni a 6 ed 8 cilindri;
    • distribuzione (a 2 valvole per cilindro ed un albero a camme in testa) comandata da una catena anziché da una cinghia dentata.
    Le quattro valvole a farfalla che regolano la portata d'aria dei quattro condotti di aspirazione assicurano migliori valori di coppia motrice a seconda del carico sul propulsore stesso.

    Di seguito vengono descritte le caratteristiche dei tre propulsori che hanno costituito la piccola famiglia M43.

    M43B16

    Si tratta in pratica del 1.6 M40 dotato però delle migliorie descritte poco sopra. Si tratta quindi di un 1596 cc (alesaggio x corsa=84x72 mm) alimentato ad iniezione elettronica Bosch DME 1.7. La potenza massima rimaneva a 101 CV, disponibili a 5500 giri/min. La coppia massima raggiungeva invece i 151 Nm a 3900 giri/min (il 1.6 M40 arrivava a 143 Nm a 4250 giri/min).

    Tale propulsore fu impiegato su:
    M43B18

    Analogamente all'unità precedente, anche questa è in pratica la versione aggiornata del 1.8 M40. La cilindrata rimane quindi a 1796 cc, con alesaggio e corsa di 84x81 mm. Anche in questo caso si utilizzava la centralina Bosch DME 1.7 per l'alimentazione. La potenza massima rimase anche in questo caso pressoché invariata a 115 CV a 5500 giri/min, mentre la coppia salì da 166 a 169 Nm, disponibili peraltro a 3900 giri/min anziché a 4250.

    Tale propulsore venne montato su:
    M43B19

    Con questa sigla viene indicato un propulsore da 1895 cc imparentato principalmente con l'unità M44, rispetto alla quale si distingue per le 2 valvole per cilindro anziché 4. Tale propulsore (alesaggio e corsa = 85x83.5 mm) era alimentato ad iniezione elettronica, e disponibile in due livelli di potenza.
    Nella variante meno prestante la potenza massima era di 105 CV a 5300 giri/min, con un picco di coppia pari a 165 Nm a 2500 giri/min.
    L'altra variante erogava invece 118 CV a 5500 giri/min ed una coppia massima di 180 Nm a 3900 giri/min.

    Questo motore ha trovato diverse applicazioni a seconda delle due varianti. La versione meno potente è stata montata su:
    • BMW 316i E46 (1998-01);
    • BMW 316i E36 Compact (1999-00)
    Invece, la versione da 118 CV è stata montata su:
    • BMW 318i E46 (1998-01);
    • BMW Z3 1.8 e 1.9 (1998-01)
    Fonte: http://www.wikipedia.it/
     
    Ultima modifica di un moderatore: 29 Aprile 2009
  7. AngeloYaris

    AngeloYaris Amministratore Delegato BMW

    4.376
    494
    17 Maggio 2008
    Reputazione:
    147.089
    Volvo 850 T-5R - SAAB 9000 Turbo & S
    Bmw m44

    BMW M44

    Il BMW M44 è un motore a scoppio a benzina per uso automobilistico prodotto dal 1996 al 2001 dalla Casa automobilistica tedesca BMW.

    Descrizione


    Si tratta di un motore da 1.9 litri avente le seguenti caratteristiche:
    Questo motore è stato proposto in un'unica versione, siglata M44B19, che erogava 140 CV di potenza massima a 6000 giri/min ed una coppia massima di 181 Nm a 4300 giri/min.

    Venne montato su:
    Fonte: http://www.wikipedia.it/
     
    Ultima modifica di un moderatore: 29 Aprile 2009
  8. AngeloYaris

    AngeloYaris Amministratore Delegato BMW

    4.376
    494
    17 Maggio 2008
    Reputazione:
    147.089
    Volvo 850 T-5R - SAAB 9000 Turbo & S
    Bmw n42

    BMW N42

    Il BMW N42 è un motore a scoppio a benzina per uso automobilistico prodotto tra il 2001 ed il 2003 dalla Casa automobilistica tedesca BMW.

    Descrizione

    Questo motore era un 4 cilindri in linea disponibile con cilindrate da 1.8 e da 2 litri. In tal senso, questo motore sancisce il ritorno della Casa tedesca, dopo quasi 25 anni, di un'unità da 2 litri frazionata in 4 cilindri. L'ultima è stata l'unità da 2 litri della famiglia M10, montata fino al 1977 sulle 320 e 520.
    Tale motore va a sostituire i due motori M43 ed M44.
    Il nuovo motore è caratterizzato dalla presenza del nuovo sistema a fasatura variabile doppio VANOS, che agisce sia sulle valvole di aspirazione che su quelle di scarico. In ogni caso, la distribuzione era a doppio albero a camme in testa mosso da catena e a 4 valvole per cilindro. Sempre riguardo alla distribuzione, con questo motore viene introdotto il sistema Valvetronic, che, operando congiuntamente al doppio VANOS, assicura una variazione continua della fasatura dei due assi a camme a seconda del carico del motore.
    L'alimentazione era ad iniezione elettronica Bosch DME ME9.2.
    Di seguito vengono descritte le caratteristiche delle due versioni.

    N42B18

    Questo motore, che nel 2001 fu insignito del premio di Motore dell'anno nella categoria 1.4-1.8 litri, era derivato direttamente dal 1.8 M42, del quale manteneva le misure di alesaggio e corsa (84x81 mm), e pertanto disponeva della medesima cilindrata di 1796 cc.
    La potenza massima era di 115 CV a 5500 giri/min, con una coppia massima di 175 Nm a 3750 giri/min.

    Tale motore è stato montato su:
    • BMW 316ti E46 Compact;
    • BMW 316i E46 (berlina e SW)
    N42B20

    Questo motore è la variante da 2 litri del primo, rispetto al quale è stata allungata la corsa da 81 a 90 mm, con una cilindrata totale di 1995 cc. Un'altra importante differenza con l'unità da 1.8 litri della stessa famiglia stava nella presenza di due alberi di bilanciamento per ridurre drasticamente le vibrazioni del motore.
    La potenza massima era di 143 CV a 6000 giri/min, con un picco di coppia massima pari a 200 Nm a 3750 giri/min.

    Tale motore fu montato su:
    • BMW 318ti Compact E46;
    • BMW 318i/318Ci E46
    Fonte: http://www.wikipedia.it/
     
    Ultima modifica di un moderatore: 29 Aprile 2009
  9. AngeloYaris

    AngeloYaris Amministratore Delegato BMW

    4.376
    494
    17 Maggio 2008
    Reputazione:
    147.089
    Volvo 850 T-5R - SAAB 9000 Turbo & S
    Bmw n43

    BMW N43



    Con la sigla BMW N43 si intende una piccola famiglia di motori a scoppio prodotti a partire dal 2007 dalla Casa automobilistica tedesca BMW.

    Descrizione


    Questa famiglia di motori è destinata ad affiancare ed in seguito a sostituire le famiglie N45 ed N46. Di queste ultime, la famiglia N43 riprende svariate caratteristiche, tra cui:
    Dalla famiglia N46 viene ripreso inoltre il sistema di fasatura continua Valvetronic.
    La novità proposta dalla famiglia N43 è costituita dall'alimentazione ad iniezione diretta, denominata HPI (High Precision Injection), che assicura una migliore combustione della miscela aria/benzina all'interno delle camere di scoppio.
    La piccola famiglia N43 è costituita da una versione da 1.6 litri e da uno da 2 litri, quest'ultimo disponibile in due varianti di potenza.

    Versione da 2 litri

    La versione da 2 litri è ripresa dal 2 litri N46, di cui conserva le dimensioni, per cui le misure di alesaggio e corsa sono di 84x90 mm e la cilindrata totale è di 1995 cc.
    Si tratta della prima versione tra i motori N43 ad esordire.
    Ecco di seguito le caratteristiche delle due versioni.

    N43B20 M1

    Questa sigla indica il propulsore meno potente, che raggiunge i 143 CV a 6000 giri/min ed i 190 Nm a 4500 giri/min. Tale propulsore viene montato sulle BMW 118i E87 prodotte dal 2007 in poi.

    N43B20 O1


    Questa è invece la versione più performante delle due, ed arriva a 170 CV a 6700 giri/min, con un picco di coppia pari a 210 Nm a 4250 giri/min. Questo motore trova applicazione su:
    Versione da 1.6 litri: N43B16 O0

    La versione da 1.6 litri della famiglia N43 ha debuttato invece nel 2008. Questo 1.6 va a sostituire il precedente 1.6 della famiglia N45, rispetto al quale è completamente nuovo e riprende le tecnologie introdotte dal 2 litri N43 appena illustrato.
    Il nuovo 1.6 ha una cilindrata di 1597 cc ed è stato proposto finora in una sola variante, siglata N43B16O0, la quale vanta un rapporto di compressione pari a 12:1, una potenza massima di 122 CV a 6000 giri/min ed un picco di coppia di 160 Nm a 4250 giri/min. Le sue applicazioni si limitano alle BMW 116i E87 ed E81 (cioè la 5 porte e la 3 porte) prodotte dal 2008 in poi.

    Fonte: http://www.wikipedia.it/
     
    Ultima modifica di un moderatore: 29 Aprile 2009
  10. AngeloYaris

    AngeloYaris Amministratore Delegato BMW

    4.376
    494
    17 Maggio 2008
    Reputazione:
    147.089
    Volvo 850 T-5R - SAAB 9000 Turbo & S
    Bmw n45

    BMW N45

    Con la sigla BMW N45 si intende una piccola famiglia di motori a scoppio alimentati a benzina prodotti a partire dal 2004 dalla Casa automobilistica tedesca BMW.

    Descrizione


    Assieme all'altra piccola famiglia N46, la N45 ha sostituito la precedente famiglia N42, della quale mantiene le principali caratteristiche costruttive, e cioè:
    Molto significative ed importanti sono però anche le differenze rispetto alla famiglia N42. Innanzitutto, la famiglia N45 è composta da soli due motori, uno da 1.6 e l'altro da 2 litri. Mentre la versione minore è la variante plurivalvole della vecchia unità M43B16, la versione maggiore è un'unità completamente nuova, con caratteristiche dimensinali differenti.
    Un'altra significativa differenza sta nell'assenza del sistema Valvetronic, presente invece nella famiglia N42 e nella nuova famiglia N46 che, come già accennato, ha debuttato assieme alla N45.
    Di seguito vengono descritte le principali caratteristiche e le applicazioni dei due motori N45.


    N45B16

    Questa sigla identifica la versione minore delle due varianti motoristiche N45.
    Come già accennato in precedenza, tale versione riprende pari pari le caratteristiche dimensionali del 1.6 litri della famiglia M43. Ritroviamo quindi le stesse misure di alesaggio e corsa, pari a 84x72 mm, per una cilindrata complessiva di 1596 cc. La differenza è appunto quella di avere una testata a 4 valvole per cilindro, aspetto che garantisce a tale motore prestazioni migliori, poiché riesce a raggiungere una potenza massima di 115 CV a 6000 giri/min, mentre la coppia massima raggiunge invece i 150 Nm a 4300 giri/min.
    Tale motore è stato montato unicamente sulle prime BMW 116i E87 prodotte dal 2004 al 2007.

    N45B20S

    Di questa versione si è accennato precedentemente che si trattava di un motore nuovo, le cui misure di alesaggio e corsa sono differenti (85x88 mm contro 81x90 mm del 2 litri N42). La cilindrata totale corrisponde a 1997 cc. Tale motore sviluppa una potenza massima di 173 CV a 7000 giri/min, con un picco di coppia pari a 200 Nm a 4250 giri/min.
    Questo motore è stato montato solo sulla BMW 320si E90, prodotta dal 2005 al 2008.

    Fonte: http://www.wikipedia.it/
     
    Ultima modifica di un moderatore: 29 Aprile 2009
  11. AngeloYaris

    AngeloYaris Amministratore Delegato BMW

    4.376
    494
    17 Maggio 2008
    Reputazione:
    147.089
    Volvo 850 T-5R - SAAB 9000 Turbo & S
    Bmw n46

    BMW N46

    Con la sigla BMW N46 si intende una piccola famiglia di motori a scoppio alimentati a benzina e prodotti a partire dal 2004 dalla Casa automobilistica tedesca BMW.

    Descrizione


    Tale piccola famiglia, assieme alla famiglia N45 ha preso il posto della precedente famiglia N42, di cui conserva le principali caratteristiche costruttive, e cioè:
    Poche le differenze rispetto alla famiglia precedente, soprattutto a livello prestazionale. Di seguito vengono descritte le due versioni di cui la famiglia N46 si compone.


    N46B18

    Riprende le caratteristiche dimensionali e prestazionali della corrispondente unità da 1.8 litri della famiglia N42. Abbiamo quindi 4 cilindri in linea, ognuno con misure di alesaggio e corsa pari ad 84x81 mm, per una cilindrata totale di 1796 cc. La potenza massima è di 115 CV a 5500 giri/min, con una coppia massima di 175 Nm a 3750 giri/min.
    Questo motore è stato montato sulle ultime BMW 316i E46 berlina e Touring, nonché sulle ultime BMW 316ti Compact E46.
    Questa versione, la minore tra le due versioni della famiglia N46 è quella prodotta per minor tempo, dal momento che nel 2005 è già stata tolta di produzione.

    N46B20


    Anche questo motore, come la versione da 1.8 litri, riprende le caratteristiche dimensionali del 2 litri N42. Viene così riproposto un 4 cilindri con alesaggio e corsa pari ad 84x90 mm per ogni cilindro, così da ottenere nuovamente una cilindrata totale di 1995 cc. A differenza del 2 litri N42, però, questo motore è stato proposto in tre livelli di potenza, che di seguito vengono illustrati, ciascuno con le sue applicazioni:
    • 129 CV a 5750 giri/min e 180 Nm a 3250 giri/min, montato su:
    • 143 CV a 6000 giri/min e 200 Nm a 3750 giri/min, montato su:
      • BMW 318i E46 berlina e Touring (2004-05);
      • BMW 318Ci E46 Coupé (2004-07);
      • BMW 318ti Compact E46 (2004-05);
      • BMW X3 2.0i E83 (2005-06).
    • 150 CV a 6200 giri/min e 200 Nm a 3600 giri/min, montato su:
      • BMW 120i E87 (2004-07);
      • BMW 320i E90/E91 (2005-08);
      • BMW Z4 2.0i Roadster (dal 2005);
      • BMW X3 2.0i E83 (dal 2006).
    Fonte: http://www.wikipedia.it/
     
    Ultima modifica di un moderatore: 29 Aprile 2009
  12. AngeloYaris

    AngeloYaris Amministratore Delegato BMW

    4.376
    494
    17 Maggio 2008
    Reputazione:
    147.089
    Volvo 850 T-5R - SAAB 9000 Turbo & S
    Bmw m41 ( diesel )

    BMW M41

    Con la sigla M41 viene spesso indicato un motore diesel prodotto dal 1994 al 2000 dalla Casa automobilistica tedesca BMW.

    Descrizione

    Da non confondersi con l'omonimo motore a benzina da 1.6 litri montato negli anni '70 ed '80 sulle BMW di base, questo motore era un 4 cilindri in linea, che nella seconda metà degli anni '90 andò ad equipaggiare la BMW 318tds E36, nelle versioni berlina, station wagon e Compact. Derivato direttamente dall'unità M51, opportunamente privata di 2 cilindri, le sue misure di alesaggio e corsa erano di 80x82.8 mm, per una cilindrata complessiva di 1665 cc. Si trattava quindi di un'unità da 1.7 litri, che condivideva il 56% della componentistica con la già citata unità M51 da 2.5 litri.
    Alimentato ad iniezione indiretta, disponeva di un albero a camme in testa e di due valvole per cilindro.
    Grazie alla sovralimentazione mediante turbocompressore (corredato di intercooler), la potenza massima era di 90 CV a 4400 giri/min, con un picco di coppia motrice pari a 190 Nm a 2000 giri/min.
    Fu affiancato ed in seguito sostituito dal gruppo di motori M47.

    Fonte: http://www.wikipedia.it/
     
    Ultima modifica di un moderatore: 29 Aprile 2009
  13. AngeloYaris

    AngeloYaris Amministratore Delegato BMW

    4.376
    494
    17 Maggio 2008
    Reputazione:
    147.089
    Volvo 850 T-5R - SAAB 9000 Turbo & S
    Bmw m47 ( diesel )

    BMW M47

    Il BMW M47 è un gruppo di motori diesel per uso automobilistico prodotti a partire dal 1999 dalla Casa automobilistica tedesca BMW.

    Storia ed evoluzione

    Nato per sostituire l'unità M41 da 1.7 litri utilizzata durante la seconda metà degli anni '90, il gruppo di motori M47 nasce sulla base dei motori a benzina della famiglia M43, dei quali conserva la misura dell'alesaggio, che rimane a 84 mm, ed ha introdotto via via sempre più numerosi aggiornamenti ed innovazioni di gran peso, allo scopo di incrementarne l'efficienza.

    Si sono avute quindi diverse evoluzioni e varianti motoristiche. In generale, è possibile comunque individuare delle caratteristiche tecniche di rilievo comuni a tutte le versioni di M47:
    Di seguito, invece, vengono descritte le caratteristiche tecniche che differenziano tra loro le varie versioni di motori M47.

    M47D20

    In ordine cronologico, questa è la prima versione appartenente alla famiglia M47 ad essere prodotta.
    Debuttò nel 1999 ed era caratterizzata da misure di alesaggio e corsa di 84x88 mm, con una cilindrata totale di 1951 cc. L'alimentazione era ad iniezione diretta.

    Tale propulsore è stato prodotto in due versioni: la meno potente era sovralimentata mediante un turbocompressore convenzionale dotato di intercooler. La potenza massima era di 116 CV a 4000 giri/min, mentre la coppia massima era di 265 Nm a 1750 giri/min.

    Venne montato su:
    Il marchio Rover, infatti, era all'epoca di proprietà della BMW stessa, prima di essere nuovamente ceduto e di scivolare inevitabilmente verso il fallimento.
    La versione più potente di questo propulsore era invece sovralimentata mediante una turbina a geometria variabile dotata di intercooler. Grazie ad essa la potenza crebbe fino a 136 CV a 4000 giri/min, con un picco di coppia massima pari a 280 Nm a 1750 giri/min.

    Tale propulsore venne montato su:
    M47TUD20

    Questa versione è un'evoluzione della precedente, a partire dalla quale venne ulteriormente allungata la corsa (da 88 a 90 mm), con un aumento della cilindrata da 1951 a 1995 cc. Inoltre, venne abbandonata la soluzione della convenzionale alimentazione ad iniezione diretta, in favore della più moderna tecnologia common-rail. Rispetto al motore M47D20, poi, venenro montati lateralmente al basamento due contralberi di bilanciamento per ridurre le vibrazioni. Anche tale versione fu proposta in due varianti, differenti tra loro per la presenza di una turbina convenzionale o a geometria variabile.

    Nel caso della versione a turbina convenzionale, la potenza massima era di 116 CV a 4000 giri/min, come nel caso della corrispondente unità M47TUD20 vista in precedenza, ma la coppia massima saliva da 265 a 280 Nm a 1750 giri/min. Questa unità motrice è stata montata unicamente sulla BMW 318d E46, prodotta tra il 2001 ed il 2005.


    La versione con turbina a geometria variabile, invece, disponeva di una potenza massima di 148 CV a 4000 giri/min, mentre la coppia massima raggiungeva i 330 Nm tra i 2000 ed i 2500 giri/min. Questa versione venne montata su:
    M47TU2D20

    Questo motore è stato lanciato nel 2004 come evoluzione dell'unità M47TUD20. È disponibile anche in questo caso in due livelli di potenza. Rispetto alle versioni precedenti, i valori di potenza massima salgono a 121 ed a 163 CV, entrambi a 4000 giri/min, mentre quelli di coppia massima raggiungono rispettivamente i 280 Nm a 2000 giri/min ed i 340 Nm tra i 2000 ed i 2750 giri/min.

    La versione meno potente è stata montata su:
    La versione più potente è stata invece montata su:
    • BMW 120d E87 (2004-07);
    • BMW 320d E46 E90/E91 (2005-07).
    Nel 2006, la versione meno potente passò da 121 a 129 CV a 5750 giri/min, con picco di coppia invariato. Introdotta inizialmente sulla 118d, fu in seguito proposta anche sulla 318d.
    Questa versione è stata sostituita durante la seconda metà del 2007 dai nuovi motori N47.


    Fonte: http://www.wikipedia.it/
     
    Ultima modifica di un moderatore: 29 Aprile 2009
  14. AngeloYaris

    AngeloYaris Amministratore Delegato BMW

    4.376
    494
    17 Maggio 2008
    Reputazione:
    147.089
    Volvo 850 T-5R - SAAB 9000 Turbo & S
    Bmw n47 ( diesel )

    BMW N47

    Con la sigla BMW N47 si intende una famiglia di motori diesel per uso automobilistico prodotti a partire dal 2007 dalla Casa automobilistica tedesca BMW.

    Caratteristiche

    [​IMG] [​IMG]
    Le BMW 120d Cabriolet erano equipaggiate da un motore N47 da 177 CV



    I motori N47 nascono come evoluzione dei motori M47TU2D20, dei quali mantengono alcune caratteristiche generali, come ad esempio:
    Rispetto agli M47, però, i motori N47 costituiscono un grosso passo avanti per la molteplicità delle innovazioni apportate. Tra queste vi sono:
    • monoblocco in lega di alluminio con canne riportate in ghisa;
    • testata separabile in due parti;
    • catena di distribuzione e della pompa gasolio sistemata posteriormente (latotrasmissione;
    • nuova centralina elettronica Bosch DDE7;
    • nuova pompa gasolio, anch'essa Bosch, ad altissima pressione (tra i 1600 ed i 2000 bar);
    • candelette di preriscaldamento di tipo ceramico;
    • nuovi contralberi di equilibratura.
    I motori N47 sono proposti in tre versioni, due delle quali rappresentano un'evoluzione delle corrispondenti versioni dei motori M47TU2D20, mentre la terza, quella di punta, è inedita.
    Ovviamente queste tre versioni sono caratterizzate da prestazioni differenti. Le due versioni di punta sono caratterizzate dal fatto di possedere iniettori di tipo piezoelettrico.
    Di seguito vengono riportate le caratteristiche di ogni singola variante.

    Versione di base


    La versione di base ha sostituito l'unità M47 da 129 CV ed eroga una potenza massima di 143 CV a 4000 giri/min, con una coppia massima di 300 Nm a 2000 giri/min. Questa versione è stata montata su:
    Versione intermedia


    La versione intermedia ha preso il posto dell'unità M47 da 163 CV. Il nuovo propulsore eroga ora 177 CV a 4000 giri/min e 350 Nm a soli 1750 giri/min. Le sue applicazioni si ritrovano nei modelli:
    • BMW 120d 3p/5p/Coupé (dal 2007);
    • BMW 120d Cabriolet (dal 2008);
    • BMW 320d E90/E91/E92/E93 (dal 2007);
    • BMW 520d E60/E61 (dal 2007);
    • BMW X3 2.0d (dal 2007).
    Versione di punta

    [​IMG] [​IMG]
    Le BMW 123d Coupé sono equipaggiate dal motore N47 da 204 CV


    La versione di punta è stata lanciata alla fine del 2007, poco dopo le prime due. Tale versione rappresenta al suo lancio uno dei migliori motori diesel a livello mondiale per la sua raffinatezza, le sue eccezionali prestazioni, il suo consumo e le sue emissioni nocive ridotte.
    Un assaggio delle notevoli qualità tecnologiche di questo motore sta nel turbocompressore bi-stadio, in pratica due turbocompressori, uno di dimensioni maggiori e l'altro di dimensioni minori. Quest'ultimo entra in funzione a giri bassi, a regimi medi funzionano entrambi, mentre ad alti giri funziona solo il turbocompressore di dimensioni maggiori. In questo modo si raggiungono prestazioni di altissimo livello. La potenza massima raggiunge ben 204 CV a 4400 giri/min! In tal senso, questo motore ha frantumato, per la prima volta nella storia dei motori diesel, la barriera dei 100 CV/litro. Anche la coppia massima è notevole e raggiunge i 400 Nm a 2000 giri/min.
    Grazie a queste notevoli caratteristiche, la versione di punta del motore N47 si è aggiudicata il titolo assoluto all' "Engine of the Year Awards" del 2008.
    Questo motore viene montato sulle BMW 123d 3p/5p/Coupé prodotte dalla fine del 2007.

    Fonte: http://www.wikipedia.it/
     
    Ultima modifica di un moderatore: 29 Aprile 2009
    A 2 persone piace questo elemento.
  15. JAJO

    JAJO Presidente Onorario BMW

    10.407
    407
    24 Ottobre 2008
    Reputazione:
    69.323
    123d E88
    bel 3d=D>
     
  16. AngeloYaris

    AngeloYaris Amministratore Delegato BMW

    4.376
    494
    17 Maggio 2008
    Reputazione:
    147.089
    Volvo 850 T-5R - SAAB 9000 Turbo & S
    Grazie ;)
     
  17. Manuel333

    Manuel333 Presidente Onorario BMW

    6.901
    276
    10 Marzo 2007
    Reputazione:
    15.827
    E91
    ottimo 3D! :eek:

    io ho avuto la fortuna di possedere:

    M40B16
    M43B18
    N42B20

    chissà cosa mi riserverà il futuro!
     
  18. Nacispo

    Nacispo Collaudatore

    346
    7
    15 Marzo 2008
    Reputazione:
    189
    BMW 320D E90 Futura mod. Cr-6S
    complimenti :biggrin:
     
  19. giacomo

    giacomo Presidente Onorario BMW

    13.441
    786
    4 Marzo 2004
    Reputazione:
    14.878.904
    Renault Clio
    è stato detto:

    -con un picco di coppia massima di 143 Nm a 3000 giri/min.

    ci deve essere un errore.. di stampa;

    a quell'epoca un motore da 1.5 litri non poteva sviluppare quella coppia,

    saluti
     
  20. giacomo

    giacomo Presidente Onorario BMW

    13.441
    786
    4 Marzo 2004
    Reputazione:
    14.878.904
    Renault Clio
    vecchi motori BMW

    1976:

    -316, motore 1.6 litri...

    1977:

    -320 I motore 2 litri iniezione meccanica(?) da 125 cv;

    1979:

    -323 I motore 6 cilindri 143 cv; cambio ancora a 4 rapporti;

    1980:

    -323 I stesso motore ma cambio a 5 rapporti e differenziale autobloccante;

    i motori a 6 cilindri avevano distribuzione a cinghia dentata, che per fortuna BMW abbandonò quasi subito...
     

Condividi questa Pagina