giovedì , 23 novembre 2017
Home » BMW Serie 6 » BMW M6 GTLM: 6° posto alla 12 Ore di Sebring 2017

BMW M6 GTLM: 6° posto alla 12 Ore di Sebring 2017

BMW M6 GTLM 12 Ore Sebring 2017
BMW M6 GTLM 12 Ore Sebring 2017

BMW M6 GTLM: 6° posto per la BMW M6 GTLM n° 26 alla 12 Ore di Sebring 2017, seconda tappa del IMSA WeatherTech SportsCar Championship (IWSC)

BMW M6 GTLM: 6° posto per la BMW M6 GTLM n° 26 alla 12 Ore di Sebring 2017, seconda tappa del IMSA WeatherTech SportsCar Championship (IWSC).  I tre piloti del BMW Team RLL  Bill Auberlen (USA), Alexander Sims (GBR) e Kuno Wittmer (CAN) hanno completato 334 giri di gara nel 65 ° anno del classico evento di resistenza ed hanno raggiunto una performance impeccabile nel corso della gara di 12 ore. Tuttavia, essi non potevano tenere il passo dei piloti di testa ad un livello costante; questo ha reso impossibile segnare un buon risultato in Florida. La vittoria è andata alla Corvette n° 3.

John Edwards (USA), Martin Tomczyk (GER) e Nick Catsburg (NED) hanno sperimentato una gara deludente, la condivisione dei compiti alla guida nella vettura numero 24, non ha portato i frutti sperati. All’inizio della gara il trio ha perso diversi giri a causa di problemi tecnici. Più tardi, poco prima di metà gara, Catsburg si è schiantato contro le barriere alla curva 1 del Sebring International Raceway a seguito di un altro problema meccanico. Ciò ha significato gara finita per l’olandese e il suo compagni di squadra.

Ancora una volta il team Turner Motorsport ha lasciato il segno nella classe GTD. Justin Marks (USA), Jens Klingmann (GER) e Jesse Krohn (FIN) ha guadagnato diverse posizioni dopo essere partito 16 ° con la BMW M6 GT3 numero 96. Tuttavia, una sospensione danneggiata ha messo una rapida fine alla gara per l’equipaggio del team boss Will Turner (USA).

La prossima tappa della stagione 2017 IMSA riprenderà fra tre settimane con il Long Beach Grand Prix, CA.

Le impressioni dei protagonisti

Jens Marquardt (Direttore BMW Motorsport):

“Stiamo lasciando Sebring molto delusi. Uno sguardo al tempo sul giro in analisi mostra chiaramente che le regolazioni del BoP dopo Daytona erano di gran lunga non sufficienti per classificare la BMW M6 GTLM alla pari con la concorrenza. Ma soprattutto mi dispiace per la squadra ed i nostri piloti che hanno lavorato molto duramente in preparazione e durante la gara stessa – e non sono stati premiati per questo. Grazie a tutta la squadra per i loro sforzi nel corso degli ultimi due gare. Spero che la BoP sarà ulteriormente regolata per il resto della stagione, in modo da metterci in grado di offrire, ancora una volta, gare emozionanti e combattute con la BMW M6 GTLM. “

 

Bobby Rahal (Team Principal, BMW Team RLL):

“Penso che abbiamo dato del nostro meglio. Noi semplicemente non avevamo il ritmo dei nostri concorrenti. Si poteva vedere chiaramente nella gara di oggi. E’ stata una lunga giornata per tutti sia per l’equipaggio, sia per i piloti. Ricominceremo da qui. Qualunque cosa possiamo fare, lo faremo. “

Cartella stampa completa

 

About Michele Picariello

Ingegnere Meccanico con la passione per la scrittura. Si dedica da tempo alla ricerca di informazioni tecniche e commerciali per il mondo BMW e le realtà ad esso connesse.

Vedi anche

La prossima BMW Serie 3 G20 del 2019 scoperta durante un giro in pista

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedInIn attesa dell’uscita della prossima BMW Serie ...

BMW M5 Safety car del MotoGP: svelata nei particolari

WhatsApp Facebook Twitter Google+ Facebook Messenger Pinterest Telegram LinkedIn La partnership di BMW con il ...