mercoledì , 19 settembre 2018
Home » BMW NEWS » BMW annuncia profitti da record nel 2017, nonostante gli investimenti

BMW annuncia profitti da record nel 2017, nonostante gli investimenti

L’anno scorso ha registrato dei buoni profitti per BMW, nonostante gli investimenti superiori al miliardo di euro in ricerca e sviluppo rispetto all’anno precedente. Oggi, a Monaco sono stati presentati i risultati finanziari del 2017 e a quanto pare i tedeschi hanno superato i loro record per l’ottavo anno di fila nonostante le spese in uscita. Inoltre, il gruppo BMW ha consegnato più di 100.000 veicoli elettrificati ai clienti in un singolo anno per la prima volta, evidenziando il ruolo da pioniere nel campo della compagnia.

Le vendite delle automobili sono aumentate del 4,1% quest’anno, raggiungendo il record di 2.463.526 unità nel 2017. Grazie ai suoi tre marchi premium, BMW, MINI e Rolls-Royce, il gruppo BMW ha confermato la sua posizione come l’azienda leader del settore premium. La vendita di veicoli elettrificati è aumentata di uno straordinario 65,6% raggiungendo le 103.080 unità, grazie soprattutto alle vendite della BMW i3. I tedeschi vogliono incrementare queste vendite a oltre 140.000 unità in questo 2018, riuscendo quindi a mettere in strada oltre mezzo milione di veicoli elettrificati entro la fine del 2019.

“Possiamo guardare al 2017 come il miglior anno della storia della compagnia, grazie ai record di vendite e di guadagni raggiunti per l’ottavo anno consecutivo” ha detto Harald Krüger, membro del settore manageriale del gruppo BMW , oggi a Monaco. “fin dal 2016, abbiamo intrapreso diverse decisioni strategiche per far crescere ulteriormente i nostri business mantenendo una base sostenibile negli anni a venire“:

“L’anno scorso abbiamo investito oltre un miliardo di euro in più in ricerca e sviluppo rispetto al 2016, ma ciò nonostante abbiamo incrementato i nostri profitti operativi. Ecco cosa vuol dire avere un profitto sostenibile” ha detto Nicolas Peter, membro del consiglio di gestione del gruppo BMW, responsabile della parte finanziaria. Nel 2017, il gruppo BMW ha aumentato le spese per il reparto ricerca e sviluppo del 18,3% per un totale di €6,108 miliardi (contro i €5,164 miliardi del 2016). In punti percentuali, il rapporto di spesa del settore ricerca e sviluppo è aumentato fino a un totale del 6,2% (contro il 5,5% del 2016).

Al meeting annuale del 17 maggio 2018, il consiglio di gestione e il consiglio di sorveglianza proporrà agli azionisti  un incremento del dividendo a €4,00 per la quota delle azioni ordinarie e  a €4,02 per la quota di azioni privilegiate. Il rateo di distribuzione del 30,2% (33,3% nel 2016) rimarrà nell’intervallo di destinazione del gruppo BMW tra il 30% e il 40%. “la proposta di incrementare i dividendi di un ammontare così significativo è un chiaro segno della confidenza del gruppo BMW per il futuro sulla base dello sviluppo sostenibile”, ha detto Krüger.

BMW non riposerà sugli allori e si aspetta un’ulteriore crescita nella vendita dei propri veicoli nel 2018. La maggiore disponibilità della nuova BMW X3 e il lancio di nuovi prodotto come la BMW Z4 G29 e la Serie 8 probabilmente incrementeranno ancora i ricavi. “quest’anno vogliamo raggiungere un ulteriore record di vendite, aumentando le consegne rispetto all’anno scorso”, ha affermato Krüger. Allo stesso tempo, il gruppo BMW si aspetta che l’ambiente politico e economico rimanga volatile.

About Paolo Colucci

Fondatore del primo forum BMW in Italia nel 2002 è da sempre appassionato del marchio bavarese di cui continua a coltivarne l'interesse e promuovendo eventi e raduni per la propria community

Vedi anche

VIDEO: BMW M2 meglio di una Porsche?

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Le recensioni per la BMW M2 ...

Fotogallery – BMW 750Li colore Rose Quartz

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn Pensando alla BMW Serie 7, vengono ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *