mercoledì , 19 settembre 2018
Home » BMW NEWS » La BMW Serie 1 2019: trazione anteriore e cruscotto digitale

La BMW Serie 1 2019: trazione anteriore e cruscotto digitale

Il freno a mano sarà elettronico

Giusto ieri è stata avvistata la nuova Mercedes Classe A senza camuffamento e ora anche l’arcirivale bavarese è stata avvistata e fotografata; certo, il camuffamento è pesante, ma siamo quanto meno riusciti a dare un’occhiata all’interno dell’abitacolo ridisegnato. Alcuni cambiamenti radicali sono stati messi a punto per il salto generazionale e tra tutti spicca la nuovissima strumentazione totalmente digitale; è troppo presto per dire se questo pannello strumenti sarà un equipaggiamento standard su tutta la gamma o se i modelli base avranno comunque il vecchio sistema analogico classico.

Oltre a questo, lo schermo dell’infotainment è stato riposizionato più in basso sulla console centrale, quasi in linea col quadro strumenti e conseguenza di ciò è stato l’abbassamento anche delle bocchette dell’aria. Altre modifiche degne di nota sono la leva del cambio automatico, più piccola e lucida e anche il pulsante per l’azionamento del freno a mano elettronico, che rimpiazza la classica leva.

La BMW Serie 1 sarà a trazione anteriore

Anche se non possiamo vedere i sedili posteriori, aspettatevi uno spazio per le gambe migliorato, dovuto alla scelta della trazione anteriore, e anche per un piccolo incremento in lunghezza della vettura. Questi cambiamenti dovrebbero consentire anche un passo più lungo e probabilmente questa nuova Serie 1 verrà venduta solamente in configurazione a cinque porte, data la poca richiesta di veicoli a tre porte; stesso destino potrebbe aversi sulle versioni a 3 porte della prossima Audi A3 ad esempio.

Oltre a perdere la sua trazione posteriore e la configurazione a tre porte, questa base di gamma di BMW non possiederà più nemmeno il motore a 6 cilindri presente a bordo della BMW M140i ripresa di nascosto, dato che il motore verrà rimpicciolito a un motore turbo 4 cilindra da 2000cc. Per farvi un’idea di quali motori potranno essere disponibili, basta che cerchiate alla gamma di opzioni per le Serie 2 Active Tourer e Gran Tourer, oltre che alle MINI, dato che queste auto condividono la stessa architettura UKL.

Si prevede la creazione di una BMW 125xe, che dovrebbe montare un motore a benzina 3 cilindri 1500cc, in abbinata a un motore elettrico che dovrebbe essere identico a quello montato sul restyling della 225xe, dove questa ibrida plugin riesce ad ottenere un totale combinati di 224 cavalli e 385 Nm di coppia.

Non dimentichiamoci anche che la Serie 1 tecnicamente è già montata su un’architettura a trazione anteriore, dato che la versione berlina è basata sull’architettura UKL, tuttavia questo modello è venduto esclusivamente in Cina, e non si è certi di una sua futura disponibilità nel resto del mondo in futuro.

Dovremmo essere in grado di vedere l’annuncio di questa due volumi di terza generazione verso la seconda metà del 2018.

About Paolo Colucci

Fondatore del primo forum BMW in Italia nel 2002 è da sempre appassionato del marchio bavarese di cui continua a coltivarne l'interesse e promuovendo eventi e raduni per la propria community

Vedi anche

VIDEO: BMW M2 meglio di una Porsche?

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Le recensioni per la BMW M2 ...

Fotogallery – BMW 750Li colore Rose Quartz

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Pensando alla BMW Serie 7, vengono ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *