lunedì , 18 dicembre 2017
Home » BMW Serie 1 » BMW Serie 1: prodotti due milioni di esemplari

BMW Serie 1: prodotti due milioni di esemplari

BMW M135i
Il 28 Marzo 2015 sarà ufficialmente ordinabile la nuova BMW Serie 1 LCI. Dov’è la novità della nuova piccola berlina di Monaco? Che il primo esemplare con relativo facelift di metà carriera, sarà l’esemplare numero 2 milioni.
La vettura di riferimento è stato costruita solo pochi giorni dopo l’inizio della produzione nello stabilimento BMW di Regensburg,  per la nuova versione del modello compatto ed è uno dei primi esempi della nuova gamma BMW Serie 1 destinati ad essere esportati verso l’Asia. La BMW 120i 5 porte, in Estoril Blu metallizzato e dotata di pacchetto M Sport, sarà consegnato ad un cliente in Giappone.

A fine estate 2014 l’azienda ha festeggiato il decimo compleanno della modello. Ed ora un nuovo traguardo:  il salto oltre la soglia dei due milioni di unità fornisce un’ulteriore prova di come l’attrazione per il piacere di guida sia ancora segno distintivo di BMW; anche se ancora per poco, dato che la prossima edizione della BMW Serie 1 (codice interno F52, NdR) passerà alla trazione anteriore e sarà  – quindi – basata sulla nuova piattaforma modulare UKL1.
Al suo debutto nel 2004, la BMW Serie 1 è diventato il primo modello del marchio in grado di conciliare un design sportivo ed elegante con le proprietà di guida di prim’ordine inseriti in una vettura a 5 porte compatta.
Motori di primo risalto tutti puntati alla sportività, ma allo stesso tempo, con occhio all’ambiente: difatti la BMW Serie 1 (E8x) funge da apripista per la più recente tecnologia BMW EfficientDynamics, che le consente un equilibrio tra piacere di guida e consumo di carburante.

La nuova edizione della BMW Serie 1 sarà offerta in due varianti di carrozzeria a 5 porte e 3 porte.
La 3 porte è costruita esclusivamente nello stabilimento BMW di Regensburg, mentre la 5 porte è anche prodotta nello stabilimento BMW di Lipsia.
Entrambi i modelli possono essere ordinati con una serie di potenti ed al tempo stesso efficienti, motori benzina e diesel con tecnologia BMW TwinPower Turbo, comprese le unità con tre e quattro cilindri di ultima generazione di motori del BMW Group ed un motore a sei cilindri in linea con M Performance tecnologia TwinPower Turbo.
La cui gamma di potenze si estende da 80 kW / 109 CV a 240 kW / 326 CV.

La BMW M135i M Performance è il punto di riferimento per la dinamica di guida, mentre il propulsore da 85 kW / 116 CV della BMW 116d EfficientDynamics Edition è all’avanguardia nell’efficienza, garantendo con un consumo medio di carburante di 3,8-3,4 l / 100 km (74,3-83,1 mpg imp) ed emissioni di CO2 di 101-89 g / km nel ciclo di prova UE.
La BMW M135i, BMW 118d e BMW 120d possono essere anche equipaggiati la trazione integrale xDrive.

I punti chiave della BMW Serie 1 sono rappresentati dal sistema iDrive, i fari completamente con tecnologia LED (disponibili come optional per la BMW Serie 1 per la prima volta) e le ultime novità della linea BMW ConnectedDrive. Oltre al sistema di Cruise Control attivo mediante radar con funzione Stop & Go e la nuova generazione Parking Assistant, funzioni come la fotocamera Driving Assistant sono inoltre disponibili.
Inoltre è standard il sistema VoiceCall per la chiamata in caso di emergenza associata al servizio BMW TeleServices. Il sistema di navigazione Professional offre anche la mappa ad aggiornamento automatico (usando la carta SIM integrata e rete di telefonia mobile), che è gratuito per i clienti per i primi tre anni dalla registrazione della vettura.

About Michele Picariello

Ingegnere Meccanico con la passione per la scrittura. Si dedica da tempo alla ricerca di informazioni tecniche e commerciali per il mondo BMW e le realtà ad esso connesse.

Vedi anche

BMW Serie 1 restyling e le nuove edizioni viste nei dettagli

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedInL’ultima Serie 1 a trazione posteriore   ...

Importante aggiornamento per i diesel quattro cilindri BMW

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedInStesse potenze, ma più efficienza e meno ...