lunedì , 17 dicembre 2018
Home » Motorsport » BMW Team RLL: quinto e sesto posto al Road America

BMW Team RLL: quinto e sesto posto al Road America

BMW Team RLL

BMW Team RLL agguanta il quinto ed il sesto posto al Continental Tire Road Race Showcase of Road America.

BMW Team RLL è arrivato quinto e sesto, dopo due ore e quaranta minuti di gara, al Continental Tire Road Race Showcase of Road America (Stati Uniti). Bill Auberlen (Stati Uniti) e Dirk Werner (DE) sono arrivati al quinto posto con la loro BMW Z4 GTLM numero 25.
John Edwards (US) e Lucas Luhr (DE), guidando la macchina numero 24, sono finiti una posizione dietro, al sesto posto. La gara è stata vinta dal numero 911 Porsche 997 911 di Nick Tandy (GB) e Patrick Pilet (FR).

Il circuito di Road America è stata storicamente una pista di ampio successo per il BMW Team RLL, ma questa giornata è stata un’eccezione. Nessuna BMW Z4 GTLM ha potuto incontrare il ritmo dei partecipanti del circus della classe GTLM; dopo le recenti rettifiche al regolamento, le performance delle BMW le hanno consentito di essere seconda per la maggior parte del tempo ed a soli due secondi dalla Porsche vincente.

La gara è iniziata con Edwards partente dal quarto posto ed Auberlen dal sesto.
Entrambe le BMW ed il resto della classe GTLM sono tornati in corsia box al 14 ° giro sotto l’unico periodo di bandiere gialle della gara. Edwards è rimasto nella BMW Z4 GTLM numero 24, mentre l’equipaggio ha fatto rifornimento e ha cambiato gli pneumatici Michelin.
Rientrato in gara in quinta posizione. Werner ha assunto il posto di guida dopo Auberlen sulla numero 25 auto e dopo il pit era l’ultima vettura in classe GTLM a lasciare i box.
Come la gara ha superato la soglia di un’ora, Edwards ha tenuto il quinto posto, Werner l’ottavo. Entrambe le vetture hanno fatto il loro secondo pit in regime di bandiere verdi, con poco più di un’ora che la gara era iniziata.
Luhr è succeduto ad Edwards al giro 40 e, un giro più tardi, Werner è entrato ai box per la sua sosta. Dopo, il resto della compagine GTLM, ha sospinto Werner e Luhr al sesto e al settimo posto.
Werner ha portato la sua macchina in anticipo per una pit stop da spruzzata di combustibile che gli ha permesso di arrivare fino in fondo alla gara. Con 30 minuti dalla fine, Luhr si è piazzato quarto con Werner proprio dietro di lui in quinta posizione. Luhr ha dovuto fermarsi per il carburante a sei giri dalla fine, così cadendo al sesto posto.

Bobby Rahal (Team Principal, BMW Team RLL):

“E’ stata una giornata molto deludente. Abbiamo fatto del nostro meglio con quello che avevamo. Gli adeguamenti BdP che sono stati dati a Porsche e Ferrari nelle ultime gare non sono bilanciate.
So che potrà essere una ultima parte difficile dell’anno, se continua così “.

Bill Auberlen (Numero 25 BMW Z4 GTLM, 5 ° posto):

“La squadra aveva una grande strategia e abbiamo avuto una buona auto come non abbiamo mai avuto qui, ma penso che la serie ha dato un po’ troppo alle persone che non ne aveva bisogno. Ora le Porsche sono fuggite e la Ferrari è appena dietro di loro. Abbiamo avuto buone battaglie con la Corvette e la Falken, ma è stata una giornata molto difficile per il team.

Dirk Werner (Numero 25 BMW Z4 GTLM, 5 ° posto):
“E’ sicuramente stata una gara difficile perché il ritmo, soprattutto delle Porsche, è stato abbastanza veloce. Non c’era modo per noi oggi di arrivare sul podio. Siamo stati in lotta con la Corvette, che sembrava essere una lotta leale. Stavo cercando di tenere a bada la Corvette numero 3, ma verso la fine Katherine Legge sulla Delta Wing ha frenato all’uscita della curva 13 e sono stato costretto a rallentare. “

John Edwards (Numero 24 BMW Z4 GTLM, 6 ° posto):
“In giornate come oggi non c’è troppo da fare. Siamo a due secondi dal Porsche. Avremo una riunione con il team nel post gara per rivedere la situazione, ma alla fine della giornata non riusciremo a trovare due secondi. “

Lucas Luhr (Numero 24 BMW Z4 GTLM, 6 ° posto):

“Due secondi di differenza di tempo sul giro, ancora di più a volte, non importa come ma non è corretto. Deve essere fatto qualcosa. Da parte nostra, penso che abbiamo fatto quello che potevamo. Forse abbiamo perso un po’ perché ci siamo ritirati nel tempo delle prove di Venerdì, ma di sicuro non abbiamo perso due secondi. “

About Michele Picariello

Ingegnere Meccanico con la passione per la scrittura. Si dedica da tempo alla ricerca di informazioni tecniche e commerciali per il mondo BMW e le realtà ad esso connesse.

Vedi anche

BMW M5 F90 da 800 CV grazie a G-Power

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn I ragazzi di G-Power ci hanno ...

PRIMISSIMA: BMW Z4 sDrive20i, sDrive30i e M40i

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Come ci si poteva aspettare, la ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *