mercoledì , 14 novembre 2018
Home » BMW i » BMW i3: Clima rumoroso, ma tutto nella norma

BMW i3: Clima rumoroso, ma tutto nella norma

bmw i3

BMW i3: clima il suo compressore è rumoroso, ma è tutto nella norma. La piccola elettrica di Monaco è tanto silenziosa in movimento quanto rumorosa nel suo sistema di raffreddamento. Colpa delle batterie.

BMW i3: clima il suo compressore dell’Aria Condizionata è tutt’altro che discreto. Ed anche se le giornate estive sono ad un passo dal termine, sul web diversi proprietari di BMW i3 stanno spuntando su siti di social media come il gruppo  i3 Facebook Group , il Forum MyBMWi3  e il BMW i Circuit Forum chiedono se il forte rumore che si sente provenire al di sotto della loro auto è normale.
Come tutti i veicoli elettrici, la BMW i3 è molto tranquilla la maggior parte del tempo in modo che quando si sente un forte rumore proveniente dal veicolo che non si è mai sentito prima, è comprensibile supporre che ci possa essere qualche problema.

Tuttavia, in questo caso non c’è nulla di cui preoccuparsi. Il forte rumore che si sente quando si parcheggia la macchina o quando si collega a caricare è solo l’aria condizionata spinta dal compressore in funzione. Il sistema di gestione termica della vettura è al lavoro per rinfrescare le batterie. Mantenere la batteria fresca è fondamentale per prolungare la loro vita e prevenire la perdita di capacità.

Alcuni dei primi proprietari di Nissan LEAF che vivevano in climi caldi hanno sperimentato una perdita di capacità della batteria inaccettabile ed effettivamente hanno esposto querela a Nissan in merito a questo problema. La LEAF utilizza un sistema passivo di gestione termica che non raffredda attivamente le batterie come la maggior parte veicoli elettrici moderni fanno, ed in casi estremi le batterie sono state danneggiate dal calore. Ci sono diversi tipi di sistemi utilizzati nei veicoli elettrici di oggi, e le BMW I3 sono equipaggiate con il migliore in circolazione: probabilmente.

La BMW i3 dispone di un sofisticato sistema di gestione termica che utilizza il refrigerante R134a per raffreddare le batterie. In realtà è l’unico EV ad impiegare questo tipo di metodo di raffreddamento della batteria. Alcuni veicoli elettrici da altri produttori utilizzano ventilatori in grado di soffiare aria attraverso le batterie per raffreddarle, mentre altri sistemi più avanzati utilizzano un sistema di gestione termica con raffreddamento a liquido. Sistemi basati sui liquidi funzionano bene, ma usano più energia rispetto al sistema utilizzato dalla BMW i3, e l’utilizzo di un gas inerte è anche il modo più sicuro per raffreddare la batteria. Se il pacco batteria della BMW i3 è in qualche modo compromesso, il gas in modo semplice e innocuo dissipa tutto il calore in eccesso. Un potenziale problema di sistemi di gestione termica basati sul raffreddamento a liquidi, porterà nel raro caso, ad una rottura catastrofica della batteria, il liquido potrebbe agire come un accelerante se la batteria prende fuoco, probabilmente andando a diffondersi anche ad altre zone della vettura. Non vedo questo come un grave difetto nei sistemi di gestione termica a base liquida, e mi sentirei alla guida perfettamente sicuro nel possedere un veicoli EV che sfrutta tale sistema di raffreddamento.

Quindi, se sei un proprietario i3 e ti chiedono il motivo per cui la macchina fa questo ronzio forte di recente, ora sapete cosa dover risponder: è per tener le batterie fresche.

 

About Michele Picariello

Ingegnere Meccanico con la passione per la scrittura. Si dedica da tempo alla ricerca di informazioni tecniche e commerciali per il mondo BMW e le realtà ad esso connesse.

Vedi anche

ANTEPRIMA: BMW iNEXT avvistata su un aereo Lufthansa

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Oggi la BMW presenterà per la ...

Aperto il preordine della BMW iX3 in Norvegia

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn    Nel 2017, oltre la metà ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *