1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.
  2. VUOI SCOPRIRE UN PRODOTTO INNOVATIVO PER APPASSIONATI DI AUTO? Ti chiediamo un minuto del tuo tempo per rispondere a questo breve sondaggio! Grazie! Clicca Qui!

C'è un chimico quì?

Discussione in 'Off-Topic' iniziata da biemdabliu, 17 Aprile 2009.

  1. biemdabliu

    biemdabliu Secondo Pilota

    771
    46
    6 Settembre 2007
    Reputazione:
    1.007
    535d touring
    Ero curioso di capire che tipo di plastica è quella delle tanichette da 5 litri che si usano per riporci dentro la benzina/miscela per lo scooter.
    E' diversa dalla plastica usata per le bottiglie di minerale o per le taniche da alimenti oppure una vale l'altra?
    Io ho sempre saputo che le bottiglie di plastica diventano molli se ci si mette dentro la benzina.
     
  2. chent

    chent Presidente Onorario BMW

    7.788
    1.400
    6 Maggio 2004
    Reputazione:
    1.175.404
    330ci SMG (e46)
    eccomi! :D

    se dici plastica non dici nulla, ne esistono diverse centinaia...

    quella che per la maggiore si utilizza per le taniche (acqua o benzina di riserva) e polietilene ad alta densità (HDPE), resistente ai solventi (benzina appunto) ed agli acidi/basi, per cui di utilizzo non dico universale ma quasi.
    altri usi: buste di plastica x la spesa (quelle scroccanti, quelle "morbide" invece sono in LDPE - P.E. a bassa densità, meno resistenti), bottiglie per bagnoschiuma e shampoo etc.

    quello che si rammollisce con la benzina è il polistirene (PS), il classico bicchiere di "carta" bianco, oltre a rammollirsi il polistirene si solubilizza proprio, per cui dopo un po' vedresti il bicchiere dissolnersi (e la benzina colare :D)
    altri usi: copertine per cd e cassette etc, e se soffiato (espanso), imballaggi delicati.

    altre plastiche molto usate sono il polipropilene (PP) che ha fruttato pure un nobel all'italia x la chimica, plastica molto rigida e dalle buone proprietà
    meccaniche.
    usi: mobili e sedie di plastica (arredo da giardino), involucri per giocattoli ed
    elettrodomestici, confezioni di pasta etc.

    il poletilene tereftalato (PET), che al contrario del nome non assomiglia per nulla al polietilene. usi: bottiglie per alimenti/acqua, tessuti sintetici (spesso provenienti dal riciclo).

    acrilonitrile-butadiene-stirene (ABS), involucri per giocattoli ed elettrodomestici (sopratutto "tecnici" come pc, monitor e stampanti)

    policarbonato (PC), 20 volte + leggero del vetro e 20 volte + resistente!!!, biberon, visiere x caschi etc.

    etc.etc.etc.
    cmq se guardi in un angolo del contenitore vi è sempre la sigla del polimero, da li con google puoi vedere se è adatto a contenere la sostanza che vuoi tu.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 17 Aprile 2009
    A 1 persona piace questo elemento.
  3. chent

    chent Presidente Onorario BMW

    7.788
    1.400
    6 Maggio 2004
    Reputazione:
    1.175.404
    330ci SMG (e46)
    [​IMG]
     
  4. biemdabliu

    biemdabliu Secondo Pilota

    771
    46
    6 Settembre 2007
    Reputazione:
    1.007
    535d touring
    Ok grazie perfetto, proprio quello che mi interessava.
    Ma non ho capito una cosa: il PE semplice, non ad alta densità dunque, e il PET vanno bene per contenere la benzina?

    Ma ad una sigla corrisponde sempre una sostanza assolutamente identica? Voglio dire: se cerco dei recipienti per metterci dentro la benzina e trovo scritto sopra HDPE posso stare tranquillo nel senso che c'è un unico tipo di HDPE oppure, nonostante il nome uguale, ce ne sono di diversa "densità" a seconda della sostanza che debbono contenere di volta in volta?

    Altra domanda: io mi preparo sempre la miscela al 2% da usare nel tosaerba, ma ogni volta ho il problema di come conservarla nel tempo, visto che dicono che la benzina verde deperisce in fretta (2 o 3 mesi appena, possibile??).
    L'utilizzo degli additivi stabilizzanti dici che può servire?

    In alternativa mi hanno suggerito di utilizzare la benzina Aspen, ossia la benzina alchilata, già composta dal lubrificante e dal conservante.
    Che ne dici?
     
    Ultima modifica di un moderatore: 17 Aprile 2009
  5. chent

    chent Presidente Onorario BMW

    7.788
    1.400
    6 Maggio 2004
    Reputazione:
    1.175.404
    330ci SMG (e46)
    la sigla PE "secca" non ricordo se l'ho mai vista, credo che cmq si possa riferire all'HDPE, che è quello con le caratteristiche meccaniche migliori... boh.

    il PET credo che vada bene per contenere benzina, per essere sicuro dovresti trovare una tabella come quella da me postata che includa pure il PET, come riferimento per la benzina prendi isottano, n-esano, toluene, benzene, xilene etc... o meglio ancora fai una prova con 50 ml di benzina in una bottiglia da 500 ml ed aspetti un paio di giorni (e poi ci fai sapere pure a noi:D:D)

    per quanto riguarda la conservazione nel tempo della benzina devi considerare (almeno) 2 particolari:

    1) cmq nel tempo un po' ne evpora, sia x fuga dal tappo, sia attraverso le pareti stesse del recipiente che sicuramente non è perfettamente impermeabile agli idrocarburi. il punto è che chiaramente evapora in misura maggiore la frazione + volatile, per cui nel tempo avrai una benzina di composizione + vicina alla nafta che alla benzina. (vabbè parliamo cmq di piccole cose che un volgare tosaerba non noterà mai :))

    2) gli idrocarburi tendono a polimerizzare, gli idrocarburi della benzina tendono a polimerizzare ancora di più :) per cui alla fine, dopo un certo tempo, nonostante la marea di additivi antipolimerizzanti presenti, una certa quntità di pallini di gomma te li trovi (magari micoscopici) che certamente non fanno bene ai condotti, ugelli, spruzzatori, iniettori etc.
     
  6. chent

    chent Presidente Onorario BMW

    7.788
    1.400
    6 Maggio 2004
    Reputazione:
    1.175.404
    330ci SMG (e46)
    ps: la benzina aspen non la conosco... appena ho 2 minuti vedo di capire cos'è

    pps: grazie per la rep :)
     
  7. biemdabliu

    biemdabliu Secondo Pilota

    771
    46
    6 Settembre 2007
    Reputazione:
    1.007
    535d touring
    Ok grazie Chent.
    Ho dato un'occhiata e le bottiglie di minerale normalmente riportano la sigla PET.
    Da un mese a questa parte ho messo della benza in una bottiglia di plastica PET e, ad occhio nudo, non mi pare di aver notato variazioni, anche se immagino che non sia il componente più indicato per tali usi.

    Ho visto che le taniche per l'olio motore riportano la sigla HDPE.
    Curiosità: accanto alla sigla c'è spesso un triangolino isoscele con dentro il numero (1 o 2). Indica forse il tempo di conservazione dell'elemento che costituisce quel recipiente?
    Ciao
     
  8. chent

    chent Presidente Onorario BMW

    7.788
    1.400
    6 Maggio 2004
    Reputazione:
    1.175.404
    330ci SMG (e46)
    non saprei, scome triangolini conosco solo quello isoscele formato da tre frecce, che indica che si tratta di materiale riciclabile ed il triangolino decantato da elio e le storie tese :D:D
     
  9. rostam

    rostam Secondo Pilota

    668
    90
    30 Ottobre 2007
    Reputazione:
    8.683
    mobile
    chiedo scusa se mi intrometto, ma anch'io ho bisogno di 1 chimico, e vedendo il post ... , in pratica devo sciogliere la fuliggine da un gruppo frangifiamma di una caldaia, essendo difficilmente raggiungibili tutti gli interstizi del frangi, avrei bisigno di un qualcosa che ne sciolga il + possibile, in commercio ho trovato un prodotto che si usa per la fuliggine sui vetri dei caminetti, funziona ma nn riesce a sgrassare a fondo le pareti, quindi amici se avete qualche soluzione Vi ringrazio in anticipo :wink:
     
  10. chent

    chent Presidente Onorario BMW

    7.788
    1.400
    6 Maggio 2004
    Reputazione:
    1.175.404
    330ci SMG (e46)
    sicur che si tratti di grasso?

    se hai la possibilità di risciacquare a questo punto usa dello sgrassatore liquido, tipo chantecler (o come cacchio si scrive).

    oppure se non puoi sciaquare, spruzza un solvente, marari la stessa nafta, (meglio un solvente + leggero cmq).
     
  11. rostam

    rostam Secondo Pilota

    668
    90
    30 Ottobre 2007
    Reputazione:
    8.683
    mobile
    non potevo scrivere sfuligginare :mrgreen: ,
    risciacquare si nn è 1 problema, il problema è raggiungre tutta la superficie delle pareti che sono alte circa 70 cm ed una di fronte all'altra con 1 cm di distanza, quindi motlo poco raggiungibili, oltre al fatto che i frangifiamma sono sfalsati e non si può infilare quasi niente, l'altro giorno per pulire ho infilato la lama di 1 segha (quella x tagliare :mrgreen:) il grosso viene via ma alle pareti resta sempre
     

Condividi questa Pagina