domenica , 25 febbraio 2018
Home » BMW NEWS » BMW X4: la produzione della prima generazione termina a marzo 2018

BMW X4: la produzione della prima generazione termina a marzo 2018

L’imminente debutto della nuova BMW X4 G02 si avvicina sempre di più, così come si avvicina il ritiro della prima generazione di questo SUV coupè compatto. Secondo Bimmertoday, la produzione della prima generazione della X4 all’impianto di Spartanburg dovrebbe terminare a marzo 2018 per essere rimpiazzata presto dalla nuova generazione G02.

Fin dal lancio sul mercato della prima BMW X4, BMW ha annunciato che il modello avrebbe avuto un ciclo vitale breve rispetto al solito. Ciò è supportato da buone ragioni, dato che all’approdo sul mercato, la sorella BMW X3 F25 aveva già ottenuto il suo restyling di metà ciclo, condannando quindi la prima X4 a una vita difatto dimezzata in lunghezza.

Alla seconda generazione della BMW X4 è stato assegnato il nome G02 e all’interno offre molta più tecnologia dell’attuale X3 G01. Proprio come la sorella, questo SUV coupè dovrà fornire dei materiali interni di grande qualità per mantenere le promesse fatte ai clienti “premium”.

Ovviamente, la BMW X4 2019 sarà equipaggiata con i sistemi di assistenza e di infotainment che troviamo a bordo dell’attuale BMW X3, migliorando nettamente la fornitura della generazione attuale. Il design di questa nuova X4 è stato accidentalmente svelato qualche mese fa grazie a delle foto spia.

About Paolo Colucci

Fondatore del primo forum BMW in Italia nel 2002 è da sempre appassionato del marchio bavarese di cui continua a coltivarne l'interesse e promuovendo eventi e raduni per la propria community

Vedi anche

Cosa controllare prima di comprare una BMW Z4 M E85

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Con l’uscita della nuova BMW Z4 G29 ...

Ecco i tre trend del settore dell’auto da tenere d’occhio nel 2018

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Questo 2018 sarà davvero fantastico per ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *