lunedì , 10 dicembre 2018
Home » Motorsport » BMW Z4 GTLM: sotto la pioggia il 3° posto

BMW Z4 GTLM: sotto la pioggia il 3° posto

BMW Z4 GTLM

Vittoria di classe per la BMW Z4 GTLM a Watkins Glen. Terzo posto sotto la pioggia battente ed in testa nella classifica GTLM.

 

La BMW Z4 GTLM guidata da Bill Auberlen (Stati Uniti) e Dirk Werner (DE), con il numero 25, è giunta al terzo posto in una domenica molto umida alle  “Six Hours of the Glen”, svoltesi Domenica.
Il duo ha completato 157 giri di 3,4 miglia cadauno, sul circuito di 11 curve al Watkins Glen International (USA) con la gara che si è rallentata di 8 giri ed interrotta per 14 minuti durante la peggiore pioggia.
La gara si è conclusa dietro alla BMW M4 Safety Car durante l’ultima bandiera gialla con la vittoria nella classe GTLM che va alla Porsche di Henzler Lupo (DE) e Bryan Sellers (US).

Terzo podio BMW della stagione, tra cui una vittoria a Long Beach (Stati Uniti), che permette ad Auberlen e Werner di scalare la parte superiore della classifica piloti GTLM, e mantenere la BMW in cima alla classifica a punti di costruttore GTLM.

La giornata si è conclusa con una delusione per la numero 24 BMW Z4 GTLM di John Edwards (US) e Lucas Luhr (DE) come Edwards è stato vittima di una chiazza di petrolio al giro 77, sbattendo nel muro di gomme distruggendo il posteriore della vettura e si è ritirato dalla gara.

La gara è iniziata con Auberlen sulla numero 25 BMW Z4 GTLM e Edwards sulla numero 24, dalla seconda e terza posizione in griglia di classe, le cui posizioni sono state decise in base all’ordine di classifiche, dato che le qualifiche sono state annullate a causa della pioggia.
Auberlen va in testacoda al primo giro a causa delle condizioni di pioggia e scivola sul fondo.
Nel primo stint Edwards si è spostato al comando al 36 ° giro e Auberlen ha recuperato raggiungendo il quarto posto. Entrambi snocciolano dieci giri di ritardo a Luhr e Werner e prendono il sopravvento. Edwards poi è stato vittima dell’incidente ed ha dovuto ritirarsi.

A metà gara la pioggia era sotto controllo e con due ore per di gara con l’intera pista completamente zuppa d’acqua. Poiché le condizioni sono peggiorate, la gara è stata interrotta con bandiera rossa per 14 minuti ad un’ora e 28 minuti dalla fine.
Auberlen era in macchina per gli ultimi giri, e con 30 minuti ancora da correre era giunto al secondo posto. Sopravvive i difficili ultimi minuti, mentre la pioggia cadeva causando un allagamento continuo della pista, un guasto colpisce l’elettronica della vettura provocando lo spegnimento del motore in modo intermittente.
Ha perso il secondo posto al giro 151 e non è stato in grado di  recuperare la posizione anche perchè la gara si è conclusa in regime di bandiere gialle.

Bobby Rahal (Team Principal, BMW Team RLL):

“E’ stata una giornata dura e con condizioni difficili. Abbiamo avuto un piccolo problema elettrico con la numero 25, che ci ha fatto perdere il secondo posto proprio lì alla fine. Le condizioni meteo hanno reso il tutto difficile. E’ un peccato che abbiamo perso la numero 24. Tutto sommato, un altro podio e l’iniziativa in entrambe.” Del campionato costruttori e piloti del campionato

Bill Auberlen (n ° 25 BMW Z4 GTLM, 3 ° posto):

“E’ stato duro. La pista era veramente difficile. Acquaplaning ed instabilità erano i nostri grandi problemi. Poi la pista si sarebbe potuta asciugare, almeno pensiamo più avanti nel tempo, è andata così. Quando abbiamo messo le gomme da pioggia Michelin poi sono andato verso destra verso la parte anteriore. Avevo problemi di sottosterzo. Abbiamo battuto tutti abbiamo bisogno di recuperare punti e ci stiamo muovendo in avanti e questo è tutto quello che volevamo fare. Ho avuto un problema di accensione con tanta pioggia e il mio motore si è spento, ed è così che la Porsche ha ottenuto da me il secondo posto. “

Dirk Werner (n ° 25 BMW Z4 GTLM, 3 ° posto):

“E’ stata una delle gare più difficili in cui sono stato. E’ stato un po’ come una sensazione Nürburgring in cui le condizioni atmosferiche hanno davvero avuto un sacco di sorprese per noi. Eravamo su una pista asciutta e poi fuori con le slick sul bagnato. Oggi tutto era focalizzato a restare in gara.
Bill ha fatto un ottimo lavoro mantenendo la vettura sulla strada sul bagnato.
Ho fatto del mio meglio ed alla fine credo che possiamo essere tutti soddisfatti di questo podio.
La macchina aveva un buon ritmo ed è molto piacevole avere una macchina come questa BMW Z4 GTLM, che mostra una buona prestazione. Finora abbiamo avuto una buona stagione con un bel paio di podi, e ho apprezzato moltissimo finora “.

 

About Michele Picariello

Ingegnere Meccanico con la passione per la scrittura. Si dedica da tempo alla ricerca di informazioni tecniche e commerciali per il mondo BMW e le realtà ad esso connesse.

Vedi anche

BMW M5 F90 da 800 CV grazie a G-Power

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn I ragazzi di G-Power ci hanno ...

PRIMISSIMA: BMW Z4 sDrive20i, sDrive30i e M40i

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Come ci si poteva aspettare, la ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *